MSF: quel ragazzo nigeriano che cercava la moglie incinta

Ogni migrante ha la sua storia, Dario Terenzi ne racconta una

14.06.2018 - 19:00

0

Roma, (askanews) - Oltre alle condizioni fisiche, sono le condizioni psicologiche dei migranti a preoccupare fortemente gli operatori sanitari di MSF. Dario Terenzi, responsabile dipartimento salute mentale MSF Trapani, team leader dell'intervento di aiuto psicologico a Catania per lo sbarco dalla nave Diciotti, di storie e traumi ne ha visti tanti. Racconta ad askanews una storia vissuta in prima persona durante le operazioni di salvataggio e di sbarco di oltre 900 migranti a Catania.

"Una storia che mi ha colpito è quella di un ragazzo nigeriano che cercava disperatamente la moglie, che era in viaggio con lui, ma era stata evacuata, medical case, trasportata in un ospedale palermitano e lui non era riuscito più ad avere sue notizie. La moglie era in stato avanzato di gravidanza e insieme ad altri volontari siamo riusciti a rintracciarla e l'abbiamo rassicurato".

"Lo sbarco è stato parecchio grosso: 933 persone, due salme. Condizioni precarie, provengono da luoghi di detenzione in Libia. Numerosi casi di donne in gravidanza, moltissimi casi di scabbia, qualche caso di trauma. Ci siamo concentrati su un gruppo di migranti somali in arrivo al porto di Catania che avevano visto la morte di due loro compagni di viaggio, un uomo e una donna, morti a causa di condizioni mediche pregresse, stato di malnutrizione e probabilmente con tubercolosi".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Asciano

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Una festa per grandi e bambini e per tutti i loro amici a quattro zampe. E’ la Festa del Cane in programma ad Asciano domenica 3 giugno (ore 9 – Zona sportiva Sant’Anna, ...

01.06.2018