Floramiata, il tavolo sulla crisi dell'azienda

PIANCASTAGNAIO

Floramiata, il tavolo sulla crisi dell'azienda

07.05.2015 - 20:59

0

Il  6 maggio si è riunito nella sede dell’Unione dei Comuni Amiata Val d’Orcia il tavolo di crisi per la drammatica situazione in cui versa l’azienda Floramiata Spa. Oltre la giunta dell’Unione dei Comuni, composta dai sindaci dei Comuni della unione stessa, erano presenti il rappresentante dell’amministrazione provinciale di Siena, i sindacati Cgil, Cisl e Uil di zona e provinciali e la rappresentanza aziendale dei lavoratori. Durante l’incontro tutti i soggetti hanno manifestato una grandissima preoccupazione per il perdurare di una situazione che, dopo le criticità degli ultimi anni, ha visto un aggravarsi della crisi aziendale dall'estate dello scorso anno. Da oltre un anno a questa parte le due società, Floramiata Spa e Floramiata Servizi, sono in concordato preventivo. A oggi non è stato possibile trovare accordi per andare al superamento dell’attuale situazione, trovando quindi un nuovo assetto societario, con la necessaria ricapitalizzazione per garantire il futuro dell’azienda in termini occupazionali e produttivi. Floramiata occupa, a oggi, circa 250 dipendenti di cui 150 a tempo indeterminato e rappresenta una delle aziende più importanti del territorio. Dall’incontro è emerso un documento, nel quale, tra l’altro, è scritto: “Non sarebbe assolutamente ammissibile pensare di perdere un presidio produttivo e occupazionale di questa entità. In questi giorni si parla anche di possibili diversificazioni produttive, integrative a quelle che già si producono dentro l’azienda Floramiata e se queste possono servire a sostenere l’azienda e l’occupazione c’è la disponibilità del territorio a valutarle. Nella consapevolezza di quanto suddetto c’è piena sintonia tra le istituzioni e le rappresentanze dei lavoratori di chiedere un impegno particolare e straordinario alle istituzioni sovraordinate: Provincia (per quello che ancora rappresenta), Regione Toscana e Ministero. Dopo il 13 di questo mese saranno assunte decisioni importanti da parte del giudice che dovrà decidere sull’ammissibilità o meno del concordato, dopo che non sono stati più concessi rinvii e decisioni importanti che riguarderanno il futuro dell’azienda e quindi di tutti i lavoratori. Già notizie di stampa dell’altro ieri evidenziavano in maniera chiara i passaggi dei prossimi giorni. Al tavolo di crisi tutti i soggetti hanno espresso la volontà di chiedere il tavolo istituzionale con la presenza della Regione Toscana e alla Regione stessa un impegno puntuale, concreto e maggiore del passato. Nella riunione è stato condiviso da tutti di richiedere la presenza della Regione Toscana al tavolo di crisi, sia per un suo impegno straordinario, sia per chiedere che la vertenza Floramiata sia portata nel tavolo di crisi nazionale presso il ministero. La volontà forte del territorio è quella di mantenere l’occupazione e il punto produttivo salvaguardando l’economia della zona e i redditi delle famiglie. La nostra realtà territoriale già subisce enormi disagi per una viabilità (ponti, strade, viadotti) disastrata. Al nuovo presidente della regione, che tra breve sarà eletto, chiederemo un'attenzione particolare sia per l’economia che per la viabilità del territorio”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Esce "Terapia di coppia", con Ambra Angiolini e Sergio Rubini

Esce "Terapia di coppia", con Ambra Angiolini e Sergio Rubini

Roma, (askanews) - Esce al cinema (dal 26 ottobre) "Terapia di coppia", film di Alessio Maria Federici, con Ambra Angiolini nei panni dell'intrigante Viviana e Pietro Sermonti, il suo amante Modesto. Tratto dall'omonimo romanzo best seller di Diego de Silva. Viviana e Modesto sono sposati, ma non tra di loro. Incoscienti e innamorati, si ritrovano uniti da una passione incontrollabile. La loro ...

 
Giornalista assassinata a Malta, la Ue: fare completa giustizia

Giornalista assassinata a Malta, la Ue: fare completa giustizia

Bruxelles (askanews) - L'Unione europea si è detta sconvolta per il barbaro assassinio di Daphne Caruana Galizia, la giornalista impegnata in inchieste anticorruzione uccisa a Malta nell'esplosione della sua automobile. L'Ue ha chiesto che sia fatta giustizia, rapidamente e in maniera approfondita. "Un evento orribile, una vera tragedia, che deve essere investigata a fondo e definitivamente ...

 
Cos'è Omnium, l'associazione catalana il cui leader è in carcere

Cos'è Omnium, l'associazione catalana il cui leader è in carcere

Roma, (askanews) - L'Audiencia Nacional di Madrid ha ordinato la custodia cautelare in carcere senza possibilità di cauzione per Jordi Cuixart e Jordi Sanchez, rispettivamente presidenti di Omnium Cultural e dell'Assemblea Nacional Catalana, due grandi associazioni della società civile pro-indipendenza. Omnium è la più grande associazione culturale della Catalogna: si batte per la difesa e ...

 
Tour Ue del farmaceutico italiano per sostenere Milano per Ema

Tour Ue del farmaceutico italiano per sostenere Milano per Ema

Roma, (askanews) -La scelta di Milano come nuova sede per l'Agenzia europea del farmaco passa anche attraverso la forza e la competenza delle imprese italiane e della cultura di accesso all'innovazione farmaceutica riconosciuta all'Italia, secondo il presidente della Camera di Commercio italiana per la Romania Roberto Musneci, attivo da anni nel settore farmaceutico internazionale. "C'è ancora ...

 
Don Matteo, ecco quanto sono costate le riprese al Comune

Spoleto

Don Matteo, ecco quanto sono costate le riprese

E' ormai agli sgoccioli il secondo blocco di riprese dell’undicesima stagione di “Don Matteo”. La troupe della Lux Vide e il cast della fortunata fiction, che dovrebbe ...

07.10.2017

Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017