Ciao Mistero, prima che fantino un grande uomo

Siena

Ciao Mistero, prima che fantino un grande uomo

Lo vogliamo ricordare mentre cavalca libero fra le nuvole del cielo. Uno che Siena non dimenticherà

22.01.2014 - 12:54

0

E’ bello immaginare Mistero cavalcare adesso finalmente libero tra le nuvole del cielo. Lo vogliamo ricordare così Andrea Chelli mentre esce dall’Entrone e si avvicina al canape per vivere quelle emozioni che solo un fantino di Piazza riesce a provare. Mistero amava i cavalli e amava il Palio, un amore incondizionato fatto di gioie ma anche di grandi dolori e delusioni.

Aveva conosciuto la gloria della vittoria con Vittorio nel Drago nell’agosto del 1993 ma un anno a luglio un grave infortunio mentre montava Zucchero nella Selva mise fine alla sua carriera. Commovente il suo ritorno in Piazza nella Tratta di luglio del 1998 con Vittorio che poi andrà a vincere quello stesso Palio. Poi le ultime soddisfazioni di vestire un giubbetto di contrada durante una prova nell’agosto 2005 nel Montone e nell’Oca nel 2007.

Poi l’ultimo capitolo della vita di Mistero che ha deciso andarsene lasciando dietro di se un profondo dolore. Oltre alla contrada del Drago che ha inchinato le sue bandiere in onore di Andrea, davvero in tanti ieri sono voluti andare a trovare il collega e l’amico nelle sale mortuarie dell’obitorio delle Scotte. Tutto il mondo del Palio unito per stare vicino alla moglie e al figlio in questo momento di grande sofferenza e smarrimento. Un dolore reso ancora più insopportabile dal dubbio di non essere riusciti a comprendere fino in fondo il malessere profondo che accompagnava Mistero. 

Difficile davvero capire cosa abbia potuto spingere Andrea Chelli, che non aveva problemi economici, verso un gesto così estremo, anche se, come confermato ai carabinieri dalla famiglia, Mistero stava attraversando un periodo di abbattimento. 

E forse neppure quelle poche righe lasciate alla moglie e al figlio di nove anni potranno spiegare fino in fondo i motivi che lo hanno portato a questa tragica decisione. 

Della sua tecnica e del suo equilibrio si ricordano adesso tutti ma il mondo del Palio è scosso soprattutto a livello umano perché prima di essere un fantino Mistero era un grande uomo.

Un fantino che Siena non dimenticherà. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Roma, (askanews) - Dopo gli attentati in Spagna, anche se l'attenzione rimane altissima, il livello della minaccia non cambia per l'Italia. Però il ministro dell'Interno Marco Minniti ha richiesto il rafforzamento sul territorio italiano delle misure di sicurezza a protezione degli obiettivi più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone. ...

 
Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, (askanews) - A Daniela Longobardi, guida turistica italiana che vive a Barcellona, abbiamo chiesto se l'attacco nella capitale catalana abbia delle implicazioni per il turismo, ma forse anche sulla città in sé come modello di città per il futuro? "Sì, io credo che in parte potrebbe avere dei riflessi sul turismo. In parte è ancora presto per vedere l'esplosione della bolla turistica, ...

 
Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Milano (askanews) - Sono due le vittime italiane dell'attacco a Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta di Legnano, alle porte di Milano, e di Luca Russo, di Bassano del Grappa. Entrambi sono stati investiti dal furgone lanciato a velocità sostenuta sulla Rambla, la principale via della città catalana, una folle corsa che ha fatto 13 vittime accertate e decine di feriti. Gulotta, 35 anni, si ...

 
Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Johannesburg (askanews) - "Ci penso tutti i giorni". Le lacrime di Charlize Theron sono per le vittime dell'Aids. L'attrice che da tempo è in prima linea nella lotta contro la diffusione di questa terribile malattia è in Sud Africa per lanciare il progetto per riuscire a creare una generazione di persone libere dal virus ponendosi anche l'obiettivo di debellare la malattia entro il 2030. Nel ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017