Processo Mps, chiesti sette anni per Mussari

Siena

Processo Mps, chiesti sette anni per Mussari

07.06.2014 - 15:06

0

Sette anni per l'ex presidente di Mps, Giuseppe Mussari, sei per l'ex direttore generale Antonio Vigni e l'ex capo dell'area finanza, Gianluca Baldassarri. Sono le richieste avanzate dal pm Giuseppe Grosso, al termine della sua requisitoria al processo per il derivato Alexandria. Tutti e tre sono imputati con l'ipotesi di reato di ostacolo alle funzioni dell'autorità di vigilanza perchè, secondo l'accusa, avrebbero occultato il mandate agreement stipultato con banca Nomura. Tutta l'udienza di ieri è stata impegnata nella requisitoria dei pm: prima di Grosso avevano parlato Antonino Nastasi e Aldo Natalini.

 Secondo il pm Nastasi "i fatti sono di granito e da qualunque angolazione si guardino non presentano una scalfittura". “Un castello di bugie quello messo in piedi dai tre imputati - ha affermato il pubblico ministero Giuseppe Grosso che ha chiesto la pena dei tre imputati. Non vale secondo la pubblica accusa la tesi che Baldassarri abbia fatto tutto da solo per spartirsi la torta con Nomura. "In quel caso non avrebbe avuto interesse a celare il mandate. Invece la radice del vero interesse a celare è altrove, è nei vertici della banca. Il padre padrone di quella banca, il dominus incontrastato era Mussari. Quello che in una notte decise di impegnare la banca per 17 miliardi", aggiunge Grosso, con riferimento alla decisione presa da Mussari in solitaria di acquisire l'Antonveneta nel novembre del 2007”. 

"Baldassarri è solo il braccio esecutivo dell'operazione - ha aggiunto Grosso - l'uomo giusto al posto giusto per fare quella operazione”. "In questo castello di bugie - ha detto - c'è una linea comune ai tre ed è la più abbietta: scaricare sugli altri le responsabilità e non tra di loro perchè così fanno i correi". Il pubblico ministero ricorda l'espressione utilizzata da Mussari nel dibattimento 'io Maramaldo no' per dire che non accusava nessuno. Secondo l'accusa, invece, "maramaldi tutti perchè hanno infierito sul più debole, cercando di tirare in ballo un dirigente della banca. Mussari partecipa consapevolmente alla conference call, è competente in materia finanziaria. I comportamenti di ostacolo all'Autorità di vigilanza da parte dei tre ha portato la banca vicina al fallimento" aggiunge Grosso.

La Banca d'Italia, parte civile, ha chiesto “il risarcimento danni patrimoniali e non patrimoniale" calcolati in via equitativa dal Collegio.

L'avvocato Tullio Padovani, legale di Mussari insieme a Fabio Pisillo, commentando la richiesta di condanna ha detto: “Temevo, anzi mi aspettavo la richiesta di condanna al rogo. Poi mi sono ricordato che la pena di morte è stata abolita” “Sette anni può essere anche la condanna per un omicidio” ha aggiunto l'avvocato, rimandando poi alla arringa che terrà insieme ai difensori di Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri nell'udienza già fissata per il 13 giugno e, eventualmente, per una successiva.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Roma, (askanews) - Dopo gli attentati in Spagna, anche se l'attenzione rimane altissima, il livello della minaccia non cambia per l'Italia. Però il ministro dell'Interno Marco Minniti ha richiesto il rafforzamento sul territorio italiano delle misure di sicurezza a protezione degli obiettivi più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone. ...

 
Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, (askanews) - A Daniela Longobardi, guida turistica italiana che vive a Barcellona, abbiamo chiesto se l'attacco nella capitale catalana abbia delle implicazioni per il turismo, ma forse anche sulla città in sé come modello di città per il futuro? "Sì, io credo che in parte potrebbe avere dei riflessi sul turismo. In parte è ancora presto per vedere l'esplosione della bolla turistica, ...

 
Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Milano (askanews) - Sono due le vittime italiane dell'attacco a Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta di Legnano, alle porte di Milano, e di Luca Russo, di Bassano del Grappa. Entrambi sono stati investiti dal furgone lanciato a velocità sostenuta sulla Rambla, la principale via della città catalana, una folle corsa che ha fatto 13 vittime accertate e decine di feriti. Gulotta, 35 anni, si ...

 
Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Johannesburg (askanews) - "Ci penso tutti i giorni". Le lacrime di Charlize Theron sono per le vittime dell'Aids. L'attrice che da tempo è in prima linea nella lotta contro la diffusione di questa terribile malattia è in Sud Africa per lanciare il progetto per riuscire a creare una generazione di persone libere dal virus ponendosi anche l'obiettivo di debellare la malattia entro il 2030. Nel ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017