Cerca

Lunedì 20 Febbraio 2017 | 18:45

PIENZA

Rave party, quattro arresti

Rave party, quattro arresti

Pochi uomini delle forze dell'ordine a fronte delle migliaia di giovani giunti in Valdorcia da ogni dove. E’ stato scelto il metodo della tolleranza, evitando di allontanare con le maniere forti i primi 300 che si erano radunati nella ex diga nella notte di venerdì. Le forze dell’ordine hanno presidiato gli accessi impedendo di raggiungere il bosco e la diga con i mezzi a motore, ma in tanti si sono incamminati a piedi pur di partecipare al rave. Molti sono stati identificati e dopo il meeting, quando tutti se ne saranno andati, scatteranno le denunce. Migliaia si presume, per occupazione abusiva di suolo pubblico e manifestazione abusiva.
Nel frattempo quattro giovani fra i 20 e i 25 anni, tre uomini e una donna, di cui tre italiani e un marocchino clandestino, sono stati arrestati per furto dopo essere stati colti in flagranza. I quattro, arrivati in zona Montepulciano senza un mezzo, pur di raggiungere il luogo del rave hanno forzato la serratura di una motocarro Ape 50 accomodandosi anche nel cassone del mezzo. Il furto è stato effettuato verso le 6 del mattino a Sant’Albino, ma il caso ha voluto che i quattro fossero visti da un carabiniere di passaggio, non in servizio, che ha avvisato la compagnia. Dopo poco il Norm dei carabinieri poliziani ha rintracciato il motocarro bloccando i quattro che erano a bordo. Tutti trattenuti nella camera di sicurezza della caserma in attesa della direttissima che si svolgerà questa mattina.

Più letti oggi

il punto
del direttore