Casa esplosa a causa del gas, assolti tutti gli imputati

SIENA

Casa esplosa a causa del gas, assolti tutti gli imputati

17.06.2014 - 11:40

0

Sette assoluzioni dall'accusa di disastro colposo, ma un procedimento ancora da terminare e che non chiarisce fino in fondo le responsabilità della tragedia che si verificò per una esplosione. Dal processo infatti è emerso che le cause dell’incidente non sono affatto certe, non è ancora chiaro quale sia stato effettivamente il guasto visto che non esistono responsabilità.  E' arrivata comunque alla svolta la lunga vicenda giudiziaria successiva all'esplosione della casa a Batignano avvenuta nella notte tra il 26 e il 27 settembre 2007. Allora il 51enne Dante Cecchini, originario di Siena e all'epoca dirigente dell'azienda di Villa Banfi, tornando a casa da un viaggio di lavoro aprì la porta e si vide esplodere in faccia l'abitazione. Questo perché il locale cucina era saturo di gas. Decisivo fu il soccorso di un vicino che gettò acqua sul manager, che comunque riportò gravi ustioni.
Da vittima a imputato, Cecchini ha vissuto su due fronti l'inchiesta e a fine 2011 era stato assolto da due delle tre accuse mosse nei suoi confronti: secondo la tesi degli inquirenti infatti Cecchini aveva avuto parziali responsabilità nell'esplosione per non aver chiuso il rubinetto generale del gas prima di lasciare casa, per aver posizionato uno straccio nel foro di aerazione in cucina impedendo il passaggio d'aria e per non aver fatto attenzione al rientro alla fuoriuscita di gas. Cecchini fu assolto da due imputazioni perché secondo il gup Mezzaluna l'assenza di occlusioni non avrebbe comunque evitato lo scoppio e perché non è provato che al rientro il manager abbia acceso la luce o provocato scintille. Sempre a dicembre 2011 fu assolto anche il 59enne francese Sylvain Roger Denis Arnaud, amministratore delegato della società bresciana che aveva prodotto e commercializzato l'impianto di Gpl. E ieri il processo di primo grado si è concluso come detto con l'assoluzione, con varie formule, per sette imputati. Cecchini è stato dichiarato incolpevole anche per la terza accusa, quella di non aver chiuso la valvola dell'impianto di gas. Assolti pure Giancarlo e Alberto Gotti, rispettivamente di 48 e 80 anni, legali rappresentanti e responsabili tecnici della Gotti Alberto snc di Castiglione della Pescaia; il 39enne Claudio Romualdi e il 58enne Sergio Caldesi, entrambi castiglionesi e dipendenti della ditta Gotti co-esecutori dei lavori; Giancarlo Curielli, 65enne titolare della Termoidraulica di Grosseto (difesa Roberto Santi Laurini); il 49enne Alberto Antoni di Alberese (difesa Cecilia Dragotta), che per conto di Curielli aveva installato alcuni flessibili di collegamento tra il piano cucina e l'impianto fisso.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Vive in Spagna da anni, italiano: "Qui misure sicurezza elevate"

Vive in Spagna da anni, italiano: "Qui misure sicurezza elevate"

Barcellona, (askanews) - "Io che vivo qua ho sempre visto tantissima polizia e non avrei mai pensato a un attacco terroristico qua a Barcellona. Con le misure di sicurezza che ci sono non avrei mai pensato. Per questo mi ha preso molto, una cosa che non mi sarei mai aspettato". Ad affermarlo è un giovane italiano, originario di Vicenza, che vive da tanti anni in Spagna, scampato all'attentato di ...

 
Finlandia, accoltellate diverse persone nel centro di Turku

Finlandia, accoltellate diverse persone nel centro di Turku

Turku (askanews) - Diverse persone sono state accoltellate oggi nel centro della città di Turku, in Finlandia sudoccidentale. Un uomo è stato arrestato dalla polizia, che l'ha neutralizzato sparandogli alle gambe, mentre continua la caccia a "possibili altri accoltellatori", secondo quanto ha twittato la polizia. Non è ancora stato chiarito il numero di vittime, anche se il sito di notizie del ...

 
Palermo, villa liberty in abbandono. Occupata dai senza tetto

Palermo, villa liberty in abbandono. Occupata dai senza tetto

Palermo (askanews) - Un gioiello della Belle Époque palermitana dimenticato e che oggi è occupato abusivamente da quattro famiglie senza casa. E' il villino che l'architetto Ernesto Basile, tra i più illustri esponenti dello stile Liberty, realizzò in corso Alberto Amedeo a Palermo nel 1911, e destinato al primo sanatorio antitubercolare d'Italia. Danilo Maniscalco, architetto attivista del ...

 
Arte sulla Rambla, il percorso del furgone in fogli di carta

Arte sulla Rambla, il percorso del furgone in fogli di carta

Barcellona, (askanews) - Un'opera lungo la Rambla, fogli di carta per segnare il tragitto mortale del furgone dell'attentato a Barcellona; anneriti a pastello per tracciare letteralmente il percorso. L'idea è dell'artista Selva Aparicio, che non si aspettava la partecipazione della gente che vedendola al lavoro, l'ha imitata. "E' cominciata come opera d'arte ma adesso si è trasformata in una ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017