Lanciato il satellite Sentinel 5P: studia l'aria che respiriamo

Nuova tappa del programma Esa di monitoraggio della Terra

13.10.2017 - 17:00

0

Noorwijk, Olanda (askanews) - Da oggi la Terra ha una sentinella spaziale in più: il satellite Sentinel 5P dell'Esa, l'Agenzia spaziale europea, è stato lanciato con successo dalla base spaziale di Plesetsk, nel nord della Russia, con un razzo Rokot.

Si tratta di una missione particolarmente importante nell'ambito del progetto Copernicus che monitora lo stato di salute del pianeta e nel quale l'Italia ha un ruolo di preminenza. Sentinel 5P, dove la P sta per Precursor, è appunto il precursore, il primo satellite del programma, dedicato allo studio dell'atmosfera. A bordo c'è lo strumento Tropomi, uno spettrometro in grado di mappare i diversi gas serra e l'aerosol che influenzano l'aria che respiriamo al fine di comprendere e affrontare gli effetti del cambiamento climatico, salvaguardando la nostra vita di tutti i giorni.

Simonetta Cheli, del Direttorato osservazione della Terra dell'Esa.

"La costellazione Copernicus - ha spiegato ad askanews - è composta da varie sentinelle che hanno a bordo strumenti differenti, a volte ottici, a volte radar e strumenti che danno informazioni di tipo differente. Questa volta, a differenza del Sentinella 2, ad esempio, lanciato a giugno 2017 che dà informazioni sulla copertura terrestre, sull'agricoltura terrestre, sulle foreste, si guarda all'atmosfera quindi alla situazione ambientale e climatica con parametri quali l'ozono e il metano. Quindi parametri e informazioni diversi sullo stato dell'ambiente rispetto alle altre sentinelle come la 1, la 2 o la 3 già lanciate".

Il cuore di tutto è Tropomi (Tropospheric monitoring instrument), uno spettrometro di realizzazione olandese che, grazie alla sua orbita polare, a 824 Km di altezza dalla superficie terrestre è in grado di mappare l'atmosfera di tutto il pianeta in un solo giorno, ogni singolo giorno, con un raggio d'azione di 2.600 km.

Tropomi misura la luce riflessa dagli strati più alti dell'atmosfera e la compara con quella diretta dei raggi solari, determinando la quantità di ogni singolo gas presente e, quindi, il grado di inquinamento. ma non solo.

La missione infatti, contribuisce, con le altre sentinelle del programma Copernicus, a servizi come il monitoraggio delle ceneri vulcaniche per la sicurezza aerea o l'allerta sulle radiazioni ultraviolette che possono causare danni alla pelle e a compiti di protezione civile in caso di calamità naturali, come ha spiegato ad askanews Josef Aschbacher, direttore dei Programmi di osservazione della Terra dell Esa.

"La Sentinella 5P è il satellite che misura la qualità dell'aria, questo è importante per la salute ma anche per conoscere meglio il pianeta e i suoi cambiamenti. Per quanto anche quando c'è un disastro, per la Protezione civile, quando cambia la qualità dell'aria, se c'è un incidente, viene usato per misurare il degrado della qualità dell'aria e come si muove la nuvola inquinante".

La missione Sentinel 5P, costata 240 milioni di euro e nata dalla collaborazione tra Esa, Commissione europea e l'Ufficio spaziale oandese, è stata progettata e realizzata da un consorzio di 30 aziende guidate da Airbus Defence & Space.

Dopo l'immissione in orbita, il satellite necessiterà di una trentina di giorni per essere decontaminato e calibrato dopodiché ci vorranno circa circa 6 mesi per verificare e validare i primi dati forniti da Tropomi, prima che lo strumento diventi pienamente operativo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

A ciascun piatto la sua pentola: la sfida di Agnelli da 110 anni

Milano, (askanews) - Per ogni cottura ci vuole la pentola giusta. Da 110 anni è questo principio che ispira un'azienda simbolo del made in Italy, la Pentole Agnelli, presenza immancabile nelle cucine dei grandi chef di tutto il mondo. E non solo. E pensare che tutto ebbe inizio con un metallo considerato prezioso all'inizio del secolo scorso: "Nonno Baldassare nel 1907 inizia a utilizzare ...

 
"Anche io ho subito delle avances"

La rivelazione dell'attrice Isabelle Adriani

"Anche io ho subito delle avances"

Nel Corriere dell'Umbria di oggi, 19 ottobre, riportiamo le rivelazioni  di Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, attrice, scrittrice, giornalista perugina di ...

19.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017