Trimestrale, Mps chiude in rosso per 178,9 milioni

Siena

Trimestrale, Mps chiude in rosso per 178,9 milioni

08.08.2014 - 14:49

0

Il Monte dei Paschi chiude il primo semestre con una perdita netta di 353 milioni che si confronta con un rosso di 379,4 milioni nel primo semestre dello scorso anno. Il risultato netto del secondo trimestre è negativo per 178,9 milioni, dato superiore alla perdita attesa secondo le stime degli analisti. Il margine di intermediazione cala a 1.843 milioni (-4,7%). Il risultato del semestre, spiega la banca, subisce l'impatto di componenti non ricorrenti. Mps ha ottenuto l'autorizzazione per il varo della banca online Widiva dal quarto trimestre dell'anno. Il ratio patrimoniale Cet1 è al 13,5%.

Il margine di interesse è sceso del 10,4 per cento a 972 milioni di euro rispetto all'anno prima, mentre le commissioni nette hanno registrato un incremento del 2,6 per cento a 871 milioni. Il risultato operativo netto risulta negativo per circa circa 605 milioni di euro, a fronte dei -294,2 milioni al 30/06/2013.
In crescita la raccolta complessiva, che ha messo a segno un incremento dell'1,6 per cento a 238 milioni. Il rapporto cost/income al 30/6 si è attestato al 68,2 per cento dal 69% al 31 marzo scorso.
Al 30 giugno la percentuale di copertura dei crediti deteriorati si attesta al 41,6 per cento mentre la percentuale di copertura delle sofferenze al 30/6 e' scesa al 58,2 per cento dal 58,5 per cento al 31 marzo. Il Cet1 fully phased al termine della prima meta' dell'anno e' al 12 per cento. Ma Mps riduce l'esposizione verso la Bce ridotta a 18 miliardi di euro ad agosto, grazie al rimborso di 10 miliardi di euro di Ltro. Lo comunica la banca in una nota.
Le rettifiche su crediti deteriorati del Montepaschi di Siena superano il miliardo di euro. A fine semestre ammontano infatti a 1,208 miliardi, con un incremento di circa 179 milioni di euro rispetto al primo semestre dell'esercizio precedente (+17,4%). L'incremento registrato nel secondo trimestre e' pari a circa 255 milioni di euro (+53,5%).
L'ad della banca senese Fabrizio Viola ha commentato: "Siamo sempre meno dipendenti da Bce - Tra i punti che vorrei sottolineare c'è il rafforzamento della nostra posizione patrimoniale dopo il recente aumento di capitale e in vista dei risultati dei test della Bce. L'altro elemento è il rafforzamento della posizione della liquidità che era uno dei nostri punti più deboli". Così l'ad di Mps Fabrizio Viola nel corso della conference call con gli analisti sui risultati semestrali del primo semestre. Viola ha ricordato anche come Mps sia tornata sul mercato dei capitali con l'emissione di bond senior e covered "riguadagnando un accesso" per molto tempo sbarrato alla banca senese. Viola ha poi ricordato che "abbiamo un livello in linea con le best practice e sulla liquidità abbiamo ridotto la dipendenza della Bce".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Roma, (askanews) - La coalizione di centrodestra non è guidata dal Ppe, ma dalle forze estremiste e populiste di Matteo Salvini e Giorgia Meloni". Ad affermarlo, parlando all'iniziativa sull'Europa organizzata dei Dem a Milano, è il segretario del Pd Matteo Renzi. "Amici del Ppe, vi stanno prendendo in giro. Basta guardare come si sono divisi i collegi uninominali. Ogni voto dato al fronte della ...

 
Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Roma, (askanews) - Una manifestazione del movimento femminista internazionale per gridare anche a Roma "#MeToo", contro le molestie e le discriminazioni verso le donne. Si è tenuta stamattina a Piazza Santi Apostoli organizzata da"American Expats for Positive Change" e ha visto la partecipazione tra gli altri dell'attrice Asia Argento.

 
Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Roma, (askanews) - L'Europa come spartiacque tra le forze politiche in campo alle elezioni italiane. Con il Pd nettamente schierato per il rilancio del processo di integrazione europea, contro l'euroscetticismo dei Cinque Stelle e della coalizione di centrodestra a trazione populista targata Lega-Fratelli d'Italia. È l'operazione che Matteo Renzi lancia da Milano, teatro di un'iniziativa del ...

 
È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

Lione, (askanews) - Paul Bocuse, colui che fu soprannominato "chef del secolo", si è spento a meno di un mese dal suo novantaduesimo compleanno a Collonges-au-Mont-d'Or, suo villaggio natale e nel quale sorgeva il suo celebre ristorante, già appartenuto al nonno, nei pressi di Lione. Il "Papa" della gastronomia francese, che soffriva da alcuni anni di Parkinson, proveniva da un'antica famiglia di ...

 
a spasso nel tempo il ritorno

Siena

Le donne delle Contrade tornano sul palco a scopo benefico

Il Coordinamento delle donne delle Contrade torna in scena, sempre a scopo benefico. Dopo il grande successo nel marzo 2017 di “A spasso nel tempo – Quattro salti nella ...

19.01.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018