Tre casi sospetti di influenza suina alle Scotte e stop ai ricoveri programmati

SIENA

Tre casi sospetti di influenza suina alle Scotte e stop ai ricoveri programmati

04.02.2015 - 16:12

0

Nei giorni scorsi dalle Scotte sono stati segnalati al Dipartimento di prevenzione dell’Usl 7 tre casi gravi, come sospetti casi di influenza suina H1N1, lo riferisce il direttore Valerio Del Ministro. “Abbiamo ricevuto una denuncia di influenza grave e due di influenza complicata, ciò significa che avrebbero potuto essere, per gravità dei sintomi, casi di H1N1. Dopo la tipizzazione abbiamo scongiurato questo pericolo, uno di questi pazienti è ancora ricoverato alle Scotte. In generale il ricorso agli ospedali di Siena e provincia è aumentato, come è aumentato in maniera consistente il ricorso agli specialisti, lo dicono i dati del Cup. Ciò significa che gli effetti dell’influenza già in corso sono stati significativi, visto e considerato che le vaccinazioni sono state piuttosto scarse. Le ultime notizie, poi rivelatesi infondate, sulle morti correlate all’assunzione di vaccuini Fluad, hanno creato allarme e scetticismo, provocando gravi danni per la salute pubblica, purtroppo le conseguenze di quella campagna mediatica che non aveva, e non ha, alcun riscontro oggettivo, ha danneggiato la popolazione”. Alessandra Bagnoli, responsabile igiene e sanità pubblica dell’Azienda Usl 7 di Siena invita tutti a non diffidare dei vaccini e ricorrere al viccino soprattutto dopo i 65 anni e in presenza di malattie croniche. ”I dati definitivi non li abbiamo ancora, abbiamo dati parziali, ma la percentuale delle persone che si sono vaccinate è piuttosto bassa. Gli effetti si vedono, le tre persone segnalate dalle Scotte come gravi, non si erano sottoposte a vaccinazione e non è un caso. Va ricordato a questo proposito che i vaccini coprono anche dal virus H1N1. Mi auguro che una volta riaffermata la verità sull’importanza della vaccinazione antinfluenzale il prossimo anno la percentuale aumenti, le conseguenze dell’influenza sono molte più gravi rispetto agli effetti collaterali di qualunque vaccino”. Intanto alle Scotte sono stati sospesi i ricoveri programmati nelle Medicine per consentire di far fronte ai pazienti che arrivano dal pronto soccorso, molti dei quali anziani colpito dal virus influenzale. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Roma (askanews) - "Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico e gli ha affidato il compito di verificare la possibilità di una intesa di maggioranza parlamentare tra M5s e Pd per costituire il governo". Meno di trentasei ore per rendere possibile quello che fino ad oggi sembrava impossibile: un governo di larghe intese ...

 
Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Roma, 23 apr. (askanews) - "The Happy Prince", il principe felice: prende il nome dalla favola di Oscar Wilde il film che Rupert Everett ha dedicato al grande scrittore irlandese, alla sua vita rutilante nella società londinese di fine Ottocento e al suo crollo quando la sua omosessualità divenne di pubblico dominio. Oscar Wilde è un ruolo che Everett ha ricoperto anche in teatro. Dal festival di ...

 
Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Sorrento, (askanews) - Intervistato al Festival di Sorrento, Rupert Everett racconta del suo impegno in un progetto caro al cuore dell'Italia, una serie tv Fox tratta dal "Nome della Rosa" di Umberto Eco, girata a Perugia: Guglielmo sarà John Turturro. E Umberto Eco, dice, Everett, sarebbe contento. "Penso che sarebbe contento: rispetto al film che doveva riassumere così tanti temi del libro, noi ...

 
È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018

Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018