La Skoda Vision E

La Skoda Vision E

PROPULSORI ALTERNATIVI

Skoda, prototipo di auto full electric con carica a induzione

19.04.2017 - 16:34

0

Al Salone dell’Automobile di Shanghai 2017 (21-28 aprile 2017) Skoda presenta in anteprima mondiale la sua prima concept car a trazione esclusivamente elettrica denominta “Vision E”.

E’ sviluppata sulla base della piattaforma Meb del Gruppo Volkswagen e vanta due motori elettrici con una potenza di sistema pari a 225 kW; trazione a quattro ruote motrici; fino a 500 chilometri di autonomia; velocità massima 180 km/h; sistemi di guida autonoma.

“Con il prototipo Vision E, presentiamo sotto ogni punto di vista il volto e le tecnologie Skoda di domani. Basti pensare, per esempio, al linguaggio stilistico ulteriormente ottimizzato della Casa boema e alle tecnologie avveniristiche. Skoda Vision E è la prima vettura a trazione puramente elettrica della nostra azienda a rendere al contempo possibile una marcia autonoma di Livello 3”, dichiara il ceo di Skoda Bernhard Maier. “Per quanto riguarda Vision E, abbiamo trasferito le tipiche caratteristiche ŠKODA in un modello a trazione elettrica: linguaggio stilistico caratteristico con elevata offerta di spazio, tecnologie innovative e sistemi di assistenza di ultima generazione, a cui si aggiungono numerose idee “Simply Clever”. Senza dimenticare un’autonomia di tutto rispetto”, prosegue Maier.

Skoda Vision E misura 4.688 mm di lunghezza, 1.924 mm di larghezza e 1.591 mm di altezza. Il passo lungo (2.851 mm) e gli sbalzi anteriori e posteriori ridotti danno vita a interni estremamente spaziosi e confortevoli, come di consueto nei modelli del Brand. Il concept innovativo della vettura coniuga la posizione di seduta alta tipica dei suv e gli eccellenti rapporti di spazio di una berlina. Il profilo laterale è dinamico e la linea del tetto discende dolcemente nello stile di una coupé.

Una delle numerose idee adottate da Skoda per questo prototipo riguarda il processo di carica intelligente. Questo avviene per induzione, per esempio tramite un’apposita piastra di ricarica nel proprio garage. La vettura viene posizionata con l’asse anteriore sopra la piastra. Questo “charging pad”, come viene chiamato da Skoda, è collegato alla rete elettrica e, di notte, carica completamente e in modo automatico le batterie della vettura senza colonnina di ricarica o bobine per cavi, secondo il principio dell’induzione, senza quindi alcun contatto. Esiste anche un processo di carica veloce con il quale si ricarica l’80% della capacità della batteria in soli 30 minuti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Di Maio a "Italia 18": Ora per fare notizia sbaglio i gerundi

Di Maio a "Italia 18": Ora per fare notizia sbaglio i gerundi

Milano, (askanews) - "Guardi non fanno più notizia, sto iniziando a sbagliare i gerundi magari riesco a fare più notizia, visto che non parla mai del merito ma di queste cose. Tra l'altro a quei signori che hanno fatto i maestrini ho risposto che quella forma è corretta e lo dicono anche fior fiore di persone che si occupano di grammatica. Vedo sempre questi maestrini che ci correggono ...

 
Malagò: Carolina Kostner portabandiera alla cerimonia di chiusura

Malagò: Carolina Kostner portabandiera alla cerimonia di chiusura

PyeongChang (askanews) - "Abbiamo voluto pensare a Carolina per riconoscenza, per gratitudine per questa meravigliosa carriera che ha fatto": così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha annunciato e motivato la scelta di Carolina Kostner come portabandiera azzurra alla cerimonia di chiusura dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang. Un omaggio a tutta la sua carriera e un auspicio perché ...

 
Malagò: Olimpiadi al femminile, per le donne ancora più difficile

Malagò: Olimpiadi al femminile, per le donne ancora più difficile

PyeongChang (askanews) - "Medaglie che hanno ancora più valore a fronte delle maggiori difficoltà che nel nostro Paese le donne continuano ad avere per poter fare sport a livelli importanti". In questo modo il presidente del Coni Giovanni Malagò ha voluto rendere omaggio alle molte medaglie conquistate da atlete nei Giochi invernali di PyeongChang.

 
Olimpiadi, Malago: dieci medaglie, prossima volta ancora meglio

Olimpiadi, Malago: dieci medaglie, prossima volta ancora meglio

PyeongChang (askanews) - Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, da PyeongChang ha tracciato un bilancio della spedizione italiana alle Olimpiadi invernali sudcoreane. Dieci medaglie, di cui tre d'oro, "un risultato per il quale tutti avremmo firmato prima di partire". Un risultato che migliora quelli degli ultimi Giochi invernali e che ora, per le prossime edizioni, ci impone di fare ancora ...

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018