Palio, il Drago sfreccia nel lotto delle sorprese

SIENA

Palio, il Drago sfreccia nel lotto delle sorprese

30.06.2014 - 13:41

0

La parola d’ordine di questo Palio è livellare. E l’hanno pronunciata tutti o quasi, fino ad ottenere un lotto così omogeneo da rendere indecifrabili i destini delle dieci contrade. Che cosa farà la differenza allora? I fantini naturalmente che disponendosi nello scacchiere a tempo record, hanno il compito di mettere in campo tutta la loro abilità, per dimostrare che esiste un “fenomeno” fra tanti cavalli bravi. La prima prova non ha chiarito le idee a nessuno, è ancora troppo presto per immaginare quale sia l’accoppiata vincente fra le dieci presenti al canape. La mossa non ha regalato troppe indicazioni, se non il fatto che complessivamente i cavalli non mostrano particolari segni di irrequietezza. Una mossa falsa e la richiesta del mossiere Bartolo Ambrosione di uscire dai canapi per ritrovare l’allineamento non vuol significare che vi siano stati particolari problemi da affrontare nè per il fantini, nè per il re del verrocchio. Un eccesso di rigore da parte di Ambrosione non sorprende, d’altronde questo è il suo marchio distintivo da un po’ di tempo a questa parte: richiede il massimo rispetto dell’allineamento nelle prove, perchè ciò serva di lezione anche per il Palio. La mossa ideale è arrivata in pochi minuti, all’ingresso al verrocchino dell’Onda, è scattato in avanti con un guizzo l’esordiente di questo Palio, Enrico Bruschelli, che appena compiuti i 18 anni ha già l’opportunità di realizzare il sogno della sua vita. E lo fa grazie alla Giraffa che gli ha dato fiducia e che lui ha ripagato subito dimostrando prontezza e intuito in partenza, con un cavallo per lui “familiare”, Naikè. Buonissima l’uscita dai canapi anche per Gingillo che trova Polonsky nell’Aquila, un’accoppiata che può aspirare in alto, è una di quelle che sulla carta ha maggiori opportunità di vittoria, insieme a quella composta nella Pantera da Brio e Indianos e quella che si è assicurato capitan Targetti montando Tittia su un cavallo all’esordio, ma dalle belle speranze, come Quit Gold. I protagonisti della corsa sono stati Scompiglio e Porta Alabe nella Chiocciola e Girolamo con Oppio nel Drago, cavalli che hanno dato una volta di più la testimonianza di essere cresciuti. Ed è proprio il Drago a vincere la prima prova del Palio di Provenzano.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Parigi, (askanews) - Tra i capi di Stato e di governo di tutto il mondo, sono intervenuti a Parigi per il One Planet Summit anche l'ex governatore della California Arnold Schwarzenegger e l'attrice francese Marion Cotillard. Il summit rappresenta una "sfida immensa" dopo la firma degli accordi di Parigi e punta a velocizzare i finanziamenti per la lotta contro i cambiamenti climatici. Nel corso ...

 
Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Gallant (Alabama), (askanews) - E' arrivato a cavallo al seggio elettorale di Gallant, in Alabama, Roy Moore, controverso candidato repubblicano, che punta ad ottenere la poltrona al Senato lasciata libera da Jeff Sessions. I cittadini dello Yellowhammer State dovranno scegliere tra lui, uomo fortemente appoggiato dalla destra capeggiata da Steve Bannon, e il democratico Doug Jones, che secondo ...

 
Macron dal One Planet Summit: "Stiamo perdendo la battaglia"

Macron dal One Planet Summit: "Stiamo perdendo la battaglia"

Parigi, (askanews) - "Stiamo perdendo la battaglia, non ci si deve ingannare. Stiamo avendo un buon momento, tutto è fantastico perché stiamo insieme, c'è molta gente che si stima o sta imparando l'uno dall'altro e ciò può apparire un buon momento, ma stiamo perdendo la battaglia. Chi è venuto prima di noi, aveva un vantaggio, potevano dire 'non sappiamo', ed è vero. Ma negli ultimi vent'anni ...

 
Facebook: ricavi pubblicitari nei Paesi dove sono realizzati

Facebook: ricavi pubblicitari nei Paesi dove sono realizzati

Milano, (askanews) - I ricavi pubblicitari di Facebook non saranno più contabilizzati dal quartier generale internazionale ma dalle società locali che operano nei singoli Paesi: l'annuncio della svolta storica, con l'obiettivo dichiarato della "trasparenza" per la società, è arrivato con un post nella newsroom del social network fondato da Mark Zuckerberg firmato dal Cfo Dave Wehner. Il social ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

Fabrizio Frizzi torna in tv

Il fatto

Fabrizio Frizzi torna in tv

"Tornerò a condurre L'Eredità il 15 dicembre, prima insieme a Carlo Conti, poi continuerò da solo". E' stato lo stesso Fabrizio Frizzi a confermarlo, durante la puntata di ...

06.12.2017

Gisele Bündchen da capogiro a New York

Gossip

Gisele Bündchen da capogiro a New York

Impossibile non notarla durante questo photoshoot a Brooklyn. Scollo esagerato, mini-abito e stivali altissimi, Gisele Bundchen è mozzafiato con questo look newyorkese. ...

05.12.2017