Lupi, aumentano gli attacchi: paura nelle campagne

SAN GIMIGNANO

Lupi, aumentano gli attacchi: paura nelle campagne

17.09.2014 - 13:16

1

Dopo l'invasione dei cinghiali, delle volpi e dei tassi, considerati ormai, nostro malgrado, quasi animali domestici, frequentatori abituali come sono di aie, orti e vigne dei nostri contadini, arrivano i lupi e lasciano subito tracce evidenti della loro presenza. Se ne parlava già, nell'incredulità generale, qualche tempo addietro, come presenti sicuri nei boschi di Sant'Appiano e Poneta, dove si parlava di alcune pecore trovate sbranate ai confini di quei boschi. Ora si parla dei boschi di Cusona, del Bacchereto e Remignoli, e incredibilmente, da qualche giorno, in quelli delle Rocche e La Ripa, covi ormai consolidati di volpi, che alternano le loro scorribande dai vigneti ai pollai della zona. Qui si parla di una vera strage di volpi, che sarebbero "cadute sul campo" in uno scontro con un branco di lupi. Battute a parte, la gente incomincia davvero ad essere preoccupata, non solo per i danni che lamentano pastori e agricoltori, ma anche e soprattutto i molti e frequentatissimi Agriturismo della zona, quasi tutti, se non tutti, ai margini di quei boschi e al centro di terreni agricoli. Un problema che non riguarda solo la zona di San Gimignano come più volte documentato sul nostro quotidiano. Un nostro lettore di Ville di Corsano ci racconta la sua esperienza. “Possiedo - spiega Alessandro Callai - un piccolo allevamento amatoriale di pecore di razza massese. Essendo il recinto ubicato all'interno del centro abitato a non più di 100 metri dal circolo Colibrì ritenevo al sicuro i miei animali anche se tutto intorno, Pulcianese, Campriano, Mugnano tutte le greggi erano state oggetto di aggressioni da parte dei lupi (premetto che più volte ho personalmente avvistato lupi che so ben distinguere dai cani). La notte di lunedì i lupi sono entrati nel recinto ed hanno gravemente ferito una pecora (da notare che la zona è dotata di illuminazione pubblica), lunedì sera non più tardi delle 11.30 con le persone che si trovavano all'esterno del circolo Arci a parlare a pochi metri i lupi sono tornati ed hanno aggredito un montone che seppure ferito si è salvato solo per l'intervento del mio vicino che ha cominciato ad urlare e quindi il lupo ha dovuto mollare la preda e scappare. Dobbiamo aspettare che attacchino le persone per intervenire?".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • markellon

    06 Ottobre 2014 - 02:02

    Il lupo non attacca l'uomo, tanto vero che appena l'astante si è messo ad urlare il lupo ha lasciato il montone. L'allevatore si doti di due bei cani da pastore (maremmani) e vedrà che il lupo non si avvicina per niente. Non iniziamo con questi "allarmi" grazie

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Sisma Ischia, De Luca: gli sfollati sono centinaia, non migliaia

Sisma Ischia, De Luca: gli sfollati sono centinaia, non migliaia

Ischia (askanews) - Le verifiche sono in corso ma dai primi accertamenti gli sfollati dopo il terremoto ad Ischia sono nell'ordine delle centinaia, non delle migliaia. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. "Dovremmo fare un censimento molto attento perché dobbiamo, sulla base delle verifiche tecniche capire quanti edifici sono inagibili", ha spiegato, "il lavorod dei ...

 
Sisma Ischia, De Luca: abusivismo non c'entra niente con crollo

Sisma Ischia, De Luca: abusivismo non c'entra niente con crollo

Ischia (askanews) - "Se rimaniamo ai fatti, i fatti ci dicono che il ragionamento fatto sull'abusivismo non c'entra niente col crollo che c'è stato, che è un crollo che riguarda un edificio vecchio di inizio secolo". È questa la risposta del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca alle polemiche sui danni provocati a Ischia da una scossa sismica di intensità media, magnitudo 4.0. Su ...

 
Cina: tifone Hato arriva a Hong Kong, livello di allerta massimo

Cina: tifone Hato arriva a Hong Kong, livello di allerta massimo

Hong Kong, 23 ago. (askanews) - Le autorità di Hong Kong hanno proclamato il livello di allerta massima per il tifone Hato, che ha paralizzato una metropoli solitamente molto frenetica: centinaia di aerei sono rimasti bloccati a terra e la Borsa è rimasta chiusa. I servizi meteorologici hanno lanciato intorno alle 9 (le italiane) il segnale di allerta 10, il livello massimo: questo significa che ...

 
Nello studio di Roger de Montebello: un pittore della vibrazione

Nello studio di Roger de Montebello: un pittore della vibrazione

Venezia (askanews) - La studio visit comincia in un ampio spazio affacciato sul Canal Grande, dove Roger de Montebello lavora da anni - lui parigino di nascita, ma anche cittadino americano laureato ad Harvard, nonché veneziano d'adozione - sempre alla ricerca di una pittura nel senso più profondo del termine, che non ha paura di ricorrere all'en plein air e che sfrutta anche una vera e propria ...

 
Eletta la più bella dell'Umbria

La reginetta

Eletta la più bella dell'Umbria

Monica Bartolucci, 24 anni, barista di Trestina, è Miss Umbria 2017. Ma cominciamo quasi dalla fine. Quando, cioè, da cinque finaliste la giuria riduce a due (Monica ...

22.08.2017

il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

E' morto Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017