Maxi operazione contro il caporalato. Operai sottopagati e costretti a vivere nel degrado

Per i lavoratori vita nel più totale degrado

Chianti

Maxi operazione contro il caporalato. Operai sottopagati e costretti a vivere nel degrado

17.03.2017 - 02:30

0

Maxi operazione dei Carabinieri contro il caporalato nel Chianti. All'alba del 16 marzo 2017 oltre cinquanta militari della Compagnia di Poggibonsi e di Radda in Chianti, insieme agli uomini dell'ispettorato del lavoro, hanno effettuato una serie di perquisizioni e di controlli nei confronti di una cooperativa del Grossetano, che come contoterzista impiegava decine di lavoratori agricoli presso aziende senesi, che al momento sembrano soltanto parte lesa.

I militari hanno perquisito la sede della cooperativa e l'abitazione del responsabile, ma anche i luoghi in provincia di Siena dove gli oltre cinquanta lavoratori stranieri mangiavano e dormivano dopo le interminabili giornate nei campi. I carabinieri hanno trovato situazioni di totale e assoluto degrado (guarda le foto). I lavoratori dormivano ammucchiati in anguste stanze di pochi metri, spesso per terra. Non avevano acqua calda, né riscaldamenti ed erano costretti a condizioni igieniche inaccettabili. Pochi oggetti personali, sudici materassi, sporche coperte, vecchi fornellini per preparare il cibo. Questo ed altro hanno trovato i militari nelle perquisizioni che hanno interessato Castellina in Chianti, Radda in Chianti e Castelnuovo Berardenga. Gli stranieri - in particolare senegalesi, curdi, nord africani - erano pagati una manciata di euro e tutte le mattine caricati su un furgone e condotti nei campi dove lavoravano per ore ed ore.

Il responsabile della cooperativa è stato denunciato (art. 603 bis cp) e decine di lavoratori sono stati identificati e controllati. Ma le indagini sono soltanto all'inizio. I militari vogliono andare fino in fondo e continuare a scavare. Sono probabili ulteriori provvedimenti e non è affatto escluso che le indagini riguardino anche altre realtà. Quella del caporalato è una vera e propria piaga che alla luce delle recenti normative, le forze dell'ordine possono combattere con maggiore vigore e strumenti più efficaci.

Già nei mesi scorsi dodici persone erano state indagate per associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento dei lavoratori stranieri, in quel caso irregolari. Era stata la procura di Prato a smascherare un giro simile, dove i lavoratori venivano pagati la miseria di 4 euro l'ora.

Ampio servizio nel Corriere di Siena del 17 marzo 2017

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Los Angeles (askanews) - Il tenore spagnolo Placido Domingo ha festeggiato, con un recital speciale al Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles, circondato da amici, cantanti e musicisti, i suoi 50 anni di carriera. Domingo, direttore generale della Washington National Opera e della Los Angeles Opera, esordì proprio nella città californiana il 17 novembre del 1967, senza immaginare - ha spiegato ...

 
Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Roma (askanews) - Nulla di fatto dopo l'incontro sulle pensioni a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati. Gentiloni ha chiesto ai leader di Cgil, Cisl e Uil uno sforzo significativo di condivisione sulle pensioni e di sostenere il pacchetto delle misure; un documento di tre cartelle sullo stop al rialzo dell'età pensionabile per 15 categorie di lavori gravosi, e il fondo per la proroga dell'Ape ...

 
Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Napoli (askanews) - Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella ha presenziato, in piazza del Plebiscito a Napoli, alla cerimonia del giuramento di 90 nuovi allievi della scuola militare della Nunziatella in occasione dei 230 anni dalla fondazione della prestigiosa scuola militare, voluta dal Re Ferdinando IV di Borbone il 18 novembre del 1787. Erano presenti anche il ministro della Difesa, Roberta ...

 
Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Parigi (askanews) - Il premier dimissionario libanese, Saad Hariri è stato accolto all'Eliseo dal presidente francese Emmanuel Macron, che gli ha riservato gli onori della Guardia Repubblicana, a sottolineare che per la Francia non si tratta di un premier decaduto, ma ancora in carica. Il 4 novembre 2017, l'annuncio delle sue dimissioni, aveva innescato le accuse che fosse trattenuto nel Paese ...

 
Ambra e Max, luna di miele a Venezia

Gossip

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

La foto pubblicata dal periodico "Chi" è la prova provata che il rapporto fra Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri si sta sempre più saldando. Dopo che lei è andata a ...

14.11.2017

Frizzi è tornato a casa

Il fatto

Frizzi è tornato a casa

Fabrizio Frizzi ha lasciato l'ospedale. Lo stretto riserbo sulle condizioni di salute del conduttore colpito da malore il 24 ottobre continua, ma Carlo Conti, durante un ...

06.11.2017

L'Umbria a "Mezzogiorno in famiglia"

Il particolare

L'Umbria a "Mezzogiorno in famiglia"

L'Umbria, in modo particolare il Trasimeno e i suoi borghi, ancora protagonista in televisione. Dopo il servizio dedicato a Passignano e Castiglione del Lago, andato in onda ...

05.11.2017