Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Saccone: "La Polisportiva deve pensare a tutte le sezioni"

Marco Decandia
  • a
  • a
  • a

Antonio Saccone, dopo il plebiscito che lo ha eletto alla guida della nuova Polisportiva Mens Sana (vedere qui) comincia a parlare del compito che lo attende: "Di problematiche ce ne sono tante. Sulle vicende della pallacanestro in molti hanno accusato la Polisportiva, ma la basket è una società a responsabilità limitata con una sua autonomia patrimoniale. Ha parzialmente pagato la gestione del campo e le utenze. Dobbiamo tenere conto che il notro recente bilancio, approvato nell'ultima assemblea, ha messo in evidenza un saldo negativo, causato principalmente dalla necessità di saldare il debito al 31 dicembre 2015 della basket. E' pur vero che oggi la Polisportiva è scesa al 20% e siamo disponibili a cedere un ulteriore dieci per cento, bisogna però stare attenti perché un ulteriore sacrificio finanziario sarebbe impossibile da sostenere. Oggi abbiamo una ventina di sezioni, fra autonome e non autonome, una trentina di discipline, 2800 soci, mille ragazzi e giovani che vengono a fare attività. Bisogna pensare a mandare avanti tutta questa situazione e non è facile”.