Cerca

Giovedì 19 Gennaio 2017 | 13:56

SIENA

Ucciso dalla droga, scoperti i colpevoli. Smantellata rete di spaccio: 19 denunce

Overdose da eroina e cocaina: è grave

L'uomo aveva acquistato l'eroina a Prato

Con l’operazione “Roxy, vita spericolata”, a coronamento di lunghe e laboriose indagini avviate e portate avanti in stretto raccordo con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena, la Polizia di Stato ha smantellato una vasta rete di spaccio di droga nei locali del Senese, dando anche un volto ed un nome al responsabile della morte di Tommaso Francardi, il 22enne senese deceduto per overdose il 23 marzo 2011.

Si è chiuso quindi il cerchio intorno al torbido giro di soggetti, in massima parte senesi, “spacciatori” di sostanze stupefacenti nel centro cittadino e, soprattutto, all’interno ed all’esterno di locali pubblici della zona e di province limitrofe.

Diciannove le persone denunciate, tre delle quali minorenni all’epoca dei fatti, responsabili a vario titolo di reati in materia di sostanze stupefacenti e L.M., 28enne senese, anche della morte per overdose del giovane Tommaso, oltre che dell’overdose di altri due giovani salvati dalla morte per un soffio. 

Dall’attività investigativa è infatti emerso che la sera del 23 marzo del 2011 il Francardi ed L.M. consumarono dello stupefacente, eroina e cocaina, procurato oltre che dal 28enne da un altro indagato, M.L., di Gaiole in Chianti. Eroina e cocaina che L.M. iniettò al Francardi, che non l’aveva mai assunta sino ad allora, per poi abbandonarlo, agonizzante, in macchina, appena si rese conto che stava male, facendo poi sparire le tracce - laccio emostatico, siringa, bustine ed altro- che potevano far sospettare il suo coinvolgimento. 

Ampio approfondimento sul Corriere di Siena del 17 luglio 2016

Più letti oggi

il punto
del direttore