L'imam dell'odio è passato anche da Monteroni d'Arbia

Bilal Bosnic

SIENA

L'imam dell'odio è passato anche da Monteroni d'Arbia

28.08.2014 - 10:45

1

E’ passato da Monteroni l’imam bosniaco Bilal Bosnic, definito “l’imam dell’odio”, un convinto sostenitore dello Stato islamico. Sul suo profilo facebook (il profilo è a suo nome, va naturalmente verificato che sia realmente lui a gestirlo) è stata pubblicata la bandiera nera del califfato; pochi giorni prima qui era stato pubblicato il discorso pronunciato a Mosul da Abu Bakr al Baghdadi, l’uomo che si è proclamato califfo e che è a capo delle truppe islamiche che stanno combattendo in Medioriente. Dov’è oggi Bilal Bosnic? Probabilmente è tornato in Bosnia. Lui viene descritto come un imam “itinerante”: viaggia molto. E tra questi suoi numerosi viaggi Bilal Bosnic ha passato negli ultimi anni tanto tempo in Italia. Anche l’antiterrorismo si è mossa per saperne di più su quest’uomo. Dal Viminale è arrivata l’allerta alla Questura e al tribunale di Cremona, in quanto Bilal Bosnic in passato aveva trascorso molto tempo nella città lombarda. La Digos di Cremona è già al lavoro per potenziare il livello di sicurezza in tutti gli obiettivi “sensibili”. “Ogni musulmano deve essere jihadista. Il contrario non è possibile”, ha scritto recentemente.  Bilal Bosnic ha viaggiato molto in Italia: sono certi suoi passaggi anche da Bergamo, Pordenone e anche dal territorio senese. L’imam si è infatti soffermato due anni fa a Monteroni d’Arbia.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • macedonico

    30 Agosto 2014 - 16:04

    Si diceva e si dice: "Ma che parlo, arabo?" Citando così una lingua del tutto sconosciuta all'ascoltatore. Oggi si scopre che in moschea ogni islamico, dal marocchino all'indonesiano, dal somalo all'algerino, è in grado di comprendere questa lingua. Mezzo mondo la parla, ci dobbiamo adeguare? Noi finanziamo la costruzione di nuovi centri islamici e poi ci domandiamo: " Che diranno la dentro?" Chiudere la stalla a buoi fuggiti è una specialità non nuova, ma tutta italiana. Intanto processiamo Magdi Allam: poi si vedrà.

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Cultura

L’arte di Jan Fabre dialoga con la Valle dei Templi

Fino al 4 novembre il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento ospiterà la mostra dell’artista fiammingo Jan Fabre ‘Ecstasy and Oracles’. Oltre 50 lavori realizzati tra il 1982 e il 2018, che instaurano una relazione tra l’arte greca dei templi, i mosaici bizantini e il personale vocabolario visuale di Fabre.

 
Intesa San Paolo: un contest per nuovi promotori finanziari

Intesa San Paolo: un contest per nuovi promotori finanziari

Milano (askanews) - Un contest per reclutare nuovi promotori finanziari da lanciare sul mercato. Giovedì 19 e venerdì 20 luglio 2018, presso la sede Bonola di Intesa Sanpaolo a Milano, circa 80 giovani laureati in discipline economiche, finanziarie, bancarie e giuridiche partecipano a Make It Real, il concorso aziendale della banca per vedere da vicino i ragazzi, metterli alla prova e scegliere i ...

 
Economia

Campus Party: cinque giorni non-stop

Giovani provenienti da tutta Italia insieme h24 per sviluppare creatività, nuove soluzioni e trovare ispirazione sui temi caldi del futuro nel più grande festival internazionale dell'innovazione

 
Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018