Legano la commessa e ripuliscono la gioielleria: caccia all'uomo

SIENA

Legano la commessa e ripuliscono la gioielleria: caccia all'uomo

15.11.2017 - 12:22

0

Hanno lavorato tutta la notte gli uomini e le donne della polizia di Stato, dopo una rapina perpetrata la sera del 14 novembre presso la gioielleria “Orofino”, al centro commerciale “Porta Siena” di piazzale Rosselli.

Erano le 21.15 circa  quando i poliziotti delle volanti della Questura sono intervenuti presso l’esercizio a seguito della segnalazione giunta al 113. Dai primissimi accertamenti è emerso che un vigilante del centro commerciale, avvisato da una collega della commessa aggredita preoccupata perché non le rispondeva al telefono, si è recato alla gioielleria, ancora aperta, e, dopo aver chiamato la donna, aveva ottenuto risposta da dietro la porta di un magazzino interno, chiusa a chiave.

Riuscito ad aprirla, l’ha trovata legata ai polsi con delle fascette, che le ha subito tagliato per liberarla.

Poco dopo il primo intervento delle volanti sono arrivati sul posto i colleghi della squadra mobile e della polizia scientifica della questura di Siena, per il sopralluogo e le indagini del caso.

Dagli accertamenti svolti è emerso che, mentre la donna stava spegnendo la luce del negozio, alle 21 circa, due uomini a volto scoperto l’hanno aggredita alle spalle, legandole subito le braccia con le fascette di plastica, costringendola poi ad aprire la cassaforte.

Da lì hanno asportato tutto il contenuto, tra gioielli diamanti e denaro contante, per un valore di diverse migliaia di euro ancora da quantificare, e dopo aver infilato tutto in un sacco, l’hanno chiusa dentro al magazzino retrostante, intimandole con minacce di non chiamare nessuno prima di mezz’ora.

Dopo aver fatto intervenire i sanitari del 118 per le cure del caso, anche perché la donna era molto spaventata, i poliziotti si sono messi al lavoro per raccogliere tutti gli elementi utili alle indagini che proseguono serratamente.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Spreco alimentare genera 8% delle emissioni globali di gas serra

Spreco alimentare genera 8% delle emissioni globali di gas serra

Milano (askanews) - La lotta allo spreco alimentare ha cifre impressionanti a livello mondiale. Costituisce uno dei più grandi paradossi della società contemporanea. Eppure nonostante le dimensioni, non sempre c'è consapevolezza del problema. Quello che occorre è una nuova cultura rispetto alla produzione e al consumo di cibo, a tutte le latitudini del Pianeta. E in occasione della Giornata ...

 
Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno
Senza suoceri e cognate

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno

Per 45 giorni il film andato in onda è sempre stato lo stesso. Lei dice a lui: "Sposiamoci". Lui dice a lei: "Sì, sposiamoci". E sembra fatta. Ma lei aggiunge: "però non voglio nè tuo padre nè tua sorella in chiesa e al ricevimento". Allora lui si inalbera: "se sposi me, sposi anche la mia famiglia". Nozze in crisi prima ancora di essere celebrate. Ci si sposa, non ci si sposa. Poi lei apre: "se ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018