Sequestrato per ottenere l'incasso della sala bingo

Monteriggioni

Sequestrato per ottenere l'incasso della sala bingo

14.07.2014 - 10:14

0

Un ragazzo è stato sequestrato per ottenere il denaro dell’incasso della sala bingo di Monteriggioni. E’ successo sabato notte alle due quando i rapinatori con il volto coperto da un passamontagna sono entrati in azione sotto l’abitazione del titolare della sala da giochi. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri della compagnia di Poggibonsi che stanno indagando in collaborazione con il nucleo investigativo di Siena, i due rapinatori mentre stavano aspettando il titolare del bingo hanno visto arrivare il ragazzo che abita proprio nello stesso palazzo. Per evitare che il piano saltasse hanno deciso di affrontare il giovane armati di una pistola e di un grosso bastone.

Il ragazzo sotto le minacce dei due è stato costretto a risalire nella sua auto, una Suzuki, e aspettare insieme a loro il rientro del vero obiettivo. Non è passato molto tempo e i fari dell’auto del titolare del bingo di Monteriggioni hanno illuminato la strada che porta alla sua abitazione. I due senza esitare neppure un momento sono scesi e hanno iniziato a colpire violentemente i finestrini ma non riuscendo a rompere i vetri uno dei due si è portato sul lato destro dell’auto a ha aperto lo sportello del passeggero. Con la pistola in pungo e il grosso bastone hanno intimato all’uomo di consegnare l’incasso del bingo, denaro che però l’uomo non aveva. I malviventi hanno controllato tutta l’auto ma alla fine si sono dovuti arrendere: di denaro contante neppure l’ombra. A questo punto hanno afferrato il cellullare del titolare del bingo e il suo i-Pad e una volta fatto scendere il ragazzo che avevano sequestrato sono scappati con la sua automobile. Immediata è stata la richiesta di aiuto ai carabinieri arrivati sul posto in pochi minuti. I militari dell’Arma si sono messi alla ricerca dei malviventi che sembrano però al momento svaniti nel nulla. Ritrovata invece poco distante, all’inizio della Cassia, la Suzuki del ragazzo, l’ i-Pad e il telefono cellulare del gestore della sala giochi. Non è escluso che i due rapinatori, che avevano un accento campano, avessero un terzo complice ad aspettarli per la fuga. Gli investigatori sperano adesso di trovare tracce utili alle indagini all’interno delle due auto.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo
Il caso

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo

Adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte contro gli ebrei in curva sud all'Olimpico. La procura della Federcalcio ha aperto un'inchiesta sul comportamento antisemita di alcuni tifosi della Lazio che durante la sfida contro il Cagliari avevano riempito il settore dello stadio normalmente occupato dagli ultrà romanisti dopo la squalifica della Nord. Gli adesivi sono stati rimossi in ...

 
Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Genova, (askanews) - "So che non si cancellano facilmente mesi di polemiche e vedo anche elementi di strumentalità e contraddittorietà nella posizione di Mdp, però se si vogliono fare dei passi avanti bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Il bicchiere mezzo pieno ieri è stata l'apertura di Speranza e il fatto che Renzi ha detto 'discutiamo'. Partiamo da questo bicchiere mezzo pieno". Lo ha ...

 
Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Los Angeles (askanews) - Hollywood sempre più nella bufera. Dopo lo scandalo che ha coinvolto l'ormai ex produttore Harvey Weinstein a seguito dei racconti di molte attrici sulle molestie sessuali e i presunti stupri compiuti dal mogul cinematografico, ora tocca al 72enne sceneggiatore e regista statunitense James Toback. Trentotto donne lo hanno accusato, secondo quanto riferisce il "Los Angeles ...

 
Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Roma, (askanews) - Il cambiamento climatico rappresenta un grave rischio per il leopardo delle nevi, ma altre minacce arrivano dal degrado dell'habitat, dai conflitti con le popolazioni locali e dal bracconaggio che alimenta il traffico illegale. Ricerche recenti indicano che circa un quarto dell'habitat di questi animali potrebbe scomparire entro il 2070 se non verrà posto un freno al ...

 
"Anche io ho subito delle avances"

La rivelazione dell'attrice Isabelle Adriani

"Anche io ho subito delle avances"

Nel Corriere dell'Umbria di oggi, 19 ottobre, riportiamo le rivelazioni  di Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, attrice, scrittrice, giornalista perugina di ...

19.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017