Nella fabbrica dei Bafta, i premi al cinema britannico

A Ovest di Londra si realizzano le ambite maschere di bronzo

14.02.2018 - 12:30

0

Londra (askanews) - E' alta 28 centimetri, larga 14 e pesa quattro chili. E' la maschera dei Bafta, il premio più importante del cinema britannico. Questo oggetto ambitissimo, l'equivalente degli Oscar americani, è fabbricato in una piccola fonderia a conduzione familiare, a ovest di Londra. "Si comincia con questo modello. Poi ci sono gli stampi in cui sarà versato il metallo fuso", ha spiegato Patrick Helly, direttore della New Pro Foundries.

Un volta raffreddato, il metallo prende la forma definitiva della maschera, ispirata alle maschere in bronzo del teatro antico. Il primo Bafta è uscito dalle fornaci nel 1976. A riceverlo fu un certo Charlie Chaplin.

"Ogni lotto è fabbricato per una singola cerimonia. Le maschere devono essere pronte tre settimane prima, in modo che poi si possano incidere i nomi dei vincitori"

Oggi i Bafta non si limitano solo alla settima arte. I premi sono assegnati anche alla televisione e ai videogame. Tutti i vincitori devono tenere con cura le maschere antiche loro assegnate. "Non appartengono a nessuno, sono dati in prestito dall'Accademia dei Bafta. Se accade qualcosa alle maschere, dovranno rispondere ad essa", ha spiegato Helly.

I futuri vincitori sono dunque avvertiti. I premi Bafta saranno assegnati a Londra domenica 18 febbraio.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Hotel Gagarin", Amendola: speranza è nella curiosità per l'altro

"Hotel Gagarin", Amendola: speranza è nella curiosità per l'altro

Roma, (askanews) - In un film divertente e poetico come "Hotel Gagarin", diretto da Simone Spada, nei cinema dal 24 maggio, Claudio Amendola interpreta un personaggio romantico e sognatore. Con Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D'Amico, Caterina Shulha, si ritrova in un hotel isolato dell'Armenia: il progetto di girare un film è saltato ma quell'imprevisto, in quel ...

 
A Santa Cecilia torna Jakub Hrusa, alfiere della musica ceca

A Santa Cecilia torna Jakub Hrusa, alfiere della musica ceca

Roma, (askanews) - Chiamiamolo pure un alfiere della musica ceca nel mondo. Jakub Hrusa torna con la sua esperienza internazionale al Parco della Musica; la seconda volta per il maestro praghese sul podio dell'orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia. La magia della musica, ripete il giovane maestro, si rinnova ogni volta nell'esecuzione in sala: " Tutto il divertimento, tutto il significato del ...

 
Torna a Siena In-Box dal vivo: un "bacio" per gli artisti emergenti

Siena

Torna a Siena In-Box dal vivo: un "bacio" per gli artisti emergenti

Per il terzo anno consecutivo è Siena ad ospitare le finali "live" del progetto ideato da Straligut Teatro e volto a scovare talenti emergenti nella scena teatrale ...

13.05.2018

Il Coro di Voci Bianche dell’Accademia Chigiana alla Micat in Vertice

Spettacoli

Il Coro di Voci Bianche dell’Accademia Chigiana alla Micat in Vertice

La Chiesa di Sant’Agostino (a Siena in Prato Sant’Agostino) ospita venerdì 4 maggio alle ore 21 un concerto del Coro di Voci Bianche Chigiana Children’s Choir diretto da ...

03.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018