Cannes, Sicilian Ghost Story: atto d'amore per Giuseppe Di Matteo

Grassadonia e Piazza aprono la Semaine della Critique

18.05.2017 - 17:00

0

Roma, (askanews) - Per la prima volta un film italiano ha l'onore di aprire la Semaine della Critique al Festival di Cannes. È "Sicilian Ghost Story" di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, ambientato in un piccolo paese della Sicilia dove Giuseppe, 13 anni, scompare all'improvviso.

Solo Luna, sua compagna di classe che ne è innamorata, non si rassegna alla misteriosa sparizione, nel silenzio da parte della famiglia del ragazzo, l'indifferenza e l'omertà del mondo che li circonda. Giuseppe è stato sequestrato dalla mafia, ma Luna non si arrende e continua a cercarlo. E' pronta a scendere in quel mondo oscuro che ha inghiottito Giuseppe e che ha in un lago una misteriosa via d'accesso.

Fabio Grassadonia: "In nome dell'amore che sente è disposta a tutto, anche a rischio della vita pur di strapparlo dalle mani infami che lo condannano alla morte".

Il film è ispirato a un fatto realmente accaduto nel '93: il sequestro di Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito Santino Di Matteo, sciolto nell'acido dai corleonesi di Brusca.

Antonio Piazza: "Per noi il film è un atto d'amore verso Giuseppe Di Matteo, a cui è ispirato il film".

"E' una storia che è rimasta a lungo con noi, di dolore, angoscia rabbia, ma per noi raccontabile sul piano della mera realtà".

Lo spunto è arrivato dopo aver letto "Un cavaliere bianco" di Marco Mancassola, racconto contenuto in una raccolta sui più brutti fatti di cronaca italiani, raccontati però inserendo anche l'elemento fantastico.

"Era importante non tradire il fatto, la verità storica, ma ci serviva un'invenzione fantastica che portasse fuori dal buio questo bambino e ce lo restituisse alla luce del sole, perciò avevamo bisogno di una storia d'amore grande".

Una favola nera e d'amore, dramma e realtà. Il film esce contemporaneamente al cinema e per i due è un grande ritorno a Cannes, dopo la vittoria nel 2013 con "Salvo" dei due premi della Semaine de la Critique, Grand Prix e Prix Révélation.

"Questa per noi è una storia emozionante, ci siamo molto legati, è un atto d'amore questo film e il fatto che possa vivere anche la dimensione del rapporto con il pubblico in contemporanea con il Festival, non solo con la critica, è forse il regalo più bello".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Champions, Roma ribaltata in Ucraina,  2-1 per lo Shakhtar

Champions, Roma ribaltata in Ucraina, 2-1 per lo Shakhtar

Karkiv (askanews) - Roma sconfitta 2-1 in Ucraina dallo Shakhtar Donetsk nel match di andata degli ottavi di finale di Champions League. Match dai due volti con i giallorossi autori di un'ottima prestazione nel primo tempo e di una bruttissima prova nel secondo. Il gol di Under al 41' del primo tempo è ribaltato da Facundo Ferreyra e Fred nella ripresa al 7' e 26'. Grande rammarico per il tecnico ...

 
Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Roma, (askanews) - "E' preoccupante lo sdoganamento dell'uso della violenza che sta avvenendo in campagna elettorale, che fa tornare i mostri del passato sulla scena odierna: la mafia può permettersi di non sparare perchè anche la società parla un linguaggio violento". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, durante la presentazione della Relazione finale ...

 
Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Roma, (askanews) - Roberta Lombardi sarà sul palco di piazza del Popolo il prossimo 2 marzo per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maio e Beppe Grillo. Lo dice intervistata da Askanews. "Certo, sarò in piazza del Popolo", spiega. Alla domanda sulla presenza di Grillo la candidata M5s alla presidenza della Regione Lazio risponde: "Mi auguro proprio di ...

 
Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018