Viaggiano nell'auto senza assicurazione con un cacciavite di grosse dimensioni

CHIUSI

Viaggiano nell'auto senza assicurazione con un cacciavite di grosse dimensioni

20.08.2014 - 19:36

0

Due persone sono stati denunciate dalla polizia per reati di falso e per possesso di grimaldelli e chiavi alterati, oltre che per aver fornito false generalità, con il conseguente sequestro di un'autovettura priva di assicurazione. L’operazione è stata condotta e chiusa dalla polizia della Valdichiana senese. Infatti, nell'ambito dei servizi di controllo del territorio, intensificati per prevenire e contrastare i reati di furto e rapina, gli agenti della squadra volante del commissariato di pubblica sicurezza di Chiusi- Chianciano Terme hanno fermato una Renault Clio con quattro persone a bordo, di cui tre donne, che avevano attirato la loro attenzione. Durante i controlli di routine i poliziotti hanno notato come il certificato di assicurazione esposto non fosse pienamente conforme a quelli rilasciati legalmente. A seguito di ulteriori e specifici accertamenti, i poliziotti ne hanno infatti accertato la falsità.
Il conducente, un cittadino romeno di 28 anni, è stato pertanto denunciato per il reato di falso, mentre l'autovettura è stata sottoposta a sequestro amministrativo. Gli ulteriori riscontri, relativi alle tre donne, hanno invece consentito di verificare che una di loro, una cittadina rom di 32 anni, era sottoposta alla misura cautelare dell'obbligo di dimora al campo nomadi di Roma. A quel punto gli agenti hanno deciso di approfondire il controllo. A seguito di una perquisizione hanno infatti trovato un cacciavite di grosse dimensioni, nascosto sotto il tappetino dell'autovettura, che è stato sequestrato. Il conducente è stato quindi denunciato anche per il possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere, mentre la donna è stata segnalata al Giudice che aveva emesso la misura cautelare nei suoi confronti.
Successivamente è stato verificato che un'altra delle tre, una cittadina rom di 20 anni, sprovvista di documenti, aveva fornito false generalità alla polizia. La cittadina straniera infatti, aveva cercato di eludere i controlli dichiarando un nome diverso, dato che quello reale, individuato però dagli agenti, era legato ai numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e per furti in abitazione commessi dalla donna, che è stata quindi denunciata. A conclusione dell'attività investigativa e degli accertamenti svolti, tutti e quattro gli occupanti dell'autovettura, compresa una donna di origini rom di 32 anni con precedenti di polizia per furto, sono stati segnalati alla Divisione anticrimine della Questura per le valutazioni di competenza ai fini dell'eventuale applicazione della misura del divieto di ritorno nei Comuni di Chiusi e Chianciano per tre anni.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Roma, (askanews) - Dopo gli attentati in Spagna, anche se l'attenzione rimane altissima, il livello della minaccia non cambia per l'Italia. Però il ministro dell'Interno Marco Minniti ha richiesto il rafforzamento sul territorio italiano delle misure di sicurezza a protezione degli obiettivi più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone. ...

 
Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, (askanews) - A Daniela Longobardi, guida turistica italiana che vive a Barcellona, abbiamo chiesto se l'attacco nella capitale catalana abbia delle implicazioni per il turismo, ma forse anche sulla città in sé come modello di città per il futuro? "Sì, io credo che in parte potrebbe avere dei riflessi sul turismo. In parte è ancora presto per vedere l'esplosione della bolla turistica, ...

 
Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Milano (askanews) - Sono due le vittime italiane dell'attacco a Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta di Legnano, alle porte di Milano, e di Luca Russo, di Bassano del Grappa. Entrambi sono stati investiti dal furgone lanciato a velocità sostenuta sulla Rambla, la principale via della città catalana, una folle corsa che ha fatto 13 vittime accertate e decine di feriti. Gulotta, 35 anni, si ...

 
Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Johannesburg (askanews) - "Ci penso tutti i giorni". Le lacrime di Charlize Theron sono per le vittime dell'Aids. L'attrice che da tempo è in prima linea nella lotta contro la diffusione di questa terribile malattia è in Sud Africa per lanciare il progetto per riuscire a creare una generazione di persone libere dal virus ponendosi anche l'obiettivo di debellare la malattia entro il 2030. Nel ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017