Bachelet firma legge su aborto in Cile: "donne non siete sole"

Presidenta: "Saldato debito enorme con le donne cilene"

15.09.2017 - 19:00

0

Santiago, (askanews) - La presidente del Cile Michele Bachelet ha promulgato la legge che depenalizza l'aborto, mettendo fine a 30 anni di divieto totale dell'interruzione di gravidanza nel paese sudamericano.

Approvato in Parlamento ad agosto, dopo due anni e mezzo di dibattito e conseguente ping-pong tra le due camere, il testo di legge è dovuto passare in corte costituzionale, dopo il ricorso della destra conservatrice che si appoggiava sul principio al diritto alla vita che si trova nella Costituzione.

"Oggi, finalmente. Firmiamo la legge che consacra il diritto di ogni donna a decidere sul suo corpo e sulla sua gravidanza, in tre casi estremamente precisi e umanamente difficili".

L'aborto in Cile potrà ora avvenire infatti in tre casi precisi: quando la vita della donna è in pericolo, quando il feto non sopravviverebbe alla gravidanza, e in caso di stupro.

"Con questa legge, saldiamo un debito enorme con le donne del Cile. E inoltre ci mettiamo al passo con le legislazioni negli altri paesi del mondo, che ci hanno mostrato come la criminalizzazione in tutti i casi dell'interruzione di gravidanza rappresenta una mancanza in materia di rispetto dei diritti umani perché mette in pericolo il diritto alla vita e all'integrità fisica e psichica delle donne" ha detto Bachelet. "Il principio che abbiamo stabilito tramite questa legge è chiaro: donne, non siete sole. Lo Stato non può obbligarvi a vivere una situazione di enorme violenza e di sofferenza se non vi sentite in condizione di farlo o se non è questa la vostra volontà".

Questa depenalizzazione, sostenuta secondo i sondaggi dal 70% della popolazione, segna un cambiamento storico nella società cilena, uno degli ultimi paesi sviluppati ad avere riconosciuto il divorzio solo nel 2004. Per oltre 50 anni, fino al 1989, l'aborto era permesso in due di questi casi (non per lo stupro, ndr), ma prima di lasciare il potere il dittatore Alfonso Pinochet (1973-1990) l'aveva totalmente vietato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Champions, Roma ribaltata in Ucraina,  2-1 per lo Shakhtar

Champions, Roma ribaltata in Ucraina, 2-1 per lo Shakhtar

Karkiv (askanews) - Roma sconfitta 2-1 in Ucraina dallo Shakhtar Donetsk nel match di andata degli ottavi di finale di Champions League. Match dai due volti con i giallorossi autori di un'ottima prestazione nel primo tempo e di una bruttissima prova nel secondo. Il gol di Under al 41' del primo tempo è ribaltato da Facundo Ferreyra e Fred nella ripresa al 7' e 26'. Grande rammarico per il tecnico ...

 
Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Roma, (askanews) - "E' preoccupante lo sdoganamento dell'uso della violenza che sta avvenendo in campagna elettorale, che fa tornare i mostri del passato sulla scena odierna: la mafia può permettersi di non sparare perchè anche la società parla un linguaggio violento". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, durante la presentazione della Relazione finale ...

 
Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Roma, (askanews) - Roberta Lombardi sarà sul palco di piazza del Popolo il prossimo 2 marzo per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maio e Beppe Grillo. Lo dice intervistata da Askanews. "Certo, sarò in piazza del Popolo", spiega. Alla domanda sulla presenza di Grillo la candidata M5s alla presidenza della Regione Lazio risponde: "Mi auguro proprio di ...

 
Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018