Commercio

Siena Fase 2, la crisi dei venditori di souvenir: "Siamo diventati invisibili. Perdite fino al 100%"

24.05.2020 - 07:34

0

di Arianna Falchi

“E’ come se non ci fossimo, siamo diventati invisibili”. Tuonano le parole di Gabriella Laurentini, proprietaria del negozio di souvenir e ceramiche Gabriella, uno dei più longevi di Siena. Scenario drammatico quello che descrive la situazione delle attività che vendono ricordi ai turisti: quest’anno probabilmente in pochi raggiungeranno la città del Palio. “Il flusso dei turisti nella nostra zona, San Domenico, era già calato prima, a causa della riduzione dei parcheggi. Fino ad ora, ci ha salvato Santa Caterina per i tanti pellegrini che venivano alla Basilica”. Quest’anno, con l’annullamento dei flussi turistici dettato dalla pandemia, la realtà è tragica. “Più o meno, perderemo l’80% del guadagno. Mi dispiace perché anche gli artigiani che ci riforniscono, resteranno fermi. La merce che vendiamo a gennaio, ad esempio, viene ordinata a settembre: quest’anno, probabilmente non riordineremo”. Nonostante tutto Gabriella Laurentini ha voluto riaprire il negozio: “Noi abbiamo riaperto per dare colore alla strada: era molto triste. Siamo qui dal ’62, non avevamo mai visto un momento di crisi così”. Camminando per la città, è difficile trovare altri negozi di souvenir aperti. I pochi che hanno deciso di provarci, contano danni ingenti. “Io, senza esagerare, ho perso il 100% del lavoro – dichiara Simone Bartoli del negozio Le B – Tanti dei miei colleghi non riapriranno fino al 2 giugno. La speranza è che, quando riapriranno le frontiere, venga qualche turista… Altrimenti, andremo al mare. Ci siamo accorti che a qualcuno conviene stare chiuso”. Guadagno misero, ma molte spese. Anche a detta di Bartoli, una crisi del genere non si era mai vista: “Ho questo negozio da sette anni, ma lavoro nel settore del turismo dal 1990. Una crisi così non ha eguali: peggio del periodo delle Torri Gemelle. Tutto ciò, colpisce l’intera città”. Anche Piazza del Campo, meta ambìta dai turisti di tutto il mondo, quest’anno appare svuotata dal consueto fermento culturale. “Il souvenir, essendo un prodotto di ricordo, logicamente viene comprato da gente non di Siena. L’ultimo l’ho venduto il tre di marzo”, racconta Duccio Mocenni, proprietario del negozio di tabacchi e souvenir in Piazza, alla bocca del Casato. “Vendo anche tabacchi, ma non è di sostegno: la città è abitata da pochissime persone. Paradossalmente, per me è stato quasi meglio durante il lockdown. Ora che sono andati via anche gli studenti, il centro si è completamente svuotato”. Un effetto domino che investe più persone di quanto si riesca ad immaginare: “Si crea una catena mostruosa. Un negozio piccolino come il mio, dà da mangiare a tante famiglie di riflesso. Io stesso, non guadagnando, ovviamente spendo meno. Credo che si possa fare poco al riguardo, ma mi è piaciuto molto quello che ha fatto l’amministrazione per quanto riguarda i musei, la Torre del Mangia ed i parcheggi”. Anche Mocenni, nonostante tutto, ha messo fuori bandierine delle contrade e cartoline: “L’ho fatto anche quando non era possibile venderle: volevo dare un po’ di luce”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, Fase 2: primo week end lungo col ponte del 2 giugno

Coronavirus, Fase 2: primo week end lungo col ponte del 2 giugno

Como, 1 giu. (askanews) - L'ultimo weekend del mese di maggio 2020 ha coinciso anche con il primo ponte italiano post lockdown per la pandemia di Covid-19, quello del 2 giugno. Celebrazioni ridotte per la Festa della Repubblica e tanta amarezza per le vittime causate dal coronvirus eppure - anche in Lombardia, la regione più colpita dall'epidemia che resta osservata speciale anche nella Fase 2 ...

 
Gisella Cozzo canta "Grazie a Milano" e segna fine del lockdown

Gisella Cozzo canta "Grazie a Milano" e segna fine del lockdown

Milano, 1 giu. (askanews) - Un abbraccio in musica alla sua città d'elezione. La cantautrice italo-australiana Gisella Cozzo ha composto, interpretato e diretto "Grazie a Milano" che vuole essere un ringraziamento alla città cosmopolita che l'ha accolta regalandole nuove opportunità di vita, personali e artistiche. "Grazie Milano è un progetto che è nato durante il lockdown, perchè ho sentito ...

 
Chiude "Chiamatemi Anna", i fan disperati si appellano a Netflix

Chiude "Chiamatemi Anna", i fan disperati si appellano a Netflix

Roma, 1 giu. (askanews) - Ce la faranno i fan a convincere il gigante Netflix? Sarà dura anche se il pubblico di affezionati in questione è composto da teenager disperati per la fine della loro serie tanta amata, "Chiamatemi Anna", adattamento del romanzo "Anna dai capelli rossi" con protagonista la giovane attrice Amybeth McNulty. Il suo destino era noto da tempo: lo stop dopo la terza stagione, ...

 
Spazio, Crew Dragon: il commento dell'astronuata Maurizio Cheli

Spazio, Crew Dragon: il commento dell'astronuata Maurizio Cheli

Houston, 1 giu. (askanews) - L'accesso alla Stazione spaziale internazionale di Bob Behnken e Doug Hurley, i primi astronauti americani a essere partiti il 30 maggio 2020 dal territorio degli Stati Uniti, su un'astronave Made in Usa, la Crew Dragon ribattezzata "Endeavour" da 9 anni a questa parte, non rappresenta solo il ritorno degli Stati Uniti d'America all'accesso diretto allo Spazio dal ...

 
Gaia Gozzi fidanzata, chi è il suo amore: impazza il gossip sulla cantante vincitrice di Amici 2020

Televisione

Gaia Gozzi fidanzata, chi è il suo amore: impazza il gossip sulla cantante vincitrice di Amici 2020

Il gossip, per così dire, lo ha avviato proprio Maria De Filippi nel corso dell'ultima puntata di Amici Speciali. Ha lasciato intendere che Gaia Gozzi sarebbe impegnata e non ...

01.06.2020

Al Bano: "Ho una pensione di 1.470 euro, senza concerti posso vivere solo un anno"

IL PERSONAGGIO

Al Bano: "Ho una pensione di 1.470 euro, senza concerti posso vivere solo un anno"

Al Bano è preoccupato: l'annullamento di tutti i suoi concerti e il turismo bloccato, ha un ristorante e un hotel nella sua tenuta di Cellino San Marco, mettono in difficoltà ...

01.06.2020

Uomini e Donne non va in onda, cosa viene trasmesso su canale 5 al suo posto oggi e domani 2 giugno

Televisione

Uomini e Donne non va in onda, cosa viene trasmesso su canale 5 al suo posto oggi e domani 2 giugno

Non va in onda, oggi lunedì 1 giugno e domani, la trasmissione di Canale 5 Uomini e Donne. Il programma di Maria De Filippi torna da mercoledì 3 giugno, in onda come sempre ...

01.06.2020