Ciao Mistero, prima che fantino un grande uomo

Siena

Ciao Mistero, prima che fantino un grande uomo

Lo vogliamo ricordare mentre cavalca libero fra le nuvole del cielo. Uno che Siena non dimenticherà

22.01.2014 - 12:54

0

E’ bello immaginare Mistero cavalcare adesso finalmente libero tra le nuvole del cielo. Lo vogliamo ricordare così Andrea Chelli mentre esce dall’Entrone e si avvicina al canape per vivere quelle emozioni che solo un fantino di Piazza riesce a provare. Mistero amava i cavalli e amava il Palio, un amore incondizionato fatto di gioie ma anche di grandi dolori e delusioni.

Aveva conosciuto la gloria della vittoria con Vittorio nel Drago nell’agosto del 1993 ma un anno a luglio un grave infortunio mentre montava Zucchero nella Selva mise fine alla sua carriera. Commovente il suo ritorno in Piazza nella Tratta di luglio del 1998 con Vittorio che poi andrà a vincere quello stesso Palio. Poi le ultime soddisfazioni di vestire un giubbetto di contrada durante una prova nell’agosto 2005 nel Montone e nell’Oca nel 2007.

Poi l’ultimo capitolo della vita di Mistero che ha deciso andarsene lasciando dietro di se un profondo dolore. Oltre alla contrada del Drago che ha inchinato le sue bandiere in onore di Andrea, davvero in tanti ieri sono voluti andare a trovare il collega e l’amico nelle sale mortuarie dell’obitorio delle Scotte. Tutto il mondo del Palio unito per stare vicino alla moglie e al figlio in questo momento di grande sofferenza e smarrimento. Un dolore reso ancora più insopportabile dal dubbio di non essere riusciti a comprendere fino in fondo il malessere profondo che accompagnava Mistero. 

Difficile davvero capire cosa abbia potuto spingere Andrea Chelli, che non aveva problemi economici, verso un gesto così estremo, anche se, come confermato ai carabinieri dalla famiglia, Mistero stava attraversando un periodo di abbattimento. 

E forse neppure quelle poche righe lasciate alla moglie e al figlio di nove anni potranno spiegare fino in fondo i motivi che lo hanno portato a questa tragica decisione. 

Della sua tecnica e del suo equilibrio si ricordano adesso tutti ma il mondo del Palio è scosso soprattutto a livello umano perché prima di essere un fantino Mistero era un grande uomo.

Un fantino che Siena non dimenticherà. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Roma, (askanews) - La coalizione di centrodestra non è guidata dal Ppe, ma dalle forze estremiste e populiste di Matteo Salvini e Giorgia Meloni". Ad affermarlo, parlando all'iniziativa sull'Europa organizzata dei Dem a Milano, è il segretario del Pd Matteo Renzi. "Amici del Ppe, vi stanno prendendo in giro. Basta guardare come si sono divisi i collegi uninominali. Ogni voto dato al fronte della ...

 
Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Roma, (askanews) - Una manifestazione del movimento femminista internazionale per gridare anche a Roma "#MeToo", contro le molestie e le discriminazioni verso le donne. Si è tenuta stamattina a Piazza Santi Apostoli organizzata da"American Expats for Positive Change" e ha visto la partecipazione tra gli altri dell'attrice Asia Argento.

 
Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Roma, (askanews) - L'Europa come spartiacque tra le forze politiche in campo alle elezioni italiane. Con il Pd nettamente schierato per il rilancio del processo di integrazione europea, contro l'euroscetticismo dei Cinque Stelle e della coalizione di centrodestra a trazione populista targata Lega-Fratelli d'Italia. È l'operazione che Matteo Renzi lancia da Milano, teatro di un'iniziativa del ...

 
È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

Lione, (askanews) - Paul Bocuse, colui che fu soprannominato "chef del secolo", si è spento a meno di un mese dal suo novantaduesimo compleanno a Collonges-au-Mont-d'Or, suo villaggio natale e nel quale sorgeva il suo celebre ristorante, già appartenuto al nonno, nei pressi di Lione. Il "Papa" della gastronomia francese, che soffriva da alcuni anni di Parkinson, proveniva da un'antica famiglia di ...

 
a spasso nel tempo il ritorno

Siena

Le donne delle Contrade tornano sul palco a scopo benefico

Il Coordinamento delle donne delle Contrade torna in scena, sempre a scopo benefico. Dopo il grande successo nel marzo 2017 di “A spasso nel tempo – Quattro salti nella ...

19.01.2018

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018