Robur, la fine è vicina. Dove trovare 7 milioni di euro?

SERIE B

Robur, la fine è vicina. Dove trovare 7 milioni di euro?

09.07.2014 - 13:45

0

Ancora nessuna novità sul Siena e la fine si fa sempre più vicina. Meno di una settimana e la Robur poi conoscerà il proprio destino che, stando alla situazione attuale, sembra segnato. Fallimento e calcio che sparisce da sotto la Torre del Mangia, con la (remota) possibilità di ripartire dalla serie D.
Situazione drammatica, dunque. Ci sono da trovare sette milioni di euro e non si riesce a capire come sia possibile riuscire a trovare ciò che non si è reperito fino a questo momento. Le dimissioni di Massimo Mezzaroma appaiono tardive, e anche il sindaco Valentini non ha perso occasione per sottolinearlo, due giorni fa, mandando altre frecciate velenose alla proprietà. Il consigliere Alberto Parri ha ricevuto, ufficialmente, la delega a trattare con i giocatori per il piano di decurtazione e rateizzazione degli stipendi che potrebbe dare un minimo di respiro a una situazione veramente drammatica.
Teoricamente il Siena è senza testa, sebbene l'impegno di Parri sia quello di tentare un disperato salvataggio. Che non può prescindere, però, dal dialogo con la famiglia Mezzaroma, ancora padrona del Siena, con il Monte dei paschi, che detiene le azioni di Mezzaroma in pegno a garanzia dell'enorme debito. E con gli eventuali compratori, Raffaele Tartaglia in testa.
Da tutto questo deve scaturire il denaro per sanare le pendenze amministrative e iscrivere la squadra alla serie B. Strada difficilissima e intricata, soprattutto se non c'è il "cash", cioè la liquidità immediata o quasi. Meno di sette giorni sono pochissimi, come detto, per tentare di trovare quello che non si è trovato prima. E, del resto come in passato, non c'è certo grande trasparenza sulla situazione, tanto che dirigenti e interessati si affidano a scarni e saltuari comunicati.

La rateizzazione degli stipendi, secondo i rappresentanti del Siena, potrebbe consentire l'iscrizione. Resta da capire chi, anche in caso di abbattimento di questi costi, si accollerebbe la restante cifra da versare, se l'attuale proprietà (soci senesi compresi) o Raffaele Tartaglia in qualità di compratore. E resta da capire come poi, a settembre, reperire il resto del denaro per sanare il resto del piano di cui sopra.
Dettagli? Probabilmente sì, visto che la priorità assoluta sarebbe salvare il Siena e iscriverlo alla serie B. Ma dettagli importanti.
Nel frattempo, anche nel caso ci fosse una svolta nelle questioni bianconere, il Siena si troverebbe a dover ripartire da zero in quasi tutto: allenatore, direttore sportivo ed anche giovanili, visto che Andrea Innocenti si è accasato al Bari, dopo l'ottimo lavoro svolto negli ultimi due anni con il settore giovanile della Robur. Il suo nome è stato fatto ufficialmente in occasione della presentazione del diesse Antonelli in Puglia. Come se non bastasse, non ci sono più il preparatore dei portieri e il medico sociale, mentre il resto dello staff è in attesa di sapere se rimarrà o meno. Un problema in più, anche se non è questa la priorità attuale: di certo, però, le difficoltà aumentano. Sempre di più. E la fine non si vede. O, meglio, si vede eccome.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'omicidio di Daphne Caruana Galizia sconvolge Malta e l'Europa

L'omicidio di Daphne Caruana Galizia sconvolge Malta e l'Europa

Roma, (askanews) - Un omicidio che ha sconvolto Malta ma tocca tutta l'Europa: quello di Daphne Caruana Galizia, giornalista del quotidiano Malta Independent e blogger, autrice di numerose denunce di corruzione. La giornalista è saltata in aria mentre entrava nella sua Peugeout 108 vicino alla sua casa nella località di Bidnija. L'esplosione è stata violentissima, non rivendicata da nessuno, un ...

 
Africa, Ginevra (Aics Etiopia): centrale energia da rinnovabili

Africa, Ginevra (Aics Etiopia): centrale energia da rinnovabili

Roma, (askanews) - "Con l'ultimo programma Paese abbiamo firmato un accordo con l'Etiopia di 125 milioni di euro, una buona parte dei quali sono dedicati al wash nelle aree rurali, all'agricoltura e ad opere infrastrutturali che evidentemente sono un terreno fertile su cui il discorso delle energie rinnovabili può essere impiantato". Lo ha affermato ad askanews Letizia Ginevra, a capo ...

 
Australia e Ue insieme per salvare i pinguini dell'Antartide

Australia e Ue insieme per salvare i pinguini dell'Antartide

L’Australia e l’Unione Europea si uniscono per salvare i pinguini dell’Antartico e presentano alla Commissione per la Conservazione delle Risorse Marine Antartiche (Ccamlr) una proposta per la creazione di un'area marina protetta, nelle acque dell’Antartide orientale, al fine di salvaguardare i pinguini. A causa del cambiamento climatico, ad Adelia, sull'isola di Petrels, in una colonia di 18mila ...

 
Parte il treno di Renzi, "all'ascolto dell'Italia"

Parte il treno di Renzi, "all'ascolto dell'Italia"

Roma, (askanews) - E' partito in orario, alle 10, dal binario 2 dalla stazione di Roma Tiburtina il treno 'Destinazione Italia' del Pd. A bordo il segretario Matteo Renzi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il capogruppo alla Camera Ettore Rosato, il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, quello dell'Agricoltura Maurizio Martina, il portavoce della segreteria Matteo ...

 
Don Matteo, ecco quanto sono costate le riprese al Comune

Spoleto

Don Matteo, ecco quanto sono costate le riprese

E' ormai agli sgoccioli il secondo blocco di riprese dell’undicesima stagione di “Don Matteo”. La troupe della Lux Vide e il cast della fortunata fiction, che dovrebbe ...

07.10.2017

Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017