Sì alle auto elettriche, in arrivo 43 colonnine di ricarica

SIENA

Sì alle auto elettriche, in arrivo 43 colonnine di ricarica

23.09.2014 - 10:05

2

La mobilità elettrica è una realtà per Siena e il territorio limitrofo. E per incentivare l’utilizzo di veicoli elettrici, a vantaggio dell’ambiente, il Comune si è impegnato a dotare la città di colonnine di ricarica. Di prossima realizzazione infatti la rete delle 43 infrastrutture di ricarica e dei 15 totem informativi a tecnologia Enel, soggetto aggiudicatario della gara per la fornitura: i dispositivi saranno dislocati nei punti strategici della città, con particolare attenzione al criterio dell'interoperabilità, e anche nei comuni limitrofi di Asciano, Castelnuovo Berardenga, Monteroni d'Arbia, Rapolano Terme e Sovicille. “Siena è sempre più una città smart - ha introdotto Mancuso - capace di migliorare la qualità della vita dei propri abitanti, anche grazie a un complessivo progetto di modernizzazione che vede nella mobilità sostenibile uno dei suoi maggiori punti di forza, non solo in termini di crescita e sviluppo, ma anche di attrattività del territorio”.
L'utilizzo delle colonnine da parte degli utenti si presenta facile e sicuro: è infatti sufficiente abilitarsi al servizio tramite l'utilizzo delle apposite smartcard rilasciate da una qualsiasi compagnia energetica operante nel settore della mobilità elettrica. Le colonnine, attive 24 ore su 24, permetteranno ai veicoli elettrici piena libertà di movimento all'interno della città e dei comuni della provincia. Per gli utenti sarà, inoltre, possibile ricaricare i mezzi in qualsiasi altro punto dell'infrastruttura dislocato sul territorio nazionale che abbia adottato un analogo sistema di ricarica: Hera e Iren (Emilia Romagna), Acea (Roma), A2A (Milano) e Asm (Terni). Sul sito www.eneldrive.it è possibile individuare l'esatta ubicazione delle colonnine in tutta Italia.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • macedonico

    25 Settembre 2014 - 07:07

    Per esser più chiaro: La norma UNI 10389 fissa per convenzione i poteri calorifici di alcuni combustibili in questo modo: Gas naturale 8250 kcal/nm³ GPL 27000 kcal/nm³ Gasolio 10210 kcal/kg Olio combustibile 9870 kcal/kg Detto questo, le normali centrali elettriche termiche (che bruciano combustibile per ottenere energia elettrica) hanno un rendimento del 40% ca. Questo vuol dire che nella centrale entra 1kwh di energia termica ed escono fuori solo 0.4kwh di energia elettrica. Quindi per produrre un kwh elettrico abbiamo bisogno di 1/0.4=2.5kwh termici. Ma le centrali elettriche non sono accanto alle colonnine distributrici, per questo, un altro 30% di energia si perde per strada. Ecco spiegato il rapporto tra 1 (energia alla colonnina) e 3 (combustibile bruciato da Enel) Basta?

    Report

    Rispondi

  • macedonico

    24 Settembre 2014 - 08:08

    Auto elettriche? Se viaggio con l'auto elettrica non inquino ma faccio inquinare. Rapporto: tre unità di combustibile per ogni unità di elettricità prodotta. Lo sanno tutti, ma si continua con questo bluff. Saluti.

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Roma, (askanews) - Dopo gli attentati in Spagna, anche se l'attenzione rimane altissima, il livello della minaccia non cambia per l'Italia. Però il ministro dell'Interno Marco Minniti ha richiesto il rafforzamento sul territorio italiano delle misure di sicurezza a protezione degli obiettivi più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone. ...

 
Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, (askanews) - A Daniela Longobardi, guida turistica italiana che vive a Barcellona, abbiamo chiesto se l'attacco nella capitale catalana abbia delle implicazioni per il turismo, ma forse anche sulla città in sé come modello di città per il futuro? "Sì, io credo che in parte potrebbe avere dei riflessi sul turismo. In parte è ancora presto per vedere l'esplosione della bolla turistica, ...

 
Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Milano (askanews) - Sono due le vittime italiane dell'attacco a Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta di Legnano, alle porte di Milano, e di Luca Russo, di Bassano del Grappa. Entrambi sono stati investiti dal furgone lanciato a velocità sostenuta sulla Rambla, la principale via della città catalana, una folle corsa che ha fatto 13 vittime accertate e decine di feriti. Gulotta, 35 anni, si ...

 
Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Johannesburg (askanews) - "Ci penso tutti i giorni". Le lacrime di Charlize Theron sono per le vittime dell'Aids. L'attrice che da tempo è in prima linea nella lotta contro la diffusione di questa terribile malattia è in Sud Africa per lanciare il progetto per riuscire a creare una generazione di persone libere dal virus ponendosi anche l'obiettivo di debellare la malattia entro il 2030. Nel ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017