Floramiata, il tavolo sulla crisi dell'azienda

PIANCASTAGNAIO

Floramiata, il tavolo sulla crisi dell'azienda

07.05.2015 - 20:59

0

Il  6 maggio si è riunito nella sede dell’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia il tavolo di crisi per la drammatica situazione in cui versa l’azienda Floramiata Spa. Oltre la giunta dell’Unione dei Comuni, composta dai sindaci dei Comuni della unione stessa, erano presenti il rappresentante dell’amministrazione provinciale di Siena, i sindacati Cgil, Cisl e Uil di zona e provinciali e la rappresentanza aziendale dei lavoratori. Durante l’incontro tutti i soggetti hanno manifestato una grandissima preoccupazione per il perdurare di una situazione che, dopo le criticità degli ultimi anni, ha visto un aggravarsi della crisi aziendale dall'estate dello scorso anno. Da oltre un anno a questa parte le due società, Floramiata Spa e Floramiata Servizi, sono in concordato preventivo. A oggi non è stato possibile trovare accordi per andare al superamento dell’attuale situazione, trovando quindi un nuovo assetto societario, con la necessaria ricapitalizzazione per garantire il futuro dell’azienda in termini occupazionali e produttivi. Floramiata occupa, a oggi, circa 250 dipendenti di cui 150 a tempo indeterminato e rappresenta una delle aziende più importanti del territorio. Dall’incontro è emerso un documento, nel quale, tra l’altro, è scritto: “Non sarebbe assolutamente ammissibile pensare di perdere un presidio produttivo e occupazionale di questa entità. In questi giorni si parla anche di possibili diversificazioni produttive, integrative a quelle che già si producono dentro l’azienda Floramiata e se queste possono servire a sostenere l’azienda e l’occupazione c’è la disponibilità del territorio a valutarle. Nella consapevolezza di quanto suddetto c’è piena sintonia tra le istituzioni e le rappresentanze dei lavoratori di chiedere un impegno particolare e straordinario alle istituzioni sovraordinate: Provincia (per quello che ancora rappresenta), Regione Toscana e Ministero. Dopo il 13 di questo mese saranno assunte decisioni importanti da parte del giudice che dovrà decidere sull’ammissibilità o meno del concordato, dopo che non sono stati più concessi rinvii e decisioni importanti che riguarderanno il futuro dell’azienda e quindi di tutti i lavoratori. Già notizie di stampa dell’altro ieri evidenziavano in maniera chiara i passaggi dei prossimi giorni. Al tavolo di crisi tutti i soggetti hanno espresso la volontà di chiedere il tavolo istituzionale con la presenza della Regione Toscana e alla Regione stessa un impegno puntuale, concreto e maggiore del passato. Nella riunione è stato condiviso da tutti di richiedere la presenza della Regione Toscana al tavolo di crisi, sia per un suo impegno straordinario, sia per chiedere che la vertenza Floramiata sia portata nel tavolo di crisi nazionale presso il ministero. La volontà forte del territorio è quella di mantenere l’occupazione e il punto produttivo salvaguardando l’economia della zona e i redditi delle famiglie. La nostra realtà territoriale già subisce enormi disagi per una viabilità (ponti, strade, viadotti) disastrata. Al nuovo presidente della regione, che tra breve sarà eletto, chiederemo un'attenzione particolare sia per l’economia che per la viabilità del territorio”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"

Barcellona (askanews) - Quella delle feste rionali estive è una delle tradizioni più sentite di Barcellona, ed è stata travolta dall'attentato della Rambla, come tutta la vita della metropoli catalana. Nel quartiere di Gràcia quest'anno si celebra il 200mo anniversario delle "Festes" più antiche e scenografiche della città, che durano un'intera settimana e cominciano a Ferragosto. Dopo l'attacco ...

 
Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli

Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli

Milano (askanews) - "Ci stiamo concentrando sulla zona del Duomo, della Galleria Vittorio Emanuele II e delle zone più visitate in questo momento, e stiamo facendo una verifica per rafforzare il posizionamento dei 'new jersey' in Darsena e sui Navigli". A Milano spuntano nuove barriere di cemento armato antiterrorismo per impedire l'accesso ai veicoli nelle zone pedonali più frequentate da ...

 
I musulmani di Barcellona: "Ora noi soffriamo due volte"

I musulmani di Barcellona: "Ora noi soffriamo due volte"

Barcellona (askanews) - A nemmeno un chilometro dalla grande Rambla di Barcellona c'è un'altra Rambla, quella del Raval. Ma è una Rambla molto diversa: questo è il quartiere più "multietnico" di Barcellona e quello con la più alta concentrazione di musulmani del centro storico, con ben cinque piccole moschee. L'attacco sulla Rambla rivendicato dallo Stato islamico suscita sgomento, rabbia e ...

 
Venezuela, la costituente pro-Maduro assume potere legislativo

Venezuela, la costituente pro-Maduro assume potere legislativo

Caracas (askanews) - L'assemblea costituente legata al presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato di aver assunto i poteri dal parlamento, che è invece controllato dall'opposizione al presidente. In una riunione, l'assemblea ha adottato un decreto che autorizza ad "assumere tutte le funzioni per legiferare su materie direttamente collegate con la garanzia della pace, della sicurezza, ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017