Palio, il Drago sfreccia nel lotto delle sorprese

SIENA

Palio, il Drago sfreccia nel lotto delle sorprese

30.06.2014 - 13:41

0

La parola d’ordine di questo Palio è livellare. E l’hanno pronunciata tutti o quasi, fino ad ottenere un lotto così omogeneo da rendere indecifrabili i destini delle dieci contrade. Che cosa farà la differenza allora? I fantini naturalmente che disponendosi nello scacchiere a tempo record, hanno il compito di mettere in campo tutta la loro abilità, per dimostrare che esiste un “fenomeno” fra tanti cavalli bravi. La prima prova non ha chiarito le idee a nessuno, è ancora troppo presto per immaginare quale sia l’accoppiata vincente fra le dieci presenti al canape. La mossa non ha regalato troppe indicazioni, se non il fatto che complessivamente i cavalli non mostrano particolari segni di irrequietezza. Una mossa falsa e la richiesta del mossiere Bartolo Ambrosione di uscire dai canapi per ritrovare l’allineamento non vuol significare che vi siano stati particolari problemi da affrontare nè per il fantini, nè per il re del verrocchio. Un eccesso di rigore da parte di Ambrosione non sorprende, d’altronde questo è il suo marchio distintivo da un po’ di tempo a questa parte: richiede il massimo rispetto dell’allineamento nelle prove, perchè ciò serva di lezione anche per il Palio. La mossa ideale è arrivata in pochi minuti, all’ingresso al verrocchino dell’Onda, è scattato in avanti con un guizzo l’esordiente di questo Palio, Enrico Bruschelli, che appena compiuti i 18 anni ha già l’opportunità di realizzare il sogno della sua vita. E lo fa grazie alla Giraffa che gli ha dato fiducia e che lui ha ripagato subito dimostrando prontezza e intuito in partenza, con un cavallo per lui “familiare”, Naikè. Buonissima l’uscita dai canapi anche per Gingillo che trova Polonsky nell’Aquila, un’accoppiata che può aspirare in alto, è una di quelle che sulla carta ha maggiori opportunità di vittoria, insieme a quella composta nella Pantera da Brio e Indianos e quella che si è assicurato capitan Targetti montando Tittia su un cavallo all’esordio, ma dalle belle speranze, come Quit Gold. I protagonisti della corsa sono stati Scompiglio e Porta Alabe nella Chiocciola e Girolamo con Oppio nel Drago, cavalli che hanno dato una volta di più la testimonianza di essere cresciuti. Ed è proprio il Drago a vincere la prima prova del Palio di Provenzano.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Roma, (askanews) - "E' preoccupante lo sdoganamento dell'uso della violenza che sta avvenendo in campagna elettorale, che fa tornare i mostri del passato sulla scena odierna: la mafia può permettersi di non sparare perchè anche la società parla un linguaggio violento". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, durante la presentazione della Relazione finale ...

 
Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Roma, (askanews) - Roberta Lombardi sarà sul palco di piazza del Popolo il prossimo 2 marzo per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maio e Beppe Grillo. Lo dice intervistata da Askanews. "Certo, sarò in piazza del Popolo", spiega. Alla domanda sulla presenza di Grillo la candidata M5s alla presidenza della Regione Lazio risponde: "Mi auguro proprio di ...

 
Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Gerusalemme (askanews) - Israele ha iniziato a installare le prime abitazioni in un nuovo insediamento in Cisgiordania, il primo dopo 25 anni. I camion sono arrivati nel sito che si chiamerà Amichai, dove sono state posate le prime case prefabbricate, una decina. Nel giro di un mese, qui, dovrebbero installarsi una quarantina di famiglie israeliane evacuate dal sito illegale di Amona.

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018