Ciao Mistero, prima che fantino un grande uomo

Siena

Ciao Mistero, prima che fantino un grande uomo

Lo vogliamo ricordare mentre cavalca libero fra le nuvole del cielo. Uno che Siena non dimenticherà

22.01.2014 - 12:54

0

E’ bello immaginare Mistero cavalcare adesso finalmente libero tra le nuvole del cielo. Lo vogliamo ricordare così Andrea Chelli mentre esce dall’Entrone e si avvicina al canape per vivere quelle emozioni che solo un fantino di Piazza riesce a provare. Mistero amava i cavalli e amava il Palio, un amore incondizionato fatto di gioie ma anche di grandi dolori e delusioni.

Aveva conosciuto la gloria della vittoria con Vittorio nel Drago nell’agosto del 1993 ma un anno a luglio un grave infortunio mentre montava Zucchero nella Selva mise fine alla sua carriera. Commovente il suo ritorno in Piazza nella Tratta di luglio del 1998 con Vittorio che poi andrà a vincere quello stesso Palio. Poi le ultime soddisfazioni di vestire un giubbetto di contrada durante una prova nell’agosto 2005 nel Montone e nell’Oca nel 2007.

Poi l’ultimo capitolo della vita di Mistero che ha deciso andarsene lasciando dietro di se un profondo dolore. Oltre alla contrada del Drago che ha inchinato le sue bandiere in onore di Andrea, davvero in tanti ieri sono voluti andare a trovare il collega e l’amico nelle sale mortuarie dell’obitorio delle Scotte. Tutto il mondo del Palio unito per stare vicino alla moglie e al figlio in questo momento di grande sofferenza e smarrimento. Un dolore reso ancora più insopportabile dal dubbio di non essere riusciti a comprendere fino in fondo il malessere profondo che accompagnava Mistero. 

Difficile davvero capire cosa abbia potuto spingere Andrea Chelli, che non aveva problemi economici, verso un gesto così estremo, anche se, come confermato ai carabinieri dalla famiglia, Mistero stava attraversando un periodo di abbattimento. 

E forse neppure quelle poche righe lasciate alla moglie e al figlio di nove anni potranno spiegare fino in fondo i motivi che lo hanno portato a questa tragica decisione. 

Della sua tecnica e del suo equilibrio si ricordano adesso tutti ma il mondo del Palio è scosso soprattutto a livello umano perché prima di essere un fantino Mistero era un grande uomo.

Un fantino che Siena non dimenticherà. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo
Il caso

Anna Frank con la maglia della Roma, tifosi laziali accusati di antisemitismo

Adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte contro gli ebrei in curva sud all'Olimpico. La procura della Federcalcio ha aperto un'inchiesta sul comportamento antisemita di alcuni tifosi della Lazio che durante la sfida contro il Cagliari avevano riempito il settore dello stadio normalmente occupato dagli ultrà romanisti dopo la squalifica della Nord. Gli adesivi sono stati rimossi in ...

 
Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Genova, (askanews) - "So che non si cancellano facilmente mesi di polemiche e vedo anche elementi di strumentalità e contraddittorietà nella posizione di Mdp, però se si vogliono fare dei passi avanti bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Il bicchiere mezzo pieno ieri è stata l'apertura di Speranza e il fatto che Renzi ha detto 'discutiamo'. Partiamo da questo bicchiere mezzo pieno". Lo ha ...

 
Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Los Angeles (askanews) - Hollywood sempre più nella bufera. Dopo lo scandalo che ha coinvolto l'ormai ex produttore Harvey Weinstein a seguito dei racconti di molte attrici sulle molestie sessuali e i presunti stupri compiuti dal mogul cinematografico, ora tocca al 72enne sceneggiatore e regista statunitense James Toback. Trentotto donne lo hanno accusato, secondo quanto riferisce il "Los Angeles ...

 
Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Roma, (askanews) - Il cambiamento climatico rappresenta un grave rischio per il leopardo delle nevi, ma altre minacce arrivano dal degrado dell'habitat, dai conflitti con le popolazioni locali e dal bracconaggio che alimenta il traffico illegale. Ricerche recenti indicano che circa un quarto dell'habitat di questi animali potrebbe scomparire entro il 2070 se non verrà posto un freno al ...

 
"Anche io ho subito delle avances"

La rivelazione dell'attrice Isabelle Adriani

"Anche io ho subito delle avances"

Nel Corriere dell'Umbria di oggi, 19 ottobre, riportiamo le rivelazioni  di Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, attrice, scrittrice, giornalista perugina di ...

19.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017