Offese a un giocatore di colore, l'arbitro sospende la partita

Il caso

Offese a un giocatore di colore, l'arbitro sospende la partita

Giocatore di 18 anni del Bettolle Juniores preso di mira ad Antella

01.12.2013 - 18:10

0

Grave episodio di razzismo su un campo di calcio. L’aggravante, se vogliamo, è che è avvenuto durante una partita tra ragazzi, alcuni dei quali neppure diciottenni. Ovvero in un momento nel quale dovrebbero essere lo sport ed il divertimento a trionfare su tutto, e certo non l’offesa, ancor peggio di stampo razziale, e quindi la pessima imitazione di quello che a volte vediamo accadere negli stadi di serie A. E’ successo ad Antella, località di circa 3mila abitanti nella provincia di Firenze: in campo c’erano la formazione locale, categoria Juniores (quindi ragazzi tra i diciassette ed i diciotto anni), ed i pari età del Bettolle. Nelle fila del Bettolle c’è anche Imad Ettoufi, un ragazzo di 18 anni che abita a Serre di Rapolano. La sua squadra è già in svantaggio per 2-0, con i fiorentini che a venti minuti dalla fine stanno riuscendo a far propria la partita. Ma ad un tratto succede qualcosa. E l’arbitro decide di sospendere la gara. Proprio fuori dal terreno di gioco c’è un uomo che, stando ai racconti dei giocatori e dei testimoni, sta insultando alcuni dei giocatori della formazione avversaria. Tra i tanti, le sue offese si stanno concentrando in particolar modo su Imad.
[TESTO]E’ successo ad Antella, località di circa 3mila abitanti nella provincia di Firenze: in campo c’erano la formazione locale, categoria Juniores (quindi ragazzi tra i diciassette ed i diciotto anni), ed i pari età del Bettolle. Nelle fila del Bettolle c’è anche Imad Ettoufi, un ragazzo di 18 anni che abita a Serre di Rapolano. La sua squadra è già in svantaggio per 2-0, con i fiorentini che a venti minuti dalla fine stanno riuscendo a far propria la partita. Ma ad un tratto succede qualcosa. E l’arbitro decide di sospendere la gara. 
Proprio fuori dal terreno di gioco c’è un uomo che, stando ai racconti dei giocatori e dei testimoni, sta insultando alcuni dei giocatori della formazione avversaria. Tra i tanti, le sue offese si stanno concentrando in particolar modo su Imad.
E’ successo ad Antella, località di circa 3mila abitanti nella provincia di Firenze: in campo c’erano la formazione locale, categoria Juniores (quindi ragazzi tra i diciassette ed i diciotto anni), ed i pari età del Bettolle. Nelle fila del Bettolle c’è anche Imad Ettoufi, un ragazzo di 18 anni che abita a Serre di Rapolano. La sua squadra è già in svantaggio per 2-0, con i fiorentini che a venti minuti dalla fine stanno riuscendo a far propria la partita. Ma ad un tratto succede qualcosa. E l’arbitro decide di sospendere la gara. Proprio fuori dal terreno di gioco c’è un uomo che, stando ai racconti dei giocatori e dei testimoni, sta insultando alcuni dei giocatori della formazione avversaria. Tra i tanti, le sue offese si stanno concentrando in particolar modo su Imad.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Minniti: rafforzare sicurezza in luoghi di grande affluenza

Roma, (askanews) - Dopo gli attentati in Spagna, anche se l'attenzione rimane altissima, il livello della minaccia non cambia per l'Italia. Però il ministro dell'Interno Marco Minniti ha richiesto il rafforzamento sul territorio italiano delle misure di sicurezza a protezione degli obiettivi più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone. ...

 
Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, la guida Longobardi: tour in centro sarebbe macabro

Barcellona, (askanews) - A Daniela Longobardi, guida turistica italiana che vive a Barcellona, abbiamo chiesto se l'attacco nella capitale catalana abbia delle implicazioni per il turismo, ma forse anche sulla città in sé come modello di città per il futuro? "Sì, io credo che in parte potrebbe avere dei riflessi sul turismo. In parte è ancora presto per vedere l'esplosione della bolla turistica, ...

 
Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Attacco Barcellona, chi sono le due vittime italiane

Milano (askanews) - Sono due le vittime italiane dell'attacco a Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta di Legnano, alle porte di Milano, e di Luca Russo, di Bassano del Grappa. Entrambi sono stati investiti dal furgone lanciato a velocità sostenuta sulla Rambla, la principale via della città catalana, una folle corsa che ha fatto 13 vittime accertate e decine di feriti. Gulotta, 35 anni, si ...

 
Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Le lacrime di Charlize Theron: fermare per sempre l'Aids

Johannesburg (askanews) - "Ci penso tutti i giorni". Le lacrime di Charlize Theron sono per le vittime dell'Aids. L'attrice che da tempo è in prima linea nella lotta contro la diffusione di questa terribile malattia è in Sud Africa per lanciare il progetto per riuscire a creare una generazione di persone libere dal virus ponendosi anche l'obiettivo di debellare la malattia entro il 2030. Nel ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017