Vietato dire non ce la faccio più

Iacopo Melio e il traguardo della pet therapy

11.12.2017 - 11:18

0

Chi ha un animale lo sa. Sa in quanti modi gli ha cambiato la vita dal momento in cui è arrivato e in quanti modi continua a cambiargliela ogni giorno. Chi ha un animale conosce meglio di altri il significato di espressioni come "amore incondizionato", "riconoscenza", "prendersi cura". Perché se hai un cane, un gatto, sai cosa significa lasciare l'angolo più comodo del divano a qualcunaltro, sai cosa significa addentare un panino con qualcuno che mangia le briciole dal tuo maglione, uscire con pioggia, neve e grandine all'alba perché c'è qualcuno che ha bisogno di te per fare la pipì. Chi ha un animale sa cosa significa sentirsi osservato, guardato, studiato eppure mai giudicato.
Un cane ti correrà incontro e ti leccherà la faccia ogni mattina senza pensare che hai un brutto aspetto, quando riderai scodinzolerà, quando piangerai e sarai più triste poggerà la sua testa sul tuo braccio. Non giudicherà le tue risate, le tue lacrime. Sarà triste quando tornerai più tardi da lavoro o uscirai la sera, sarà felice quando ti vedrà rientrare. Ma ancora una volta non ti giudicherà.
Ecco perché lo scambio affettivo con l'animale apporta benefici anche allo stato di salute. Già nel 1800 alcuni medici e psichiatri inserivano gli animali nei programmi terapeutici. Poi nel 1953 fu lo psichiatra infantile Boris Levinson ad accorgersi che il suo cane, in molti casi, era la chiave di accesso per entrare in contatto con i pazienti autistici.
Inizia così il percorso della pet therapy accolta sempre con più entusiasmo anche per le nuove consapevolezze della società nei confronti degli animali.
Iacopo Melio, nei mesi scorsi, ha lanciato una campagna di raccolta fondi con la sua Onlus Vorrei prendere il treno, per portare per un anno la pet therapy nel reparto di Pediatria dell'Ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze.
È stato possibile anche grazie alla sensibilizzazione di tantissime persone che scrivevano quotidianamente a Iacopo per raccontare quanto il loro animale fosse stato strumento di conforto e sostegno durante una malattia.
Oggi i piccoli ricoverati dell'ospedale di Bagno a Ripoli avranno una cura in più. Coccolare ed essere coccolati, tornare alla quotidianità con un semplice gesto di una carezza da dare, il prendersi cura, entrare in relazione con l'altro.
Queste sono alcune delle cose che si possono fare con la pet therapy perché le relazioni hanno potere terapeutico. E con gli animali c'è anche qualcosa in più: il loro sguardo non sarà mai per i bambini lo specchio in cui vedere il riflesso della propria malattia, ma quello di una nuova opportunità.
Iacopo Melio ha raggiunto anche questo traguardo. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Boeri: "Di Maio perde contatto con la crosta terrestre"

Boeri: "Di Maio perde contatto con la crosta terrestre"

(Agenzia Vista) Roma, 19 luglio 2018 Boeri Di Maio ha perso contatto con la crosta terrestre L'audizione alla Camera dei Deputati del presidente dell'Inps Tito Boeri. / fonte webtv Camera Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Palermo, minuto di silenzio in memoria di Borsellino e la scorta

Palermo, minuto di silenzio in memoria di Borsellino e la scorta

Palermo (askanews) - Alle 16.58 del 19 luglio 2018, orario della strage di Via D'Amelio a Palermo, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e i 5 agenti della sua scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, è stato celebrato un minuto di silenzio, interrotto soltanto dalle note di un giovane trombettiere e lo scandire dei nomi delle ...

 
Tabacco, Philip Morris e Coldiretti: riduzione danno e tecnologia

Tabacco, Philip Morris e Coldiretti: riduzione danno e tecnologia

Perugia, (askanews) - Il fumo causa ogni anno nel mondo oltre 7 mln di vittime, tra le 70 e le 83mila in Italia, ma il numero totale di fumatori resta stabile. In Italia sono 12,2 milioni (il 23,3 % della popolazione) e l'Umbria risulta la regione con la percentuale più alta di fumatori adulti (31%). Alla luce di questo l'industria ha deciso di puntare con decisione alla riduzione del danno ...

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018