Il braccio destro di Cracco Luca Sacchi e l'avventura in Galleria

I miei dolci arditi ma golosi come un bombolone alla crema

13.03.2018 - 15:00

0

Milano, (askanews) - Ha iniziato come pasticciere, ora è sous chef di una delle riaperture più attese del 2018, e soprattutto è il braccio destro di Carlo Cracco, col quale lavora gomito a gomito nel nuovo ristorante in Galleria a Milano.

"Io sono stato la prima persona a entrare in quel posto ancora prima di Carlo, non per altro ma perchè quando ci fu il bando onde evitare di trovarci con la folla in Galleria che lo seguiva ci sono andato io".

Luca Sacchi ha 32 anni e da 11 lavora al fianco dell'ex giudice di Masterchef, da meno di un mese impegnato 25 ore su 24, come dice lui, nel nuovo ristorante nel salotto buono di Milano. Lo abbiamo incontrato a Identità Golose, dove come relatore di Dossier Dessert ha presentato un dolce che descrive il suo carattere ibrido tra cucina e pasticceria, a base di cioccolato, lenticchie e piselli e che è già in carta da Cracco in Galleria con una piccola variante per ragioni di stagionalità:

"Il mio obiettivo è far prendere coscienza a chi mangia questi dessert che la visione vista da fuori può essere così ardita e strana ma in realtà il finale è un dessert piacevole e goloso quanto può essere un bombolone alla crema".

Dietro creazioni come questa c'è un concetto di dolce capace di coniugarsi con l'articolato menù di un ristorante che ambisce a riconquistare la seconda stella Michelin:

"La mia idea di pasticceria parte molto dalla tradizione dai gusti più piacevoli e veri, dai gusti più materni che ci sono nel nostro cervello, per poi traslarli in quella che è la nostra identità di ristorante".

Ma nel lavoro di tutti i giorni Carlo Cracco è esattamente come l'immagine che rimanda di lui la televisione?

"E' uno dei più grandi professionisti mai conosciuto, io l'ho conosciuto prima, durante e dopo quello che ha fatto ma per me è semplicemente Carlo, un gran professionista e lavoratore, tutto fuorchè quello che trasla la televisione".

Dopo una serie di rinvii, da qualche settimana Cracco in Galleria è una realtà, aperta dalla colazione fino al dopocena 365 giorni all'anno. Un impegno notevole per chi come Luca Sacchi l'ha vissuto fin dall'inizio condividendo ogni decisione dello chef: "Si è lavorato tanto per questo progetto, ci si è messa tanta energia e ora ce ne stiamo mettendo ancora di più e non è tensione è realmente una elettricità positiva causata anche dalla mole di lavoro che c'è ma questo ci sta facendo uscire tutta la parte piacevole che noi vogliamo tirare fuori per questo progetto perchè abbiamo obiettivi molto grandi ma prima di tutto di lavorare molto bene e riuscire a far vivere quel posto come merita di vivere".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Reggio Calabria (askanews) - Nelle baraccopoli di San Ferdinando e di Rosarno non c'è rispetto dei diritti umani, c'è un degrado umano. Perché le autorità se ne accorgono solo quando succedono questi casi gravi e si continua a mantenere operative queste strutture quando si potrebbe benissimo fare l'ospitalità diffusa e utilizzare le case della piana e dei centri storici che non sono abitate. Non ...

 
A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

Reggio Calabria (askanews) - C'erano centinaia di migranti, lavoratori stagionali, sindacalisti ma anche tanti amministratori locali a Reggio Calabria, in occasione della manifestazione organizzata dall'Unione sindacale di base (Usb) per chiedere giustizia dopo l'omicidio di Soumaila Sacko, il bracciante del Mali ucciso a fucilate il 2 giugno 2018 mentre recuperava alcune vecchie lamiere in una ...

 
Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Asciano

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Una festa per grandi e bambini e per tutti i loro amici a quattro zampe. E’ la Festa del Cane in programma ad Asciano domenica 3 giugno (ore 9 – Zona sportiva Sant’Anna, ...

01.06.2018