Commerciante contro le tariffe comunali: "Mi sento vessata"

SIENA

Commerciante contro le tariffe comunali: "Mi sento vessata"

09.08.2014 - 13:41

1

Chissà se venerdì mattina l’Osservatorio sulla sperimentazione dei nuovi criteri di accesso al centro storico era operativo. Ci auguriamo di sì. Non può essere sfuggito il caos che si è creato fra piazza Indipendenza e via dei Termini, per effetto della sovrapposizione dei flussi dei veicoli merci, destinati all’approvvigionamento dei negozi del centro che non possono più accedere a Banchi di Sopra e che devono obbligatoriamente appoggiarsi nelle strade secondarie. Ma non è la prima volta che accade, è ormai consuetudine dal giorno in cui sono entrati in vigore i nuovi limiti di accesso che il sistema si paralizzi e il traffico si blocchi. C’è insoddisfazione fra i commercianti che si sentono penalizzati dai divieti e che, a fronte di tanti disagi, si ribellano all’imposizione di dover pagare fino a 250 euro per svolgere il proprio lavoro. Fra i tanti commercianti che brontolano per le vie del centro, si è fatta avanti Mara Boscarini, titolare del negozio Beaux Art di via Montanini, che ha manifestato apertamente tutta la sua contrarietà nei confronti delle nuove norme e le nuove tariffe applicate dal Comune di Siena: “Venerdì mattina dopo aver fatto il viottolo all’ufficio comunale - ha affermato Mara Boscarini - ho sborsato 250 euro per poter lavorare. Sono un’artigiana che deve accedere alla sua attività durante tutta la giornata, non posso permettermi di sottostare alla regola, stabilita da Comune in accordo con la associazioni di categoria, che chi si accontenta di entrare nella ztl solo in alcune fasce orarie e per pochi giorni a settimana paga meno. Io per poter lavorare devo pagare la tariffa intera, e come me tanti altri colleghi, a conferma che “gli sconti”, come li avete chiamati anche voi sulla stampa, sono solo fumo negli occhi, non sono funzionali ai nostri bisogni. Le regole sono state stabilite senza tener conto di chi lavora fra la mura, segno che sono state assunte solo per fare cassa e io, sinceramente, sono stufa di essere continuamente vessata con queste gabelle che rispondono solo al tornaconto comunale. Non si fa niente per agevolare l’economia della città, si cerca solo di far tornare i conti a scapito del prossimo. Se c’era un buco da sanare bastava chiedere alla gente un euro a testa, senza inventarsi questo sistema cervellotico di accesso al centro storico che come dimostrano i fatti fa acqua da tutte le parti”. Gli sconti per i commercianti che si accontentano di accedere solo per poche ore e solo per alcuni giorni a settimana è molto limitante e crea diversi malumori che Mara Boscarini ha espresso senza mezzi termini: “Non sono le 250 euro a farmi arrabbiare, non si va falliti, ma il metodo e il sistema, con cui si arriva a imporre un’altra tassa, fra le tante che siamo costretti a pagare, sono una violenza - ha concluso Mara Boscarini - Mi auguro che sia davvero una sperimentazione e che duri poco, e che il Comune di Siena alla fine si accorga degli errori e delle assurdità del progetto e corregga il tiro, anche sul fronte delle tariffe”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ipernone

    09 Agosto 2014 - 19:07

    " Vessata " !!!!!!! E allora i poveri residenti che ne pagano 320 € per la sola speranza di trovare un posto vicino casa cosa devono dire !!!!! I poveri commercianti categoria povera e tartassata invece hanno l'esclusivo diritto di fare quello che gli pare magari gratis. La cifra chiesa dal comune non è una tassa, ma è il naturale e giusto onere che chi ha un accesso alla ZTL deve pagare ( o pagano tutti o non deve pagare nessuno ! ). Mi dispiace solo che anche questa volta il comune non ha voluto, forse perchè pressato dalle contrade, mettere mano all'uso selvaggio dei permessi contrada ( che vengono usati sempre durante l'anno e da chiunque), e di tanti altri permessi che troppo facilmente vengono rilasciati ( solo per fare un esempio i noleggi con conducente). Quindi per me un voto positivo all'azione di questa amministrazione, e l'ennesimo voto negativo ai commercianti che come al solito distruggono invece di costruire !

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Usa, barca turistica anfibia si ribalta: almeno otto morti

Usa, barca turistica anfibia si ribalta: almeno otto morti

Stone County (askanews) - Almeno otto persone sono morte dopo che un'imbarcazione anfibia per turisti si è ribaltata ed è affondata per le condizioni meteo avverse nel Missouri, Stati Uniti. La "duck boat", tradizionalmente si tratta di autobus anfibi multifunzione costruiti appositamente, o residuati bellici, trasportava 30 persone sul Table Rock Lake, una popolare attrazione turistica nei ...

 
Calcio, Neymar: stop alle speculazioni, resto a Parigi

Calcio, Neymar: stop alle speculazioni, resto a Parigi

Sao Paulo (askanews) - "Basta specualazioni, resto a Parigi". Neymar, da San Paolo in Brasile, ha voluto mettere fine alle voci di mercato che lo danno da mesi in partenza da Parigi, destinazione, forse il Real Madrid. "Ho un contratto e voglio rispettarlo. Voglio vincere col Paris Saint Germain, non vedo l'ora di giocare assieme a Buffon", ha detto il fuoriclasse brasiliano.

 
Cultura

L’arte di Jan Fabre dialoga con la Valle dei Templi

Fino al 4 novembre il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento ospiterà la mostra dell’artista fiammingo Jan Fabre ‘Ecstasy and Oracles’. Oltre 50 lavori realizzati tra il 1982 e il 2018, che instaurano una relazione tra l’arte greca dei templi, i mosaici bizantini e il personale vocabolario visuale di Fabre.

 
Intesa San Paolo: un contest per nuovi promotori finanziari

Intesa San Paolo: un contest per nuovi promotori finanziari

Milano (askanews) - Un contest per reclutare nuovi promotori finanziari da lanciare sul mercato. Giovedì 19 e venerdì 20 luglio 2018, presso la sede Bonola di Intesa Sanpaolo a Milano, circa 80 giovani laureati in discipline economiche, finanziarie, bancarie e giuridiche partecipano a Make It Real, il concorso aziendale della banca per vedere da vicino i ragazzi, metterli alla prova e scegliere i ...

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018