Vietato dire non ce la faccio più

Il viaggio di Pateh: morte a Venezia

30.01.2017 - 10:19

0

Un ragazzo di ventiduenne anni si suicida a Venezia. Non sappiamo molto di lui, sappiamo che arrivava da Milano. Ma che ancora prima aveva fatto un viaggio ben più lungo a bordo non di un aereo, non di una nave da crociera. Ma di una di quelle carrette del mare. Era partito dal Ghana, forse con tanti sogni o forse con il solo sogno di salvarsi la vita perché ci sono posti in cui sopravvivere significa aver già esaurito il “bonus speranze”. Aveva attraversato il Mediterraneo e ce l’aveva fatta. Aveva raggiunto la sua possibilità di salvezza: l’Italia.
Sbarcato sulle coste siciliane, aveva ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari. Si chiamava Pateh Sabally.
Non sappiamo null’altro di lui. Non sappiamo chi ha lasciato in Ghana, se aveva una famiglia, non sappiamo che scuole aveva frequentato, se gli piaceva studiare, non sappiamo quale fosse il suo cibo preferito, quale musica gli piacesse, se fosse innamorato. Possiamo immaginare. Possiamo immaginare che se in quella traversata era riuscito a salvare una foto dei suoi, forse la guardava ogni giorno. Possiamo immaginare che avesse nostalgia della propria terra, di quei colori e di quei suoni. Possiamo immaginare, ma non sappiamo nulla della sua vita. Sappiamo purtroppo tutto però di come è morto. E lo sappiamo perché c'è un video che racconta la sua fine. Un dramma nel dramma. Si scorge in mezzo all’acqua un uomo, dai vaporetti e intorno si sentono ben distinte le voci di chi lo chiama “Africa”, di chi dice “Vabbè questo è scemo” perché non prende nessuno dei quattro salvagente che gli vengono gettati da un vaporetto. Nessuno che si sia buttato per aiutarlo. Nessuno. Tutti pronti a filmare con il telefonino, a urlare, persino a insultare, ma nessuno pronto a salvarlo. Immagini terribili quelle che raccontano la fine di un ventiduenne. Ma che raccontano anche la fine di quell’emozione di cui spesso ci riempiamo la bocca ma che evidentemente non siamo sempre in grado di provare: la compassione, che nel suo significato originario non ha nulla a che vedere con la pena, bensì con qualcosa di nobile come la condivisione emotiva della sofferenza altrui. Ed è questo il significato che assume l’umanità del gesto del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Grazie al Fondo Solidarietà, alimentato dall’importo dell'indennità di Sindaco, il Comune sosterrà le spese per i funerali di Pateh.Un gesto di compassione umana, solidarietà, rispetto per un ragazzo che era arrivato nel nostro paese per vivere.

selenebisi@libero.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Washington, (askanews) - Elon Musk, ha postato un tweet in cui si scusa con lo speleologo britannico, Vernon Unsworth, che il patron di Tesla e Space X aveva definito "pedofilo". Il soccorritore britannico, che ha partecipato al salvataggio dei 12 ragazzi e del loro allenatore nella grotta in Thailandia, aveva bollato come una "trovata pubblicitaria" l'offerta di Musk di un mini-sottomarino per i ...

 
Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Roma, (askanews) - Un vasto incendio minaccia il Parco Nazionale di Yosemite, nel nord della California. Le fiamme hanno già distrutto oltre 50 chilometri quadrati di territorio e ucciso almeno una persona, un vigile del fuoco. In totale sono almeno 1.500 i pompieri al lavoro nella zona interessata dall'incendio, particolarmente violento perché alimentato da migliaia di piante morte per la ...

 
Altro

Ronaldo alla Juve, cambio di maglia 'al volo' per Fifa 19

Primo breve filmato su Instagram con Cristiano Ronaldo in maglia bianconera del trailer promozionale di Fifa 19, videogioco di calcio della EA Sports. L'arrivo del campione ha scombinato i piani degli sviluppatori che in corsa hanno dovuto modificare promo e locandine del videogames peraltro già in circolazione con Cr7, come sempre negli ultimi anni, con la maglia del Real Madrid. Ma il lavoro ...

 
Cronaca

Salviamo i boschi, al via campagna antincendio 2018

Con la flotta più grande del mondo, composta da canadair ed elicotteri, il corpo nazionale dei vigili del fuoco dà il via alla campagna antincendio boschiva 2018. Lo scorso anno in Italia si sono verificati 743 grandi incendi. Prevenirli piuttosto che affrontare l'emergenza è l'obiettivo di quest'anno

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018