Lavoro: Mosi (LavoroOver30), stop a discriminazioni per età

13.07.2018 - 13:45

0

Roma, 13 lug. (Labitalia) - "Stop alle discriminazioni per età nel lavoro". A chiederlo Christian Mosi, presidente dell’associazione LavoroOver30. "Servono maggiori tutele lavorative -spiega Mosi- per una parte di coloro che in sociologia vengono ancora definiti 'giovani-adulti', definizione che comprende la fascia d’età tra i 25 e i 34 anni, ma che vede trattamenti nelle politiche del lavoro ben diverse tra under e over 30. I secondi, allo stato attuale, pur rientrando nella medesima definizione sociologica, sono fortemente penalizzati dalle politiche in essere rispetto agli under 30. L’obiettivo dell’associazione è portare alla luce tale assurdità sulle poche tutele contrattuali previste per questa fascia di popolazione", avverte.

"I costi per gli imprenditori -sottolinea Mosi- sono davvero eccessivi: è ora che la politica, quella che si definisce del cambiamento, ci metta del suo per dire basta alle differenze sulle aliquote contributive previste tra under e over 30. Il lavoro deve essere accessibile a tutti. Troppe persone over 30, padri o madri di famiglia, sono state disincentivate nell'impiego sia in fase di assunzione che di proroga dai recenti incentivi".

Oggi riferisce Erica Venditti, su Euronews, Mosi illustrerà anche l’integrazione richiesta a seguito del decreto dignità. Integrazione che, chiarisce, "è assolutamente a costo zero per lo Stato". "L’associazione propone di effettuare uno sconto - dice - sull’aumento del contributo addizionale per le imprese che dimostrano, attraverso il proprio consulente o centro servizi, di avere alle dipendenze una quantità paritaria e dunque il 50% di persone occupate o rinnovate tra under e over".

"Non è più possibile -avverte Christian Mosi- essere miopi dinanzi a un problema così evidente. C'è un documentato aumento della disoccupazione di persone in età matura a fronte di incentivi e contratti triennali tutelati dallo Stato e dall’Europa solo per i giovani. E’ evidente che qualcosa nelle politiche del lavoro ha fatto fiasco".

"Vi pare normale -rimarca- che i contributi previdenziali che un imprenditore deve versare per un part time di una persona che ha più di 30 anni siano pari circa a 2.600 euro annui per sole 16 ore, mentre per un apprendista ne bastino 600?".

"E’ necessario -rimarca- oggi più che mai, per dare la giusta dignità al lavoro e ridare fiducia ai lavoratori over 30, un regolamento europeo contro la discriminazione per età nel lavoro".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Dl Dignità, Di Maio: "Non possiamo rimuovere Boeri"

Dl Dignità, Di Maio: "Non possiamo rimuovere Boeri"

(Agenzia Vista) Liguria, 16 luglio 2018 "Non possiamo rimuovere Boeri Ora. Quando scadrà terremo contro che non è minimamente in linea col Governo". Cosi commenta le polemiche sulle stime dell'Inps relative al Dl Dignità il ministro del Lavoro Luigi Di Maio a 'Liguria d'Autore' / Courtesy Giuseppe Sciortino Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Mondiali, tensioni e scontri con le forze dell'ordine a Parigi durante i festeggiamenti

Mondiali, tensioni e scontri con le forze dell'ordine a Parigi durante i festeggiamenti

(Agenzia Vista) Parigi, 16 luglio 2018 Mondiali, tensioni e scontri con le forze dell'ordine a Parigi durante i festeggiamenti Francia in festa per la vittoria del secondo Campionato del Mondo. Gli uomini di Didier Deschamps hanno battuto per 4-2 la Croazia aggiudicandosi un titolo che fu dei transalpini nel 1998. Nelle strade delle città frasi sono esplosi i festeggiamenti, accompagnati tuttavia ...

 
Mondiali, il tricolore francese proiettato sull'Arco di Trionfo

Mondiali, il tricolore francese proiettato sull'Arco di Trionfo

(Agenzia Vista) Parigi, 16 luglio 2018 Mondiali, il tricolore francese proiettato sull'Arco di Trionfo Francia in festa per la vittoria del secondo Campionato del Mondo. Gli uomini di Didier Deschamps hanno battuto per 4-2 la Croazia aggiudicandosi un titolo che fu dei transalpini nel 1998. Nelle strade delle città frasi sono esplosi i festeggiamenti, accompagnati tuttavia da momenti di tensione ...

 
Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Asciano

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Una festa per grandi e bambini e per tutti i loro amici a quattro zampe. E’ la Festa del Cane in programma ad Asciano domenica 3 giugno (ore 9 – Zona sportiva Sant’Anna, ...

01.06.2018