A piedi per due mesi sulla via Francigena dalla Germania a Siena

Sahar Zivan ha percorso la via Francigena dalla Germania a Siena

SIENA

A piedi per due mesi sulla via Francigena dalla Germania a Siena

30.08.2014 - 13:13

0

Dalla Foresta nera in Germania alla città di Siena in Toscana, a piedi. Protagonista di questo viaggio "impegnativo" di oltre 1100 chilometri, un giovane ventenne con doppia cittadinanza britannica e israeliana che ha deciso di concludere il cammino nella città dove nel 2013, per circa cinque mesi, ha studiato l'italiano. Il suo nome è Sahar Zivan e frequenta il secondo anno di lingue straniere all'Università di Bristol, in Gran Bretagna. Ha impiegato due mesi per arrivare nella nostra città, attraversando montagne, colline e valli in Germania, Svizzera e Italia. "Sono partito da Pforzheim in Germania - spiega Sahar, parlando un discreto italiano - per arrivare fino a Basilea in Svizzera. Poi da Basilea mi sono diretto in Italia attraversando le Alpi per raggiungere il lago Maggiore. Infine sono giunto a Pavia dove ho iniziato a camminare sulla via Francigena per raggiungere Siena. Durante il cammino, talvolta assai faticoso specie nei tratti montani, ho dormito in rifugi e affittacamere lungo tutto il percorso. La decisione di concludere il viaggio proprio qui è scaturita dal fatto che Siena mi è rimasta nel cuore e quando posso torno sempre volentieri". Sahar ha condiviso la sua esperienza su Internet grazie ai social network, informando amici e parenti dei suoi spostamenti. Ma questo viaggio non l'ha fatto solo per se stesso: l'obiettivo era anche quello di raccogliere fondi per una organizzazione di Bristol. "In Inghilterra quando si fanno cose del genere - spiega Sahar - capita spesso che si chieda ad amici, conoscenti e parenti di 'sostenere' l'iniziativa versando dei soldi attraverso una piattaforma chiamata 'VirginMoneyGiving'. Io ho scelto di raccogliere donazioni per girarle ad una associazione di volontariato di Bristol che assiste i senzatetto. Durante i miei due mesi di cammino, sono riuscito a raccogliere 700 sterline (poco più di 1000 euro) che andranno a questa associazione. E' un modo per accrescere la consapevolezza della gente su un tema o un'organizzazione benefica". A Siena si parla tanto di via Francigena e di come attrarre maggiormente pellegrini, turisti e viandanti su questo percorso. Sahar, reduce da un lungo viaggio su vari tratti italiani della via Francigena, che idea si è fatto di questa antica strada? "Da Pavia a Siena ho camminato sulla Francigena e l'ho fatto senza nessuna mappa - spiega il giovane - Mi sono orientato solo attraverso i segni e i cartelli lungo il percorso e non mi sono mai perso. Da Pavia a Siena ci ho messo tre settimane e lungo il percorso non mancano conventi e ostelli proprio per i pellegrini. Io ho fatto la Francigena non per motivi religiosi, ma perché cercavo un bel sentiero per raggiungere Siena".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo
Il caso

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo

Adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte contro gli ebrei in curva sud all'Olimpico. La procura della Federcalcio ha aperto un'inchiesta sul comportamento antisemita di alcuni tifosi della Lazio che durante la sfida contro il Cagliari avevano riempito il settore dello stadio normalmente occupato dagli ultrà romanisti dopo la squalifica della Nord. Gli adesivi sono stati rimossi in ...

 
Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Genova, (askanews) - "So che non si cancellano facilmente mesi di polemiche e vedo anche elementi di strumentalità e contraddittorietà nella posizione di Mdp, però se si vogliono fare dei passi avanti bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Il bicchiere mezzo pieno ieri è stata l'apertura di Speranza e il fatto che Renzi ha detto 'discutiamo'. Partiamo da questo bicchiere mezzo pieno". Lo ha ...

 
Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Los Angeles (askanews) - Hollywood sempre più nella bufera. Dopo lo scandalo che ha coinvolto l'ormai ex produttore Harvey Weinstein a seguito dei racconti di molte attrici sulle molestie sessuali e i presunti stupri compiuti dal mogul cinematografico, ora tocca al 72enne sceneggiatore e regista statunitense James Toback. Trentotto donne lo hanno accusato, secondo quanto riferisce il "Los Angeles ...

 
Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Roma, (askanews) - Il cambiamento climatico rappresenta un grave rischio per il leopardo delle nevi, ma altre minacce arrivano dal degrado dell'habitat, dai conflitti con le popolazioni locali e dal bracconaggio che alimenta il traffico illegale. Ricerche recenti indicano che circa un quarto dell'habitat di questi animali potrebbe scomparire entro il 2070 se non verrà posto un freno al ...

 
"Anche io ho subito delle avances"

La rivelazione dell'attrice Isabelle Adriani

"Anche io ho subito delle avances"

Nel Corriere dell'Umbria di oggi, 19 ottobre, riportiamo le rivelazioni  di Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, attrice, scrittrice, giornalista perugina di ...

19.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017