robur piacenza

Calcio serie C

La Robur crolla in casa con il Piacenza, la B andrà cercata nei play off

28.04.2018 - 18:44

0

Robur Siena-Piacenza 0-2

ROBUR SIENA: Pane, Rondanini (32’st Cleur), Sbraga (32’st Dossena), D’Ambrosio, Iapichino, Damian (35’st Bulevardi), Gerli, Vassallo (16’st Neglia), Guberti (16’st Emmausso), Santini, Marotta. A disposizione: Crisanto, Jashari, Panariello, Guerri, Mahrous, Solini. Allenatore: Mignani

PIACENZA: Fumagalli, Pergreffi, Masciangelo (46’st Di Cecco), Silva, Pesenti, Romero (31’st Corazza), Bini, Corradi, Della Latta, Castellana, Segre. A disposizione: Lanzano, Mora, Furlotti, Di Molfetta, Zecca, Franchi. Allenatore: Franzini

ARBITRO: Viotti di Tivoli (assistenti: Notarangelo e Assante)

RETI: 35’ pt Romero; 42’ st Corazza (r)

NOTE - Ammoniti: Marotta, Della Latta, Pane, Rondanini, Castellana

Sconfitta amara per la Robur in casa con il Piacenza, in un’occasione in cui era obbligatorio vincere per tenere vive le speranze di salto diretto in serie B. E pensare che, sullo 0-0, è arrivata da Livorno la notizia che gli amaranto stavano perdendo in casa con la Carrarese. In quel momento, la distanza dalla capolista si era ridotta a -1. Poi il gol di Romero al 35’ ha messo in ginocchio i bianconeri, e poco prima del 45’ all’Ardenza i livornesi hanno pareggiato, salendo a +3 e conquistando la certezza di salire in B in virtù degli scontri diretti.

Nella ripresa, nelle fila bianconere si è registrato un certo nervosismo, con elementi chiave come Marotta fuori fase. Ogni speranza di riaprire il discorso è svanita al 42’, quando Corazza ha trasformato un rigore e raddoppiato per gli ospiti, affondando una Robur irriconoscibile, capace di mordere solo nelle fasi iniziali e nel finale, con il risultato già compromesso, quando Iapichino ha colpito il palo.

Il Livorno, alla fine, ha pareggiato 1-1 e festeggia il ritorno in serie B. Gli uomini di Mignani, invece, chiuderanno la stagione regolare a Prato, poi affronteranno i play off dal secondo posto, sancito ieri matematicamente dalla sconfitta del Pisa ad Arezzo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

AREZZO

Pupo perde borsello in Russia (con 7 mila euro), anziana glielo restituisce

Pupo perde il borsello con 7 mila euro in Russia, una donna lo trova e glielo restituisce. Era una venditrice di fiori, non voleva alcuna ricompensa, ma Enzo Ghinazzi le ha ...

10.06.2018

Anche le donne corrono il Bravìo

Montepulciano

Anche le donne corrono il Bravìo

A Montepulciano seconda edizione del Bravio delle Dame, l’evento ideato lo scorso anno dalla contrada di San Donato che ha immediatamente riscosso unanimi consensi sia da ...

09.06.2018

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Asciano

Festa del cane, di razza e anche meticcio

Una festa per grandi e bambini e per tutti i loro amici a quattro zampe. E’ la Festa del Cane in programma ad Asciano domenica 3 giugno (ore 9 – Zona sportiva Sant’Anna, ...

01.06.2018