Mens Sana, Ricci sconsolato: "Poche speranze"

Il presidente Mens Sana Piero Ricci

SIENA

Mens Sana, Ricci sconsolato: "Poche speranze"

24.04.2014 - 12:34

0

Speranze, sogni, realtà. La speranza è che continui ad esistere un basket mensanino a Siena, anche se dovesse arrivare il fallimento dopo l’istanza presentata dalla Procura della Repubblica. Di sogni, invece, la squadra biancoverde ne ha già vissuti tanti nelle ultime dieci-quindici stagioni, fino ad arrivare al top del basket italiano ed europeo, vincendo scudetti, Coppe Italia, Supercoppe, arrivando a giocarsi le Final Four di Eurolega. Qualcosa di impensabile fino agli anni Novanta. La realtà di oggi è invece decisamente diversa, per un bilancio non approvato ed un rosso di cinque milioni di euro. Ma ogni fine, se dovesse essere (per il momento) scritta la parola fine, rappresenta comunque un nuovo inizio. Per, in questo caso, una nuova Mens Sana. “Mi chiede cosa ho da dire? Beh, c’è poco da dire. La situazione è nota, è quella che si è letta su tutti i giornali, vale a dire l’istanza di fallimento presentata dalla Procura della Repubblica”. A parlare è il presidente della Polisportiva Mens Sana, Piero Ricci.
Ma lei quante speranze ha? “In questo momento ne ho poche. Se questa istanza venisse accordata si capisce chiaramente quello che accadrà. Se arriva il fallimento sarà impossibile parlare di Eurolega, di serie A e di un basket ai livelli conosciuti negli ultimi anni. Con il fallimento arriva la cancellazione dell’iscrizione, il regolamento parla chiaro”.
E quali speranze possono esserci allora in questo momento? “Con il liquidatore Egidio Bianchi abbiamo sin dall’inizio pensato ad un piano A e ad un piano B. Le speranze erano legate alla ricerca di uno sponsor che è andata avanti in questo periodo. Ma è chiaro che l’istanza della Procura ha scompaginato tutto”.
Com'è andata nell’ultimo periodo la ricerca di uno sponsor? “Ci sono state manifestazioni di interesse. Si devono però creare le condizioni per un accordo e i tempi sono troppi ristretti. Ora è difficile parlare di situazioni future”.
Ma c’è addirittura il rischio che la Mens Sana possa non finire la stagione? “Questo credo di no. Si può chiedere la gestione temporanea fino alla fine della stagione”.
E’ previsto un nuovo incontro con i vertici federali del basket? “Sì, ci sarà un incontro a brevissimo. Dobbiamo fare alcuni ragionamenti con il presidente della Fip Petrucci. Ipotizzando che arrivi il fallimento dobbiamo iniziare a pensare anche al punto dal quale ripartiremo. Noi abbiamo un’idea di massima, ma serve un confronto con i vertici della Federazione. Dobbiamo creare le condizioni perché si possa continuare a parlare di basket mensanino a Siena”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Usa, barca turistica anfibia si ribalta: almeno otto morti

Usa, barca turistica anfibia si ribalta: almeno otto morti

Stone County (askanews) - Almeno otto persone sono morte dopo che un'imbarcazione anfibia per turisti si è ribaltata ed è affondata per le condizioni meteo avverse nel Missouri, Stati Uniti. La "duck boat", tradizionalmente si tratta di autobus anfibi multifunzione costruiti appositamente, o residuati bellici, trasportava 30 persone sul Table Rock Lake, una popolare attrazione turistica nei ...

 
Calcio, Neymar: stop alle speculazioni, resto a Parigi

Calcio, Neymar: stop alle speculazioni, resto a Parigi

Sao Paulo (askanews) - "Basta specualazioni, resto a Parigi". Neymar, da San Paolo in Brasile, ha voluto mettere fine alle voci di mercato che lo danno da mesi in partenza da Parigi, destinazione, forse il Real Madrid. "Ho un contratto e voglio rispettarlo. Voglio vincere col Paris Saint Germain, non vedo l'ora di giocare assieme a Buffon", ha detto il fuoriclasse brasiliano.

 
Cultura

L’arte di Jan Fabre dialoga con la Valle dei Templi

Fino al 4 novembre il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento ospiterà la mostra dell’artista fiammingo Jan Fabre ‘Ecstasy and Oracles’. Oltre 50 lavori realizzati tra il 1982 e il 2018, che instaurano una relazione tra l’arte greca dei templi, i mosaici bizantini e il personale vocabolario visuale di Fabre.

 
Intesa San Paolo: un contest per nuovi promotori finanziari

Intesa San Paolo: un contest per nuovi promotori finanziari

Milano (askanews) - Un contest per reclutare nuovi promotori finanziari da lanciare sul mercato. Giovedì 19 e venerdì 20 luglio 2018, presso la sede Bonola di Intesa Sanpaolo a Milano, circa 80 giovani laureati in discipline economiche, finanziarie, bancarie e giuridiche partecipano a Make It Real, il concorso aziendale della banca per vedere da vicino i ragazzi, metterli alla prova e scegliere i ...

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018