Valentini indagato per presunta truffa aggravata

Valentini sulla Mens Sana: "Programmi imprudenti della società"

13.02.2016 - 13:57

0

“Consiglio a tutti di fare lezione di quanto avvenuto in passato, quando obiettivi troppo ambiziosi e gestioni allegre hanno portato sì successi, ma anche dissesti finanziari”. Così ha parlato della situazione della Mens Sana basket 1871 il sindaco Bruno Valentini che ieri in consiglio comunale ha risposto ad una interrogazione presentata dal consigliere di opposizione Andrea Corsi. Il primo cittadino ha quindi in questo modo ribadito la sua posizione su quanto sta accadendo in casa mensanina, una posizione che aveva reso nota lunedì pomeriggio attraverso un comunicato stampa. Così ha proseguito il sindaco: “I programmi sono stati impostati con imprudenza per una programmazione che era legata più ai risultati sportivi che alla sostenibilità, ritenendo che le risorse sarebbero in qualche modo arrivate. Ora c’è il rischio dell’onta di un ulteriore fallimento e questo è un fatto gravissimo. E’ stato fatto un passo più lungo della gamba. C’è stata una erronea impostazione dei programmi cercando poi delle ciambelle di salvataggio”.
Il clima è teso, come si può leggere anche da queste dichiarazioni appena riportate, tra Comune di Siena e Mens Sana basket 1871.
Ma cosa può fare, viene da chiedersi, l’amministrazione comunale in un momento come questo? E più che cosa possa fare, ci chiediamo cosa debba fare il Comune per salvare una realtà importante quale è la Mens Sana. Anche di questo ha parlato il primo cittadino, chiarendo la sua posizione a questo riguardo: “Non è consentito più a nessuno - ha affermato Valentini - di pensare che possa essere il Comune il risolutore di ciò che chi ha responsabilità diretta non ha saputo impostare. Noi seguiamo le vicende dello sport, ma senza effettuare gli errori del passato perché lo sport non è più strumento di promozione del consenso”. Come dire che il Comune quella ciambella di salvataggio a cui ha fatto riferimento lo stesso Valentini non la getterà.
Andrea Corsi, che ha presentato l’interrogazione urgente, si è detto non soddisfatto per la risposta del primo cittadino. “Il sindaco - ha detto Corsi - ha cambiato idea rispetto a quanto diceva in passato. Io credo che l’amministrazione comunale debba darsi da fare ed impegnarsi per evitare il fallimento della Mens Sana basket 1871. Tutto questo è importante anche come tutela della città, è fondamentale che vengano coinvolte tutte le istituzioni cittadine perché la Mens Sana è un patrimonio di Siena. Un nuovo fallimento sarebbe un ulteriore danno per la città, chiediamo che il Comune dimostri un interesse più alto su questa vicenda. La sensazione che ho è quella di una arrendevolezza totale. Il vizio dei politici della nostra città è farsi belli quando tutto va bene, farsi le foto accanto alle coppe, e invece non riuscire a mettere la faccia nei momenti difficili”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

Roma, (askanews) - E' stato arrestato il presunto responsabile dell'omicidio di una donna a Roma; si tratta del fratello della vittima il cui cadavere fatto a pezzi era stato distribuito in vari cassonetti dei quartieri Parioli e Flaminio. I due abitavano assieme in un appartamento di via Guido Reni e avrebbero spesso litigato per questioni di soldi. La prima macabra scoperta è avvenuta la sera ...

 
Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Londra (askanews) - Ha cambiato il look alla monarchia inglese, ma non solo, è stata un'icona di eleganza e un simbolo del suo tempo. Vent'anni dopo la tragica morte di Lady Diana, il ricordo della "principessa del popolo" è ancora vivissimo. Per comprenderne meglio la figura a Londra è stata allestita a febbraio una mostra a Kensington Palace sulla sua personale concezione di stile. ...

 
La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

Roma, (askanews) - Ha partorito un leoncino Dana, uno dei tredici animali dello zoo "Magic World" di Aleppo trasferiti dalla città semidistrutta a cura dell'associazione Four Paws. Dana si trova ora in una riserva vicino ad Amman, in Giordania, assieme agli altri animali trasferiti (altri quattro leoni, due tigri, due orsi neri asiatici, due iene e due cani). Poche ore dopo il trasferimento, il ...

 
Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Baltimora (askanews) - L'America ancora una volta divisa tra tolleranza e razzismo. Le statue dedicate ai principali protagonisti degli Stati Confederati d'America sono state velocemente rimosse dalle strade e dai parchi di Baltimora, in Maryland, pochi giorni dopo le violenze scoppiate nella vicina Virginia per la rimozione di monumenti simili. Le operazioni della polizia sono state seguite da ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017