Vietato dire non ce la faccio più

La neve, i bambini e un pacco di biscotti

23.01.2017 - 10:46

0

"Sotto la neve/lo penso: e vedo (o sogno)/ un piccolo villaggio, una gran pace/dentro, un cantar di galli./ E il piccolo villaggio si smarrisce/in un fioccar di neve./Entro il villaggio in abito da festa/una casetta bianca."
Abbiamo studiato da piccoli questa poesia di Rainer Maria Rilke, l'abbiamo recitata quando la neve significava ancora giochi, quando significava la libertà di saltare la scuola, quando aveva il volto dei pupazzi con una carota come naso e i bottoni come occhi, quando i sacchi della spazzatura diventavano meglio degli slittini ultimo modello, quando sdraiarsi sulla neve e agitare le braccia significava "fare gli angeli".
Stavolta la neve ha fatto dei soccorritori degli angeli. Gli uomini della Guardia di Finanza sono arrivati all'albergo di Rigopiano, in provincia di Pescara, marciando sugli sci, nelle intemperie, con il pericolo di nuove slavine. Senza poter fare nulla di fronte al dramma dei morti e di coloro che restano senza il loro amore come Giampaolo che ha tenuta stretta la mano della moglie che se ne stava poco a poco andando. Ma quegli angeli cercano di fare il possibile; insieme al soccorso alpino e speleologico continuano a cercare i dispersi. E tirano fuori tutti e quattro i bambini: Edoardo che appena estratto dice "ero con gli altri a giocare a biliardo" e che dovrà affrontare adesso il dramma di scoprire che la mamma non ce l'ha fatta, GianFilippo, la sorellina Ludovica che chiede biscotti e ancora un altro piccolo che esclama con ingenuità : "quanta neve!".
Una famiglia che ha potuto ricongiungersi in un abbraccio, la solidarietà delle persone, le preghiere, il cordoglio, le cose che hanno funzionato sono immagini che regalano attimi di tregua in questi giorni di immenso dolore in cui alla tragedia si aggiunge l'inadeguatezza delle solite polemiche sugli immigrati, ormai chiamati in causa con ogni pretesto, di politici che si recano sui luoghi colpiti in tempi non opportuni, di una satira che diventa emblema del cattivo gusto. Sono le cose di cui non c'è bisogno. Di cosa c'è bisogno invece ce lo mostrano come sempre i bambini, in questo caso Francesco, un piccolo pescarese. Ha sentito che la sua coetanea Ludovica, una volta estratta dalla neve, ha chiesto i biscotti. E così, con un ragionamento lineare da bambino si è chiesto "cosa posso fare per rendermi utile? Di cosa c'è bisogno? Per Ludovica di biscotti". Si è fatto accompagnare dalla mamma a portare il pacco in ospedale. Contro ogni polemica, ogni strumentalismo, i bambini ci danno di nuovo una lezione: la semplicità di un gesto che può far sì che la neve torni presto a essere per loro, non qualcosa da temere, ma un motivo per sorridere.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Washington, (askanews) - Elon Musk, ha postato un tweet in cui si scusa con lo speleologo britannico, Vernon Unsworth, che il patron di Tesla e Space X aveva definito "pedofilo". Il soccorritore britannico, che ha partecipato al salvataggio dei 12 ragazzi e del loro allenatore nella grotta in Thailandia, aveva bollato come una "trovata pubblicitaria" l'offerta di Musk di un mini-sottomarino per i ...

 
Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Roma, (askanews) - Un vasto incendio minaccia il Parco Nazionale di Yosemite, nel nord della California. Le fiamme hanno già distrutto oltre 50 chilometri quadrati di territorio e ucciso almeno una persona, un vigile del fuoco. In totale sono almeno 1.500 i pompieri al lavoro nella zona interessata dall'incendio, particolarmente violento perché alimentato da migliaia di piante morte per la ...

 
Altro

Ronaldo alla Juve, cambio di maglia 'al volo' per Fifa 19

Primo breve filmato su Instagram con Cristiano Ronaldo in maglia bianconera del trailer promozionale di Fifa 19, videogioco di calcio della EA Sports. L'arrivo del campione ha scombinato i piani degli sviluppatori che in corsa hanno dovuto modificare promo e locandine del videogames peraltro già in circolazione con Cr7, come sempre negli ultimi anni, con la maglia del Real Madrid. Ma il lavoro ...

 
Cronaca

Salviamo i boschi, al via campagna antincendio 2018

Con la flotta più grande del mondo, composta da canadair ed elicotteri, il corpo nazionale dei vigili del fuoco dà il via alla campagna antincendio boschiva 2018. Lo scorso anno in Italia si sono verificati 743 grandi incendi. Prevenirli piuttosto che affrontare l'emergenza è l'obiettivo di quest'anno

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018