Tre casi sospetti di influenza suina alle Scotte e stop ai ricoveri programmati

SIENA

Tre casi sospetti di influenza suina alle Scotte e stop ai ricoveri programmati

04.02.2015 - 16:12

0

Nei giorni scorsi dalle Scotte sono stati segnalati al Dipartimento di prevenzione dell’Usl 7 tre casi gravi, come sospetti casi di influenza suina H1N1, lo riferisce il direttore Valerio Del Ministro. “Abbiamo ricevuto una denuncia di influenza grave e due di influenza complicata, ciò significa che avrebbero potuto essere, per gravità dei sintomi, casi di H1N1. Dopo la tipizzazione abbiamo scongiurato questo pericolo, uno di questi pazienti è ancora ricoverato alle Scotte. In generale il ricorso agli ospedali di Siena e provincia è aumentato, come è aumentato in maniera consistente il ricorso agli specialisti, lo dicono i dati del Cup. Ciò significa che gli effetti dell’influenza già in corso sono stati significativi, visto e considerato che le vaccinazioni sono state piuttosto scarse. Le ultime notizie, poi rivelatesi infondate, sulle morti correlate all’assunzione di vaccuini Fluad, hanno creato allarme e scetticismo, provocando gravi danni per la salute pubblica, purtroppo le conseguenze di quella campagna mediatica che non aveva, e non ha, alcun riscontro oggettivo, ha danneggiato la popolazione”. Alessandra Bagnoli, responsabile igiene e sanità pubblica dell’Azienda Usl 7 di Siena invita tutti a non diffidare dei vaccini e ricorrere al viccino soprattutto dopo i 65 anni e in presenza di malattie croniche. ”I dati definitivi non li abbiamo ancora, abbiamo dati parziali, ma la percentuale delle persone che si sono vaccinate è piuttosto bassa. Gli effetti si vedono, le tre persone segnalate dalle Scotte come gravi, non si erano sottoposte a vaccinazione e non è un caso. Va ricordato a questo proposito che i vaccini coprono anche dal virus H1N1. Mi auguro che una volta riaffermata la verità sull’importanza della vaccinazione antinfluenzale il prossimo anno la percentuale aumenti, le conseguenze dell’influenza sono molte più gravi rispetto agli effetti collaterali di qualunque vaccino”. Intanto alle Scotte sono stati sospesi i ricoveri programmati nelle Medicine per consentire di far fronte ai pazienti che arrivano dal pronto soccorso, molti dei quali anziani colpito dal virus influenzale. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Roma, (askanews) - "E' preoccupante lo sdoganamento dell'uso della violenza che sta avvenendo in campagna elettorale, che fa tornare i mostri del passato sulla scena odierna: la mafia può permettersi di non sparare perchè anche la società parla un linguaggio violento". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, durante la presentazione della Relazione finale ...

 
Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Roma, (askanews) - Roberta Lombardi sarà sul palco di piazza del Popolo il prossimo 2 marzo per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maio e Beppe Grillo. Lo dice intervistata da Askanews. "Certo, sarò in piazza del Popolo", spiega. Alla domanda sulla presenza di Grillo la candidata M5s alla presidenza della Regione Lazio risponde: "Mi auguro proprio di ...

 
Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Gerusalemme (askanews) - Israele ha iniziato a installare le prime abitazioni in un nuovo insediamento in Cisgiordania, il primo dopo 25 anni. I camion sono arrivati nel sito che si chiamerà Amichai, dove sono state posate le prime case prefabbricate, una decina. Nel giro di un mese, qui, dovrebbero installarsi una quarantina di famiglie israeliane evacuate dal sito illegale di Amona.

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018