michele cucuzza bianco e nero

FUORI DAL VIDEO

L'autismo si può sconfiggere

10.03.2017 - 12:52

0

“Se Maria riuscirà a fare la doppiatrice, sarà la persona più felice del mondo. E io con lei”. Daniela Vanillo, impiegata bergamasca, è riuscita a ridare voce alla figlia autistica che oggi - a 21 anni - fa scuola di teatro e sogna di diventare voce italiana delle star internazionali del cinema. Questa madre coraggio  ha raccontato la sua storia nel libro “La pescatrice di voci”, on line su Amazon. “Lunghi anni faticosissimi, dolorosi - racconta - ma che mi hanno dato la gioia di veder crescere mia figlia. Da piccolissima Maria non si svegliava per mangiare, se la chiamavi non si girava, teneva spesso gli occhi chiusi.

‘Ogni bambino ha i suoi tempi’ mi tranquillizzava la pediatra. Ma io mi accorgevo che rispondeva sempre meno, alle feste di compleanno piangeva, si nascondeva. A 3 anni è stata lei stessa a dirmi: ‘non ce la faccio ad alzarmi dal letto’. Una delle sue ultime frasi, la voce sempre più flebile: poi ha smesso del tutto di parlare. E non c’è stata più. ‘Non ha mai pensato all’autismo?’ mi ha chiesto allora la neuropsichiatr”. E’ stato come se il sole avesse perso metà della sua luce”.

Eppure Daniela è riuscita a non farsi travolgere: “ero rabbiosa, prima di addormentarmi mi chiedevo se mia figlia avrebbe avuto un futuro. Maria era la mia sola vita: non l’ho mai mollata. Finché un giorno non le hanno regalato un procione di peluche: Maria era interessata, lo teneva tra le mani; fingendo di far parlare il pupazzo, con la mia voce in falsetto, le facevo mille domande, la spingevo a rispondermi. Non so come ci sono riuscita. Dopo qualche tempo la maestra mi ha mandato un biglietto: ‘oggi Maria ha chiesto in classe un bicchiere d’acqua’. E’ stato meraviglioso, qualcosa di inspiegabile. Quando, anni dopo, ho domandato a mia figlia dove fosse finita la sua voce mi ha risposto: ‘io e lei eravamo cadute nello stomaco, ti sentivo, volevo risalire, ma scivolavo sempre giù. Un giorno mi hai abbracciato talmente forte che mi sono resa conto che dovevo aver detto qualcosa: eri felice di aver ascoltato di nuovo le mie parole. E’ stato enormemente stimolante’”.

Daniela parla anche di come affrontare l’autismo: “E’ un disturbo ancora poco conosciuto, si ha paura di far diagnosticare i bambini. A scuola non si trova facilmente personale preparato, disponibile. Ancora più faticosa, la solitudine dai 18 anni in su: la famiglia deve ricominciare daccapo. Non bisogna aspettare, anche se tutti vorremmo figli ‘normali’. Un autismo diagnosticato a 10-12 anni è una responsabilità grave: la sanità pubblica non prende in carico bambini così grandi, bisogna per forza rivolgersi ai privati. I bambini autistici vanno inclusi, i loro coetanei non devono avere paura. La paura fa sentire ancora più soli, porta a regressioni pazzesche: a subirle è ancora una volta la famiglia’”. Maria adesso come va? “Alterna la maturità di una 15enne a riflessioni molto profonde. E’ rimasta chiusa, lo sa, non esce con le amiche, scrive piuttosto: giustamente non le va di adeguarsi ai modelli di comportamento di chi non è ‘diverso’ . Ma è allegra, ha senso dell’umorismo, anche se non esce senza di me e le scale le fanno paura. Adesso frequenta il corso per attori al teatro Prova di Bergamo, vuole fare la doppiatrice: è stata una sua idea, è brava in inglese e imita benissimo le voci degli altri. Quando fa le sue rappresentazioni, con la voce abbastanza chiara, per me è una di noi. Un sogno: c’è voluta una vita intera”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Thailandia, Elon Musk si scusa via Twitter con il soccorritore

Washington, (askanews) - Elon Musk, ha postato un tweet in cui si scusa con lo speleologo britannico, Vernon Unsworth, che il patron di Tesla e Space X aveva definito "pedofilo". Il soccorritore britannico, che ha partecipato al salvataggio dei 12 ragazzi e del loro allenatore nella grotta in Thailandia, aveva bollato come una "trovata pubblicitaria" l'offerta di Musk di un mini-sottomarino per i ...

 
Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Usa, le fiamme minacciano il parco nazionale di Yosemite

Roma, (askanews) - Un vasto incendio minaccia il Parco Nazionale di Yosemite, nel nord della California. Le fiamme hanno già distrutto oltre 50 chilometri quadrati di territorio e ucciso almeno una persona, un vigile del fuoco. In totale sono almeno 1.500 i pompieri al lavoro nella zona interessata dall'incendio, particolarmente violento perché alimentato da migliaia di piante morte per la ...

 
Altro

Ronaldo alla Juve, cambio di maglia 'al volo' per Fifa 19

Primo breve filmato su Instagram con Cristiano Ronaldo in maglia bianconera del trailer promozionale di Fifa 19, videogioco di calcio della EA Sports. L'arrivo del campione ha scombinato i piani degli sviluppatori che in corsa hanno dovuto modificare promo e locandine del videogames peraltro già in circolazione con Cr7, come sempre negli ultimi anni, con la maglia del Real Madrid. Ma il lavoro ...

 
Cronaca

Salviamo i boschi, al via campagna antincendio 2018

Con la flotta più grande del mondo, composta da canadair ed elicotteri, il corpo nazionale dei vigili del fuoco dà il via alla campagna antincendio boschiva 2018. Lo scorso anno in Italia si sono verificati 743 grandi incendi. Prevenirli piuttosto che affrontare l'emergenza è l'obiettivo di quest'anno

 
Muccino lancia la sfida all'anoressia

Il fatto

Muccino lancia la sfida all'anoressia

 “Sono passati quindici anni dall’apertura di Palazzo Francisci. E sono passate da qui, per un periodo della loro vita, tante giovani vite a cui la malattia aveva tolto la ...

16.07.2018

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018