Viaggiano nell'auto senza assicurazione con un cacciavite di grosse dimensioni

CHIUSI

Viaggiano nell'auto senza assicurazione con un cacciavite di grosse dimensioni

20.08.2014 - 19:36

0

Due persone sono stati denunciate dalla polizia per reati di falso e per possesso di grimaldelli e chiavi alterati, oltre che per aver fornito false generalità, con il conseguente sequestro di un'autovettura priva di assicurazione. L’operazione è stata condotta e chiusa dalla polizia della Valdichiana senese. Infatti, nell'ambito dei servizi di controllo del territorio, intensificati per prevenire e contrastare i reati di furto e rapina, gli agenti della squadra volante del commissariato di pubblica sicurezza di Chiusi- Chianciano Terme hanno fermato una Renault Clio con quattro persone a bordo, di cui tre donne, che avevano attirato la loro attenzione. Durante i controlli di routine i poliziotti hanno notato come il certificato di assicurazione esposto non fosse pienamente conforme a quelli rilasciati legalmente. A seguito di ulteriori e specifici accertamenti, i poliziotti ne hanno infatti accertato la falsità.
Il conducente, un cittadino romeno di 28 anni, è stato pertanto denunciato per il reato di falso, mentre l'autovettura è stata sottoposta a sequestro amministrativo. Gli ulteriori riscontri, relativi alle tre donne, hanno invece consentito di verificare che una di loro, una cittadina rom di 32 anni, era sottoposta alla misura cautelare dell'obbligo di dimora al campo nomadi di Roma. A quel punto gli agenti hanno deciso di approfondire il controllo. A seguito di una perquisizione hanno infatti trovato un cacciavite di grosse dimensioni, nascosto sotto il tappetino dell'autovettura, che è stato sequestrato. Il conducente è stato quindi denunciato anche per il possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere, mentre la donna è stata segnalata al Giudice che aveva emesso la misura cautelare nei suoi confronti.
Successivamente è stato verificato che un'altra delle tre, una cittadina rom di 20 anni, sprovvista di documenti, aveva fornito false generalità alla polizia. La cittadina straniera infatti, aveva cercato di eludere i controlli dichiarando un nome diverso, dato che quello reale, individuato però dagli agenti, era legato ai numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e per furti in abitazione commessi dalla donna, che è stata quindi denunciata. A conclusione dell'attività investigativa e degli accertamenti svolti, tutti e quattro gli occupanti dell'autovettura, compresa una donna di origini rom di 32 anni con precedenti di polizia per furto, sono stati segnalati alla Divisione anticrimine della Questura per le valutazioni di competenza ai fini dell'eventuale applicazione della misura del divieto di ritorno nei Comuni di Chiusi e Chianciano per tre anni.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Morti in mare, Papa Francesco: ''Simili tragedie non devono più ripetersi, si agisca con decisione''

Morti in mare, Papa Francesco: ''Simili tragedie non devono più ripetersi, si agisca con decisione''

(Agenzia Vista) Roma, 22 luglio 2018 Morti in mare, Papa Francesco: "Simili tragedie non devono piu' ripetersi, si agisca con decisione" Papa Francesco durante l'Angelus domenicale ha rivolto un appello alla comunità internazionale affiche' non si ripetano le morti in mare, come avvenuto nelle ultime settimane: "Sono giunte in queste ultime settimane drammatiche notizie dell'affondamento di ...

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018