Lo scandalo sessuale Oxfam si allarga: nel mirino il numero uno

Goldring è accusato di non aver reagito a segnalazioni di abusi

13.02.2018 - 18:00

0

Roma, (askanews) - Lo scandalo sessuale a Oxfam si allarga e nel mirino finisce anche il numero uno, il direttore generale Mark Goldring. L'accusa è stata mossa da una ex dirigente della Ong, che ha denunciato nuovi stupri in Sud-Sudan e accusato i vertici, fra cui il direttore generale, di non aver reagito in maniera appropriata.

Helen Evans, direttrice della prevenzione interna a Oxfam fra 2012 e 2015, ha denunciato l'esistenza di una "cultura dell'abuso sessuale all'interno di alcuni uffici", segnalando stupri o tentativi di stupri in Sud-Sudan o aggressioni su volontari minorenni nei negozi della Ong nel Regno Unito. Helen Evans ha anche accusato i vertici dell'organizzazione di non aver reagito in maniera decisa alle notizie di sospetti abusi, mettendo una particolare pressione sul direttore generale Mark Goldring all'indomani delle dimissioni della sua vice Penny Lawrence per uno scandalo di incontri dei dipendenti della Ong con prostitute ad Haiti nel 2011.

Secondo un'inchiesta interna condotta su 120 persone in tre diversi Paesi fra 2013 e 2014, il cui contenuto è stato rivelato sempre da Evans a Channel 4, fra l'11 e il 14% del personale è stato vittima o testimone di aggressioni sessuali.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Pyeonchang (Corea del Sud), (askanews) - Sono state la principale attrazione nordcoreana durante le storiche olimpiadi invernali di Pyeonchang in Corea del Sud, che hanno segnato un timido disgelo in nome dello sport fra le due Coree: la squadra di cheerleaders della Corea del Nord ha ballato al suono della sua banda per la gioia di centinaia di persone accorse a vederle sventolando la bandiera ...

 
Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Roma, (askanews) - Alcune centinaia di persone hanno sfilato per la strade di Roma in una manifestazione organizzata dalla rete Kurdistan Italia per protestare contro l'operazione militare turca sulla città di Afrin, in Siria. I manifestanti, partiti da piazza dell'Esquilino hanno percorso via Cavour diretti verso via dei Fori Imperiali. Il corteo si è svolto in contemporanea con una analoga ...

 
Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, (askanews) - "Siamo in un paese democratico" quindi è giusto consentire anche a Forza Nuova di organizzare comizi in vista del voto del 4 marzo. Ma ieri a Bologna le regole sono state fatte rispettare e ha vinto l'ordine democratico. Non ci sono vincitori né vinti". Ne è convinto il sindaco di Bologna del Pd Virginio Merola che ha commentato così i disordini di ieri in città, dopo il ...

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018