Francia, Macron e Le Pen sempre in testa ma in calo nei sondaggi

Corsa di 4 candidati al primo turno delle presidenziali

20.04.2017 - 10:30

0

Parigi, 19 apr. (askanews) - Una corsa a quattro per il primo turno delle presidenziali francesi di domenica prossima. Emmanuel Macron e Marine Le Pen cedono ancora nei sondaggi sulle intenzioni di voto, ma restano davanti a François Fillon e Jean-Luc Mélenchon che guadagnano leggermente terreno. I candidati si giocano il tutto per tutto nelle ultime battute della campagna elettorale.

L'ex ministro dell'Economia è primo con il 23% delle intenzioni, ma in calo per questo attacca la principale rivale. "Lei vuole dividere il paese, attaccando ogni giorno i francesi e le francesi che sono di religione musulmana, lei non è degna di guidare la Repubblica" ha detto Macron da Nantes.

A un soffio al 22,5%, la leader del Front national che perde 2,5 punti. "Ho bisogno di tutta la mobilitazione dei patrioti francesi, senza defezioni" ha tuonato la Le Pen da Marsiglia.

Il candidato della sinistra radicale, Jean-Luc Mélenchon, segnala un balzo di quattro punti al 19% delle intenzioni di voto. Finirebbe quarto, appena alle spalle del candidato della destra François Fillon, al 19,5%, che sale di due punti grazie alla mobilitazione dei cattolici nonostante sia formalmente indagato per distrazione di fondi .

Il socialista Benoit Hamon ha l'otto per cento delle intenzioni di voto, in calo del due per cento. Il suo comizio non ha riempito neanche metà di Place della Republique e il partito è la minimo storico. Un vero disastro per il partito dell'attuale presidente Hollande, che raccoglie i cocci di mandato molto contestato e segnato dal terrorismo e dalle difficoltà economiche del paese.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Tokyo Maria Grazia Chiuri presenta la collezione Dior

A Tokyo Maria Grazia Chiuri presenta la collezione Dior

Roma, (askanews) - A Tokyo la collezione Dior è sul tetto di un grande magazzino a Ginza. La stilista Maria Grazia Chiuri: "Sono stata diverse volte in Giappone in passato, è un paese bellissimo. Adoro le sue creazioni artigianali. Sono piene di umanità e in questo sono vicine alla cultura francese e alla mia cultura italiana. Lavoro in questa compagnia con lo stesso atteggiamento. Rispetto il ...

 
Storie Di Vino: Frescobaldi, soddisfatti da quantità buyer esteri

Storie Di Vino: Frescobaldi, soddisfatti da quantità buyer esteri

Roma, (askanews) - Lamberto Frescobaldi, è vice presidente vicario dell' Unione Italiana Vini, e rappresenta anche l' azienda, che porta il suo nome, e che si trova in Toscana. Askanews lo ha incontrato, nelle giornate in cui si è svolto il Vinitaly a Verona. Frescobaldi ha spiegato che gli stanno a cuore tutte le cose che sono del mondo del vino. Quello del 2017 per Frescobaldi è stato un bel ...

 
La 'prima' di Macron dopo il voto è al memoriale genocidio armeno

La 'prima' di Macron dopo il voto è al memoriale genocidio armeno

Roma, (askanews) - Il centrista Emmanuel Macron, che ha superato il primo turno delle elezioni francesi e si confronterà con Marine Le Pen al ballottaggio il 7 maggio, ha reso omaggio alle vittime del genocidio armeno, a Parigi. Prima uscita pubblica del candidato vittorioso alle elezioni di domenica 23 aprile. Macron - che ha insistito per avere una cerimonia separata da quella del presidente ...

 
Esce Kapi, l'album del trio Gulun, Allulli, de Raymondi

Esce Kapi, l'album del trio Gulun, Allulli, de Raymondi

Roma (askanews) - Un viaggio nei colori, nelle atmosfere, nei profumi e nelle sonorità mediterranee. Tutto questo in Kapi, il nuovo progetto discografico che nasce dall'amicizia e dalle affinità tra i due musicisti romani, Marcello Allulli, al sassofono, ed Emanuele de Raymondi alla chitarra elettrica, e Selen Gulun, artista di Istanbul, al piano e alla voce. Un incontro, il loro, che risale a ...

 
Il "figlio" di Benigni (La Vita è Bella) è tornato

AREZZO

Il "figlio" di Benigni torna in Toscana

Il "figlio" di Roberto Benigni nel film degli oscar La Vita è Bella (1997) è tornato ad Arezzo. Una visita di piacere per l'attore Giorgio Cantarini (Orvieto, 1992) che è stato ...