Msf torna sugli abusi: il nostro staff può e deve denunciare

Nogarotto: non solo violenze sessuali, ma anche soprusi verbali

15.02.2018 - 17:00

0

Roma, (askanews) - Dopo lo scandalo Oxfam, l'organizzazione umanitaria Medici senza Frontiere (Msf) ha reso noto di aver registrato nel 2017 24 casi di maltrattamenti e abusi sessuali, che hanno portato a 19 licenziamenti fra gli operatori dell'organizzazione. Perché l'ong internazionale, che con i suoi 40.000 membri dello staff porta soccorso sanitario ed assistenza medica nelle zone di conflitto, si è autodenunciata? Ce lo spiega Federica Nogarotto, direttrice risorse umane terreno Msf:

"Perché è un'occasione per noi, è un'occasione per continuare ad avere tutto il settore umanitario più trasparente ed è un'occasione per bloccare e combattere contro questi atti che sono assolutamente non accettabili"

"Abbiamo reso noto i dati del 2017, semplicemente per far capire che raccogliamo queste informazioni e cerchiamo di sensibilizzare sempre di più tutto il nostro staff per dargli la libertà e la sicurezza di denunciare questo tipo di soprusi".

Come funzionano le segnalazioni nello staff di Medici senza frontiere?

"Il sistema di segnalazioni comincia ben prima dell'atto in sè, ossia al momento della selezione, quando selezioniamo il nostro staff controlliamo molto bene il più possibile da dove viene, la storia, verifichiamo le referenze, chiaro qualcuno ci può scappare".

"Una volta che il caso è denunciato bisogna considerare come viene considerato il caso. Dei 146 casi che sono stati segnalati nel 2017, 40 di questi sono stati classificati come abusi, ma 24 sono stati classificati come molestie e abusi sessuali. Questo perché non trattiamo solamente i casi di abusi sessuali, ma anche il resto, qualsiasi tipo di soprusi, anche verbali, che possono capitare all'interno della nostra organizzazione nel nostro staff".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Roma, (askanews) - "E' preoccupante lo sdoganamento dell'uso della violenza che sta avvenendo in campagna elettorale, che fa tornare i mostri del passato sulla scena odierna: la mafia può permettersi di non sparare perchè anche la società parla un linguaggio violento". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, durante la presentazione della Relazione finale ...

 
Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Roma, (askanews) - Roberta Lombardi sarà sul palco di piazza del Popolo il prossimo 2 marzo per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maio e Beppe Grillo. Lo dice intervistata da Askanews. "Certo, sarò in piazza del Popolo", spiega. Alla domanda sulla presenza di Grillo la candidata M5s alla presidenza della Regione Lazio risponde: "Mi auguro proprio di ...

 
Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Gerusalemme (askanews) - Israele ha iniziato a installare le prime abitazioni in un nuovo insediamento in Cisgiordania, il primo dopo 25 anni. I camion sono arrivati nel sito che si chiamerà Amichai, dove sono state posate le prime case prefabbricate, una decina. Nel giro di un mese, qui, dovrebbero installarsi una quarantina di famiglie israeliane evacuate dal sito illegale di Amona.

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018