Cerca

Domenica 19 Febbraio 2017 | 15:42

VALDICHIANA-AMIATA-VAL D'ORCIA

Terremoto, danni insignificanti nell'Orvietano. Lieve sciame sismico in atto

Terremoto, danni lievissimi nell'Orvietano. Sciame sismico in atto

La scossa principale e quelle secondarie

Intenso - ma per fortuna live - sciame sismico dopo la forte scossa di terremoto di magnitudo 4.1 con epicentro nella frazione orvietana di Castel Giorgio, che lunedì 30 maggio alle 22.24 ha fatto tremare anche il basso Senese e l'Alto Lazio, oltre al Ternano e buona parte dell'Umbria. Tra le ore 22.28 e le 23.49, altri nove microsismi si sono verificati nel raggio di pochi chilometri. Si tratta di scosse poco significative e impercettibili, da magnitudo 1.3 fino a 2. Per fortuna al momento si registrano soltanto lievi danni causati dal sisma principale, quello delle 22.24. Secondo le prime verifiche vetri rotti e qualche cornicione pericolante. Per la giornata di martedì 31 maggio, alcuni sindaci di comuni che insistono nella zona dell'epicentro hanno disposto la chiusura delle scuole in via precauzionale.

Più letti oggi

il punto
del direttore