Palio, il Drago sfreccia nel lotto delle sorprese

SIENA

Palio, il Drago sfreccia nel lotto delle sorprese

30.06.2014 - 13:41

0

La parola d’ordine di questo Palio è livellare. E l’hanno pronunciata tutti o quasi, fino ad ottenere un lotto così omogeneo da rendere indecifrabili i destini delle dieci contrade. Che cosa farà la differenza allora? I fantini naturalmente che disponendosi nello scacchiere a tempo record, hanno il compito di mettere in campo tutta la loro abilità, per dimostrare che esiste un “fenomeno” fra tanti cavalli bravi. La prima prova non ha chiarito le idee a nessuno, è ancora troppo presto per immaginare quale sia l’accoppiata vincente fra le dieci presenti al canape. La mossa non ha regalato troppe indicazioni, se non il fatto che complessivamente i cavalli non mostrano particolari segni di irrequietezza. Una mossa falsa e la richiesta del mossiere Bartolo Ambrosione di uscire dai canapi per ritrovare l’allineamento non vuol significare che vi siano stati particolari problemi da affrontare nè per il fantini, nè per il re del verrocchio. Un eccesso di rigore da parte di Ambrosione non sorprende, d’altronde questo è il suo marchio distintivo da un po’ di tempo a questa parte: richiede il massimo rispetto dell’allineamento nelle prove, perchè ciò serva di lezione anche per il Palio. La mossa ideale è arrivata in pochi minuti, all’ingresso al verrocchino dell’Onda, è scattato in avanti con un guizzo l’esordiente di questo Palio, Enrico Bruschelli, che appena compiuti i 18 anni ha già l’opportunità di realizzare il sogno della sua vita. E lo fa grazie alla Giraffa che gli ha dato fiducia e che lui ha ripagato subito dimostrando prontezza e intuito in partenza, con un cavallo per lui “familiare”, Naikè. Buonissima l’uscita dai canapi anche per Gingillo che trova Polonsky nell’Aquila, un’accoppiata che può aspirare in alto, è una di quelle che sulla carta ha maggiori opportunità di vittoria, insieme a quella composta nella Pantera da Brio e Indianos e quella che si è assicurato capitan Targetti montando Tittia su un cavallo all’esordio, ma dalle belle speranze, come Quit Gold. I protagonisti della corsa sono stati Scompiglio e Porta Alabe nella Chiocciola e Girolamo con Oppio nel Drago, cavalli che hanno dato una volta di più la testimonianza di essere cresciuti. Ed è proprio il Drago a vincere la prima prova del Palio di Provenzano.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Primo volo per il gigante dei cieli

Volo di prova per l’aereo Cargo Airbus A330-743L Beluga XL. Il gigante dei cieli è decollato da Blagnac, nel sud della Francia. Sarà sottoposto a circa 600 ore di test di volo per 10 mesi prima di entrare in servizio. La livrea è quella di una balena, design scelto dallo staff di Airbus in seguito a un sondaggio condotto tra 20.000 dipendenti. (Video courtesy Airbus)

 
Usa, barca turistica anfibia si ribalta: almeno otto morti

Usa, barca turistica anfibia si ribalta: almeno otto morti

Stone County (askanews) - Almeno otto persone sono morte dopo che un'imbarcazione anfibia per turisti si è ribaltata ed è affondata per le condizioni meteo avverse nel Missouri, Stati Uniti. La "duck boat", tradizionalmente si tratta di autobus anfibi multifunzione costruiti appositamente, o residuati bellici, trasportava 30 persone sul Table Rock Lake, una popolare attrazione turistica nei ...

 
Calcio, Neymar: stop alle speculazioni, resto a Parigi

Calcio, Neymar: stop alle speculazioni, resto a Parigi

Sao Paulo (askanews) - "Basta specualazioni, resto a Parigi". Neymar, da San Paolo in Brasile, ha voluto mettere fine alle voci di mercato che lo danno da mesi in partenza da Parigi, destinazione, forse il Real Madrid. "Ho un contratto e voglio rispettarlo. Voglio vincere col Paris Saint Germain, non vedo l'ora di giocare assieme a Buffon", ha detto il fuoriclasse brasiliano.

 
Cultura

L’arte di Jan Fabre dialoga con la Valle dei Templi

Fino al 4 novembre il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento ospiterà la mostra dell’artista fiammingo Jan Fabre ‘Ecstasy and Oracles’. Oltre 50 lavori realizzati tra il 1982 e il 2018, che instaurano una relazione tra l’arte greca dei templi, i mosaici bizantini e il personale vocabolario visuale di Fabre.

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018