Dramma alla mossa, quattro barberi rotolano sul tufo

SIENA

Dramma alla mossa, quattro barberi rotolano sul tufo

01.07.2014 - 11:41

0

Maledetto quel canape che si è imbrigliato fra le zampe dei cavalli ed ha catapultato quattro barberi sul tufo. E’ stata drammatica la prima mossa della prova del 30 giugno, dopo la rovinosa caduta di Tartuca, Chiocciola, Bruco e Selva è stato Sebastiano Murtas, detto Grandine, ad avere la peggio. E’ disteso a terra privo di sensi. E’ stato necessario l’immediato intervento del 118 per il trasferimento al pronto soccorso delle Scotte. Sono finiti a terra anche Jonatan Bartoletti e il suo Porto Alabe, oltre a Francesco Caria ed Ondina prima e più avanti anche Giovanni Atzeni e Quit Gold. Scompiglio allo stesso modo è dovuto ricorrere alle cure desi sanitari, per un risentimento alla gamba. Stessa cosa è capitata a Alessio Migheli fantino del Drago che pur non rimanendo coinvolto nella terribile caduta alla partenza, ha sbattuto nel colonnino di San Martino procurandosi una contusione alla caviglia, il colpo ha compromesso la sua corsa, il fantino è scivolato, trascinandosi, attaccato al cavallo, per alcuni metri. La prova è stata fermata con lo scoppio del mortaretto, per consentire che cavalli e fantini potessero risalire a cavallo. Ma non è stato così per tutti, solo sette contrade hanno potuto partecipare alla prova, mentre Tartuca, Chiocciola e Drago sono state esentate per lo stato di salute dei fantini. I riscontri diagnostici alle Scotte hanno evidenziato varie contusioni per Sebastiano Murtas, se le sue condizioni non gli consentissero di montare, sarebbe pronto Antonio Villella. Contusioni anche per Jonatan Bartoletti che, sebbene acciaccato, potrà comunque montare. Per Alessio Migheli il referto parla di contusione alla caviglia, senza fratture. Per questo si ipotizza l’arrivo nel Drago di Alberto Ricceri, salvo ripensamenti nella notte.
La corsa della terza prova, sebbene condizionata dall’incidente appena accaduto, ha offerto alcuni spunti interessanti in termini palieschi. Per prima cosa, la conferma delle ottime doti in partenza di Quit Gold sul quale Tittia ha trovato la sua migliore sintonia; conferma per Andrea Mari ed Indianos, una coppia consolidata ma in costante ascesa, come quella formata da Gingillo e Polonsky nell’Aquila. Intanto affinano l’intesa Enrico Bruschelli e Naikè, abituati a lavorare insieme ogni giorno nella scuderia di Valiano, stanno crescendo insieme sul tufo. La prova è stata vinta dall’Onda.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Roma, (askanews) - Dopo gli attentati in Spagna, anche se l'attenzione rimane altissima, il livello della minaccia non cambia per l'Italia. Però il ministro dell'Interno Marco Minniti ha richiesto il rafforzamento sul territorio italiano delle misure di sicurezza a protezione degli obiettivi più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone. ...

 
Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, (askanews) - A Daniela Longobardi, guida turistica italiana che vive a Barcellona, abbiamo chiesto se l'attacco nella capitale catalana abbia delle implicazioni per il turismo, ma forse anche sulla città in sé come modello di città per il futuro? "Sì, io credo che in parte potrebbe avere dei riflessi sul turismo. In parte è ancora presto per vedere l'esplosione della bolla turistica, ...

 
Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Milano (askanews) - Sono due le vittime italiane dell'attacco a Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta di Legnano, alle porte di Milano, e di Luca Russo, di Bassano del Grappa. Entrambi sono stati investiti dal furgone lanciato a velocità sostenuta sulla Rambla, la principale via della città catalana, una folle corsa che ha fatto 13 vittime accertate e decine di feriti. Gulotta, 35 anni, si ...

 
Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Johannesburg (askanews) - "Ci penso tutti i giorni". Le lacrime di Charlize Theron sono per le vittime dell'Aids. L'attrice che da tempo è in prima linea nella lotta contro la diffusione di questa terribile malattia è in Sud Africa per lanciare il progetto per riuscire a creare una generazione di persone libere dal virus ponendosi anche l'obiettivo di debellare la malattia entro il 2030. Nel ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017