Rovazzi è "Il vegetale" al cinema, favola dove vince l'onestà

La commedia di Gennaro Nunziante al cinema dal 18 gennaio

12.01.2018 - 18:00

0

Roma, (askanews) - Il suo primo singolo, "Andiamo a comandare", è stato cinque volte disco di platino, e in soli due anni Fabio Rovazzi è diventato uno dei personaggi più celebri di Youtube e della tv e un idolo dei giovanissimi. Ora il 24enne milanese esordisce al cinema come protagonista de "Il vegetale", la commedia targata Disney Italia nei cinema dal 18 gennaio. A tenerlo a battesimo c'è il regista Gennaro Nunziante, colui che ha portato al successo Checco Zalone, e accanto a lui Luca Zingaretti.

Il protagonista de "Il vegetale" è un giovane neolaureato che nella Milano "piena di opportunità" non riesce a trovare un lavoro. Il suo problema è che è troppo onesto e ingenuo rispetto al mondo che lo circonda: suo padre, che lo aveva abbandonato, fa affari loschi, ha una sorellina viziata, si muove in un mercato del lavoro spietato, ma nonostante tutto non si perde d' animo. Fa con entusiasmo i lavori più umili, non si tira indietro e alla fine viene ricompensato. Una favola, insomma, in cui vince l'onestà.

"Passare da fare sette minuti di video a ottantatre è stato impegnativo, ho dovuto completamente abbandonare il mio linguaggio, e affidarmi completamente a Gennaro per poter affrontare questa esperienza. E' stato pesante ma molto bello, sono molto soddisfatto . "In questo film oltre a fare l'attore ho fatto molto l'osservatore. E' un campo che a me piace veramente tanto, spero un giorno, che non è tra uno o tre anni, ma tra un bel po', di poter fare una mia cosa. In un futuro veramente prossimo".

Nunziante, abituato a tradurre in commedia i tanti vizi dell'Italia e degli italiani, ha spiegato il punto di partenza del "Il vegetale".

"Che cosa fa questo ragazzo nel film? Unisce quello che all'inizio sembra impossibile, e supera un lutto fondamentalmente, questa morte di questa madre che a lui manca, che è quello che a noi manca, questo Paese che è venuto a mancare. Io penso che da lì riparte qualsiasi cosa noi volessimo fare nel futuro. Riparte da una riconciliazione necessaria. Tutto il dolore, tutta la rabbia, deve diventare amore per qualcuno. E' un lavoro immane, è un lavoro che forse appartiene più alla divinità che agli uomini, ma che non per questo l'uomo non debba fare".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

M5s e Pd si stanno già parlando
All'ombra del 25 aprile

M5s e Pd si stanno già parlando

All'indomani del disgelo ufficiale fra M5s e Pd certificato dall'incontro fra l'esploratore-presidente della Camera, Roberto Fico e il segretario reggente del Nazareno, Maurizio Martina, già si colgono i risultati del nuovo clima instaurato. Eccone una testimonianza filmata da Perugia, dietro le quinte delle celebrazioni per il 25 aprile. Non che sia già fatto un nuovo governo con Luigi Di Maio ...

 
Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Trump riceve Macron: "Da matti l'accordo con l'Iran"

Roma, (askanews) - "Da matti l'accordo con l'Iran": così il presidente statunitense dalla Casa Bianca dove riceve il francese Emmanuel Macron. Proprio l'accordo con Teheran firmato da Barack Obama assieme alla diplomazia internazionale è uno dei temi caldi dell'incontro fra Parigi e Washington: Macron aveva per missione cercava di convincere Trump a non recedere dall'accordo, perdendo anni di ...

 
Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Inaugurata la prima statua di donna davanti a Westminster

Londra, (askanews) - Non solo le statue di Winston Churchill, di Gandhi e di Mandela davanti al parlamento britannico; c'è finalmente anche la statua di una donna, l'attivista per i diritti femminili Millicent Fawcett, svelata nel centesimo anniversario del voto alle donne. La statua realizzata dall'artista Gillian Wearing, è stata inaugurata dalla premier Theresa May accanto al sindaco di Londra ...

 
Trump-Macron in abito nero, Melanie-Brigitte sfoggiano il bianco

Trump-Macron in abito nero, Melanie-Brigitte sfoggiano il bianco

Roma, (askanews) - Il presidente americano Donald Trump ha ricevuto alla Casa Bianca il presidente francese Emmanuel Macron. I due capi di Stato, in elegante completo scuro, erano accompagnati dalle rispettive moglie, Melanie e Brigitte, entrambe in completo bianco. Melanie con anche un cappello a larghe tese.

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018