L'importanza delle elezioni francesi

Fuori dal video

L'importanza delle elezioni francesi

21.04.2017 - 18:54

0

Perché (dobbiamo) interessarci alle elezioni francesi? “Non solo perché la Francia, con la Gran Bretagna, è il solo Paese europeo con l'atomica, fa parte del consiglio di sicurezza dell'Onu ed è la quinta potenza economica mondiale (seconda-terza in Europa)”, spiega Thierry Vissol, economista e storico di origine francese. “Ma soprattutto - aggiunge - perché Parigi è con Berlino il motore dell'Europa. Se la Germania e la Francia non si mettono d'accordo, in Europa non si fa niente. Non è detto che facciano sempre bene, di sicuro però sono loro a fare da locomotiva al resto dell'Unione”.
Anche se globalizzazione, emigrazione, terrorismo hanno ridotto gli spazi di manovra di qualunque singolo leader: “Non c'è dubbio che nessun Paese da solo può pensare di modificare l'andamento globale. Questo però vuol dire che se non si fa un gioco cooperativo con gli altri, se non si fa più Europa e non meno, non si potranno superare le sfide della nostra epoca. Al contrario di quel che comunemente si pensa, la gente non ha più fiducia nei politici perché chi è al potere vuol fare da solo e naturalmente non riesce. Di qui la sfiducia nel sistema e nel valore della partecipazione e della scelta da parte dei singoli cittadini: in Francia, la cosa più sorprendente di questi giorni è la quantità di gente che nei sondaggi ammette di non sapere ancora oggi per chi votare. E, pure, l'affiorare del desiderio di un 'capo' che sia in grado di fare finalmente qualcosa. Ecco il rischio della deriva nazional-populista, malgrado i suoi esponenti, come Le Pen e Mèlenchon, facciano parte delle stesse élite contestate e non possano fare altro che occuparsi dei loro affari. Ovvio che la possibilità che un verdetto di questo tipo a Parigi darebbe ossigeno a prospettive simili negli altri Paesi europei. Risultato? Potrebbe essere a rischio la stessa democrazia ma soprattutto il benessere dei cittadini. Non si possono affrontare le sfide mondiali da soli: la Francia, l' Italia e tutti gli altri, presi singolarmente, sono dei nani. Che senso ha parlare di 'sovranità nazionale', se si lasciano senza nessuna legislazione internazionale di controllo le grandi multinazionali che pensano solo al profitto senza alcun obiettivo sociale, e - pure - i grandi flussi di speculazioni finanziarie sui mercati? Che possono fare da soli la Francia o l'Italia di fronte a un paese come la Cina, con un miliardo e 700 milioni di abitanti, in gara con gli Stati Uniti per il primato nell'economia mondiale?'”
Una spinta importante a alzare barriere è dovuta ultimamente soprattutto alla crisi migratoria: “Vero. Senza sovradimensionarne la portata (sono 3-4 milioni i migranti arrivati nell'Europa che ha 500 milioni di abitanti) e senza dimenticare la grave crisi di natalità che il nostro continente avrà per decine di anni: sempre più pensionati e sempre meno persone in età lavorativa. In realtà l'emigrazione più che un problema potrebbe essere la soluzione del problema. A patto che la si sappia gestire: cosa che purtroppo non si sta verificando. Nei paesi dove c'è stata una vera politica di accoglienza, di formazione, di educazione, i migranti portano più soldi di quelli che ricevono. Naturalmente la loro integrazione deve voler dire anche educazione alla nostra civiltà, ai nostri valori, al nostro modo di intendere la cittadinanza”. Ma a Parigi come a Roma c'è ancora tempo per riflettere su questi temi, piuttosto che inveire?
Domenica, in Francia, una prima risposta.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Washington, (askanews) - Elon Musk, ha postato un tweet in cui si scusa con lo speleologo britannico, Vernon Unsworth, che il patron di Tesla e Space X aveva definito "pedofilo". Il soccorritore britannico, che ha partecipato al salvataggio dei 12 ragazzi e del loro allenatore nella grotta in Thailandia, aveva bollato come una "trovata pubblicitaria" l'offerta di Musk di un mini-sottomarino per i ...

 
Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Roma, (askanews) - Un vasto incendio minaccia il Parco Nazionale di Yosemite, nel nord della California. Le fiamme hanno già distrutto oltre 50 chilometri quadrati di territorio e ucciso almeno una persona, un vigile del fuoco. In totale sono almeno 1.500 i pompieri al lavoro nella zona interessata dall'incendio, particolarmente violento perché alimentato da migliaia di piante morte per la ...

 
Altro

Ronaldo alla Juve, cambio di maglia 'al volo' per Fifa 19

Primo breve filmato su Instagram con Cristiano Ronaldo in maglia bianconera del trailer promozionale di Fifa 19, videogioco di calcio della EA Sports. L'arrivo del campione ha scombinato i piani degli sviluppatori che in corsa hanno dovuto modificare promo e locandine del videogames peraltro già in circolazione con Cr7, come sempre negli ultimi anni, con la maglia del Real Madrid. Ma il lavoro ...

 
Cronaca

Salviamo i boschi, al via campagna antincendio 2018

Con la flotta più grande del mondo, composta da canadair ed elicotteri, il corpo nazionale dei vigili del fuoco dà il via alla campagna antincendio boschiva 2018. Lo scorso anno in Italia si sono verificati 743 grandi incendi. Prevenirli piuttosto che affrontare l'emergenza è l'obiettivo di quest'anno

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018