Dramma alla mossa, quattro barberi rotolano sul tufo

SIENA

Dramma alla mossa, quattro barberi rotolano sul tufo

01.07.2014 - 11:41

0

Maledetto quel canape che si è imbrigliato fra le zampe dei cavalli ed ha catapultato quattro barberi sul tufo. E’ stata drammatica la prima mossa della prova del 30 giugno, dopo la rovinosa caduta di Tartuca, Chiocciola, Bruco e Selva è stato Sebastiano Murtas, detto Grandine, ad avere la peggio. E’ disteso a terra privo di sensi. E’ stato necessario l’immediato intervento del 118 per il trasferimento al pronto soccorso delle Scotte. Sono finiti a terra anche Jonatan Bartoletti e il suo Porto Alabe, oltre a Francesco Caria ed Ondina prima e più avanti anche Giovanni Atzeni e Quit Gold. Scompiglio allo stesso modo è dovuto ricorrere alle cure desi sanitari, per un risentimento alla gamba. Stessa cosa è capitata a Alessio Migheli fantino del Drago che pur non rimanendo coinvolto nella terribile caduta alla partenza, ha sbattuto nel colonnino di San Martino procurandosi una contusione alla caviglia, il colpo ha compromesso la sua corsa, il fantino è scivolato, trascinandosi, attaccato al cavallo, per alcuni metri. La prova è stata fermata con lo scoppio del mortaretto, per consentire che cavalli e fantini potessero risalire a cavallo. Ma non è stato così per tutti, solo sette contrade hanno potuto partecipare alla prova, mentre Tartuca, Chiocciola e Drago sono state esentate per lo stato di salute dei fantini. I riscontri diagnostici alle Scotte hanno evidenziato varie contusioni per Sebastiano Murtas, se le sue condizioni non gli consentissero di montare, sarebbe pronto Antonio Villella. Contusioni anche per Jonatan Bartoletti che, sebbene acciaccato, potrà comunque montare. Per Alessio Migheli il referto parla di contusione alla caviglia, senza fratture. Per questo si ipotizza l’arrivo nel Drago di Alberto Ricceri, salvo ripensamenti nella notte.
La corsa della terza prova, sebbene condizionata dall’incidente appena accaduto, ha offerto alcuni spunti interessanti in termini palieschi. Per prima cosa, la conferma delle ottime doti in partenza di Quit Gold sul quale Tittia ha trovato la sua migliore sintonia; conferma per Andrea Mari ed Indianos, una coppia consolidata ma in costante ascesa, come quella formata da Gingillo e Polonsky nell’Aquila. Intanto affinano l’intesa Enrico Bruschelli e Naikè, abituati a lavorare insieme ogni giorno nella scuderia di Valiano, stanno crescendo insieme sul tufo. La prova è stata vinta dall’Onda.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Morti in mare, Papa Francesco: ''Simili tragedie non devono più ripetersi, si agisca con decisione''

Morti in mare, Papa Francesco: ''Simili tragedie non devono più ripetersi, si agisca con decisione''

(Agenzia Vista) Roma, 22 luglio 2018 Morti in mare, Papa Francesco: "Simili tragedie non devono piu' ripetersi, si agisca con decisione" Papa Francesco durante l'Angelus domenicale ha rivolto un appello alla comunità internazionale affiche' non si ripetano le morti in mare, come avvenuto nelle ultime settimane: "Sono giunte in queste ultime settimane drammatiche notizie dell'affondamento di ...

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018