Mens Sana, Ricci sconsolato: "Poche speranze"

Il presidente Mens Sana Piero Ricci

SIENA

Mens Sana, Ricci sconsolato: "Poche speranze"

24.04.2014 - 12:34

0

Speranze, sogni, realtà. La speranza è che continui ad esistere un basket mensanino a Siena, anche se dovesse arrivare il fallimento dopo l’istanza presentata dalla Procura della Repubblica. Di sogni, invece, la squadra biancoverde ne ha già vissuti tanti nelle ultime dieci-quindici stagioni, fino ad arrivare al top del basket italiano ed europeo, vincendo scudetti, Coppe Italia, Supercoppe, arrivando a giocarsi le Final Four di Eurolega. Qualcosa di impensabile fino agli anni Novanta. La realtà di oggi è invece decisamente diversa, per un bilancio non approvato ed un rosso di cinque milioni di euro. Ma ogni fine, se dovesse essere (per il momento) scritta la parola fine, rappresenta comunque un nuovo inizio. Per, in questo caso, una nuova Mens Sana. “Mi chiede cosa ho da dire? Beh, c’è poco da dire. La situazione è nota, è quella che si è letta su tutti i giornali, vale a dire l’istanza di fallimento presentata dalla Procura della Repubblica”. A parlare è il presidente della Polisportiva Mens Sana, Piero Ricci.
Ma lei quante speranze ha? “In questo momento ne ho poche. Se questa istanza venisse accordata si capisce chiaramente quello che accadrà. Se arriva il fallimento sarà impossibile parlare di Eurolega, di serie A e di un basket ai livelli conosciuti negli ultimi anni. Con il fallimento arriva la cancellazione dell’iscrizione, il regolamento parla chiaro”.
E quali speranze possono esserci allora in questo momento? “Con il liquidatore Egidio Bianchi abbiamo sin dall’inizio pensato ad un piano A e ad un piano B. Le speranze erano legate alla ricerca di uno sponsor che è andata avanti in questo periodo. Ma è chiaro che l’istanza della Procura ha scompaginato tutto”.
Com'è andata nell’ultimo periodo la ricerca di uno sponsor? “Ci sono state manifestazioni di interesse. Si devono però creare le condizioni per un accordo e i tempi sono troppi ristretti. Ora è difficile parlare di situazioni future”.
Ma c’è addirittura il rischio che la Mens Sana possa non finire la stagione? “Questo credo di no. Si può chiedere la gestione temporanea fino alla fine della stagione”.
E’ previsto un nuovo incontro con i vertici federali del basket? “Sì, ci sarà un incontro a brevissimo. Dobbiamo fare alcuni ragionamenti con il presidente della Fip Petrucci. Ipotizzando che arrivi il fallimento dobbiamo iniziare a pensare anche al punto dal quale ripartiremo. Noi abbiamo un’idea di massima, ma serve un confronto con i vertici della Federazione. Dobbiamo creare le condizioni perché si possa continuare a parlare di basket mensanino a Siena”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Roma, (askanews) - "E' preoccupante lo sdoganamento dell'uso della violenza che sta avvenendo in campagna elettorale, che fa tornare i mostri del passato sulla scena odierna: la mafia può permettersi di non sparare perchè anche la società parla un linguaggio violento". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, durante la presentazione della Relazione finale ...

 
Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Roma, (askanews) - Roberta Lombardi sarà sul palco di piazza del Popolo il prossimo 2 marzo per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maio e Beppe Grillo. Lo dice intervistata da Askanews. "Certo, sarò in piazza del Popolo", spiega. Alla domanda sulla presenza di Grillo la candidata M5s alla presidenza della Regione Lazio risponde: "Mi auguro proprio di ...

 
Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Gerusalemme (askanews) - Israele ha iniziato a installare le prime abitazioni in un nuovo insediamento in Cisgiordania, il primo dopo 25 anni. I camion sono arrivati nel sito che si chiamerà Amichai, dove sono state posate le prime case prefabbricate, una decina. Nel giro di un mese, qui, dovrebbero installarsi una quarantina di famiglie israeliane evacuate dal sito illegale di Amona.

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018