La Robur sconfitta anche a Carrara: 2-0

Il tecnico Scazzola

SIENA

Disastro Robur, ko a Lucca. Pasqua amara e spauracchio playout

13.04.2017 - 22:49

0

Lucchese-Siena 3-2

LUCCHESE (3-5-2): Nobile; Espeche, Dermaku, Capuano; Merlonghi, Bruccini, Mingazzini, Gargiulo (76' Raffini), Nolè; Fanucchi, De Feo (87' Bragadin). A disposizione: Di Masi, Brusacà, De Martino, Tavanti, Cannoni, Nottoli, Perazzoni, Bragadin, D'Auria, Raffini. All. Lopez.

SIENA (4-3-3): Moschin; Panariello, Freddi, Terigi, Iapichino; Vassallo (70' Bunino), Guerri, Saric (79' Steffè); Ciurria, Marotta, Grillo (54' Stankevicius). A disposizione: Ivanov, Di Stasio, Romagnoli, Rondanini, Bordi, Ghinassi, Stankevicius, Secondo, Steffè, Bunino, Jawo. All. Scazzola.

ARBITRO: Pagliardini di Arezzo (Berti-Garzelli)

RETI: 4' e 47' De Feo, 8' Ciurria, 53 rig. Merlonghi, 60' Marotta

NOTE: Espulso Freddi, spettatori 1200 circa. Recupero: 0' e 4'.

Nel gran "ballo degli ex", ha la meglio la Lucchese (3-2) trascinata da un superlativo De Feo. Ciurria e Marotta tengono in partita fino all'ultimo il Siena, che in dieci contro undici insegue caparbiamente (e inutilmente) fino al 94' la rete del pareggio. Viene fuori invece un'altra sconfitta, per una classifica sempre meno rassicurante. Il Siena non riesce ad archiviare questo campionato con una salvezza tranquilla. La distanza dai playout si assottiglia, adesso la griglia calda è a 5 punti visto che il Tuttocuoio incredibilmente è riuscito a rosicchiare un punto nel pareggio in casa del Livorno. Per i bianconeri diventa davvero importantissima la partita casalinga contro la Viterbese.

Scazzola ha D'Ambrosio squalificato e lo rimpiazza con Freddi. Sempre in difesa, Panariello è preferito a Rondanini. Vassallo arretra a centrocampo. In prima linea sono Ciurria e Grillo ad affiancare il rientrante Marotta. Due le novità per Lopez rispetto all'undici che ha pareggiato il derby di Pistoia: a centrocampo c'è Gargiulo, per il forfait in extremis di Cecchini; sulla tre quarti gioca Fanucchi in appoggio alla punta De Feo (17 presenze e 3 reti l'anno scorso quando indossava la maglia bianconera).

Gli spettatori che varcano in ritardo i cancelli di Porta Elisa si perdono uno spumeggiante avvio di partita. Dopo un insidioso traversone basso di Merlonghi non sfruttato dai suoi compagni, al 4' la Lucchese mette la testa avanti. De Feo gode di una libertà diciamo pure eccessiva. Puà controllare palla, avanzare, prendere la mira e scagliare un sinistro ben calibrato che non dà scampo a Moschin: 1-0.

Il vantaggio dura poco, perché il Siena reagisce con buona determinazione. Certo oltre all'orgoglio ferito ci vuole anche una grande giocata di Saric, che mette in movimento Ciurria alle spalle della linea difensiva rossonera. E il numero 26 a tu per tu col portiere dimostra piedi altrettanto buoni nel superarlo: 1-1.

La partita rimane aperta, con iniziative sull'uno e sull'altro fronte.

L'asse Ciurria-Marotta due volte protagonista intorno al quarto d'ora.

Il capitano prima viene anticipato dall'uscita di Nobile, poi calcia dal limite senza eccessiva cattiveria. La replica è affidata ad un corner di De Feo, che cerca Fanucchi sul secondo palo senza fortuna. E quando il confronto sembra avere un minimo di pausa, ecco che ci pensa Marotta a dare la sveglia (28'): il suo sinistro è indirizzato all'incrocio, Nobile in tuffo lo disinnesca. Al 32' De Feo raddoppia, ma l'azione è viziata da fuorigioco. Al 38' altra chance per Dermaku, avanzato in occasione di un calcio d'angolo: il piede è quello di un difensore e non gli consente di centrare la porta.

In avvio di ripresa, è ancora fatale al Siena il minuto numero 4.

Fanucchi va via a sinistra e mette in mezzo per De Feo, che segna da bomber di razza: 2-1.

Ancora Fanucchi protagonista poco più tardi. Si guadagna un rigore (fallo di Freddi, che viene espulso), della trasformazione s'incarica Merlonghi; 3-1.

Si mette male per la Robur, sotto di due reti e in inferiorità numerica.

Per non rischiare l'imbarcata, Scazzola inserisce Stankevicius sacrificando Grillo. Qui esce fuori l'orgoglio bianconero. Iapichino al 16' porta avanti un pallone e lo serve al centro, dove Marotta in "estirada" la mette dentro dopo un rimpallo favorevole: 3-2.

Terzo "gol dell'ex" di serata. l'esultanza troppo sfrenata costa a Marotta il cartellino giallo. Intanto il Siena gioca tutto per tutto: dentro Bunino, al posto di Vassallo. Squadra molto sbilanciata, che rischia al 25' (para Moschin sulla botta da lontano di Merlonghi) e soprattutto al 26', quando Fanucchi sotto misura fallisce il poker. Ma anche Marotta ha l'opportunità del pari (29'): Nobile è bravo a respingere, sia pure con qualche affanno. La Robur ci crede fino all'ultimo, ma il pari non arriva.

Andrea Albertelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Pyeonchang (Corea del Sud), (askanews) - Sono state la principale attrazione nordcoreana durante le storiche olimpiadi invernali di Pyeonchang in Corea del Sud, che hanno segnato un timido disgelo in nome dello sport fra le due Coree: la squadra di cheerleaders della Corea del Nord ha ballato al suono della sua banda per la gioia di centinaia di persone accorse a vederle sventolando la bandiera ...

 
Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Roma, (askanews) - Alcune centinaia di persone hanno sfilato per la strade di Roma in una manifestazione organizzata dalla rete Kurdistan Italia per protestare contro l'operazione militare turca sulla città di Afrin, in Siria. I manifestanti, partiti da piazza dell'Esquilino hanno percorso via Cavour diretti verso via dei Fori Imperiali. Il corteo si è svolto in contemporanea con una analoga ...

 
Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, (askanews) - "Siamo in un paese democratico" quindi è giusto consentire anche a Forza Nuova di organizzare comizi in vista del voto del 4 marzo. Ma ieri a Bologna le regole sono state fatte rispettare e ha vinto l'ordine democratico. Non ci sono vincitori né vinti". Ne è convinto il sindaco di Bologna del Pd Virginio Merola che ha commentato così i disordini di ieri in città, dopo il ...

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018