Mens Sana, va fatto subito qualcosa di concreto

I tifosi della Mens Sana a Piombino

"Ecco come sarà la società consortile per salvare la Mens Sana"

0

La società consortile di imprenditori che sosterrà la Mens Sana in un arco temporale piuttosto lungo (si parla dei prossimi tre anni) comincia a prendere forma. Piero Franceschini, ex giocatore biancoverde e responsabile della società consortile, parla con termini decisi e sicuri di quello che è il lavoro avviato e indica un percorso che è già delineato.

Ieri pomeriggio alle ore 19 ha parlato di quelli che potranno essere gli obiettivi futuri nel corso di una conferenza stampa indetta all’Hotel Garden: “Nei prossimi giorni - ha detto Franceschini - nascerà ufficialmente la società consortile che si aggancerà alla società già esistente e nata da alcuni giorni (il riferimento è all'associazione sportiva ‘Io tifo Mens Sana’ che ha visto la luce martedì scorso, che racchiude molti ex giocatori biancoverdi e che ha Alfredo Barlucchi come suo presidente, ndr)”.

A breve, quindi, nei prossimi gironi, nascerà la società consortile. Che riunirà imprenditori del territorio e non, ai quali verrà chiesto di sostenere il progetto della Mens Sana del futuro. “Il consortile - ha spiegato Franceschini - vuole raccogliere soldi e fondi per il futuro. Chi aderirà a questa società potrà contribuire nei prossimi tre anni a realizzare un progetto in funzione ai fondi che riusciremo ad ottenere”. La Polisportiva, infatti, si è detta disponibile a cedere parte delle sue quote della Mens Sana basket 1871.

“Proporremo un contratto - ha proseguito Franceschini - agli imprenditori che aderiranno, i quali nei prossimi tre anni saranno chiamati a versare una cifra che è ancora da stabilire. Noi offriremo ovviamente la pubblicità dell’azienda, ma non solo. L’imprenditore diventerà anche titolare di quote che andremo a dargli. Quindi si tratterà anche di acquisizione di quote. E poi ci saranno anche altre proposte che stiamo esaminando: potranno essere posti riservati, ticket per l'ingresso al buffet e poi altre cose ed altri eventi che andremo ad analizzare insieme ad una società di marketing di cui ci sarà sicuramente bisogno. Questo lo facciamo per far capire alla città che stiamo andando avanti e che si vuole dare un futuro alla Mens Sana”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Massimo Lopez dal letto d'ospedale: "Grazie a tutti, il pericolo è passato”

Massimo Lopez dal letto d'ospedale: "Grazie a tutti, il pericolo è passato”

Massimo Lopez, ricoverato in ospedale dopo essere stato colto da infarto durante uno spettacolo, ha postato un video di ringraziamento sui social. L’attore ringrazia tutti i fan e anche l'equipe medica e infermieristica dell’ospedale di Andria dove si trova. “Il pericolo è passato”  – ha detto – “sto già molto meglio”.

 
Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Karim Mihoual e sua moglie Hanane Tardane abitano all'interno delle Case Bianche di via Salomone a Milano con i loro tre figli. In occasione della sua visita in città, Papa Francesco ha bussato alla loro porta: "Io sono musulmano, ma per me lui è un santo. Ha bevuto il latte con noi e abbiamo parlato della nostra condizione qui nelle case popolari. Quando è andato via gli ho baciato la mano", ...

 
Pane al pane, il brindisi con Gianna Nannini

La presentazione del libro a Milano

Siena

Pane al pane, il brindisi con Gianna Nannini

E' in programma per domani sera, 28 marzo, la presentazione a Siena del libro di Giovanni Soldati, Pane al pane, al ristorante Casato. Annunciata la presenza di Stefania Sandrelli ...

Michelle Hunziker incinta

Gossip

Michelle Hunziker incinta

La notizia sta facendo in queste ore il giro di tutti i siti di gossip che hanno preso l'indiscrezione dalla rivista Diva: Michelle Hunziker è in attesa del quarto figlio con il ...

Massimo Lopez colto da infarto sul palco

Il fatto

Massimo Lopez colto da infarto sul palco

Dopo aver sentito la forte fitta al petto, è andato avanti per altri 20 minuti ma poi si è scusato con il pubblico che era al teatro di Trani e si è recato all’ospedale. Massimo ...