La Robur sconfitta anche a Carrara: 2-0

Il tecnico Scazzola

SIENA

Disastro Robur, ko a Lucca. Pasqua amara e spauracchio playout

13.04.2017 - 22:49

0

Lucchese-Siena 3-2

LUCCHESE (3-5-2): Nobile; Espeche, Dermaku, Capuano; Merlonghi, Bruccini, Mingazzini, Gargiulo (76' Raffini), Nolè; Fanucchi, De Feo (87' Bragadin). A disposizione: Di Masi, Brusacà, De Martino, Tavanti, Cannoni, Nottoli, Perazzoni, Bragadin, D'Auria, Raffini. All. Lopez.

SIENA (4-3-3): Moschin; Panariello, Freddi, Terigi, Iapichino; Vassallo (70' Bunino), Guerri, Saric (79' Steffè); Ciurria, Marotta, Grillo (54' Stankevicius). A disposizione: Ivanov, Di Stasio, Romagnoli, Rondanini, Bordi, Ghinassi, Stankevicius, Secondo, Steffè, Bunino, Jawo. All. Scazzola.

ARBITRO: Pagliardini di Arezzo (Berti-Garzelli)

RETI: 4' e 47' De Feo, 8' Ciurria, 53 rig. Merlonghi, 60' Marotta

NOTE: Espulso Freddi, spettatori 1200 circa. Recupero: 0' e 4'.

Nel gran "ballo degli ex", ha la meglio la Lucchese (3-2) trascinata da un superlativo De Feo. Ciurria e Marotta tengono in partita fino all'ultimo il Siena, che in dieci contro undici insegue caparbiamente (e inutilmente) fino al 94' la rete del pareggio. Viene fuori invece un'altra sconfitta, per una classifica sempre meno rassicurante. Il Siena non riesce ad archiviare questo campionato con una salvezza tranquilla. La distanza dai playout si assottiglia, adesso la griglia calda è a 5 punti visto che il Tuttocuoio incredibilmente è riuscito a rosicchiare un punto nel pareggio in casa del Livorno. Per i bianconeri diventa davvero importantissima la partita casalinga contro la Viterbese.

Scazzola ha D'Ambrosio squalificato e lo rimpiazza con Freddi. Sempre in difesa, Panariello è preferito a Rondanini. Vassallo arretra a centrocampo. In prima linea sono Ciurria e Grillo ad affiancare il rientrante Marotta. Due le novità per Lopez rispetto all'undici che ha pareggiato il derby di Pistoia: a centrocampo c'è Gargiulo, per il forfait in extremis di Cecchini; sulla tre quarti gioca Fanucchi in appoggio alla punta De Feo (17 presenze e 3 reti l'anno scorso quando indossava la maglia bianconera).

Gli spettatori che varcano in ritardo i cancelli di Porta Elisa si perdono uno spumeggiante avvio di partita. Dopo un insidioso traversone basso di Merlonghi non sfruttato dai suoi compagni, al 4' la Lucchese mette la testa avanti. De Feo gode di una libertà diciamo pure eccessiva. Puà controllare palla, avanzare, prendere la mira e scagliare un sinistro ben calibrato che non dà scampo a Moschin: 1-0.

Il vantaggio dura poco, perché il Siena reagisce con buona determinazione. Certo oltre all'orgoglio ferito ci vuole anche una grande giocata di Saric, che mette in movimento Ciurria alle spalle della linea difensiva rossonera. E il numero 26 a tu per tu col portiere dimostra piedi altrettanto buoni nel superarlo: 1-1.

La partita rimane aperta, con iniziative sull'uno e sull'altro fronte.

L'asse Ciurria-Marotta due volte protagonista intorno al quarto d'ora.

Il capitano prima viene anticipato dall'uscita di Nobile, poi calcia dal limite senza eccessiva cattiveria. La replica è affidata ad un corner di De Feo, che cerca Fanucchi sul secondo palo senza fortuna. E quando il confronto sembra avere un minimo di pausa, ecco che ci pensa Marotta a dare la sveglia (28'): il suo sinistro è indirizzato all'incrocio, Nobile in tuffo lo disinnesca. Al 32' De Feo raddoppia, ma l'azione è viziata da fuorigioco. Al 38' altra chance per Dermaku, avanzato in occasione di un calcio d'angolo: il piede è quello di un difensore e non gli consente di centrare la porta.

In avvio di ripresa, è ancora fatale al Siena il minuto numero 4.

Fanucchi va via a sinistra e mette in mezzo per De Feo, che segna da bomber di razza: 2-1.

Ancora Fanucchi protagonista poco più tardi. Si guadagna un rigore (fallo di Freddi, che viene espulso), della trasformazione s'incarica Merlonghi; 3-1.

Si mette male per la Robur, sotto di due reti e in inferiorità numerica.

Per non rischiare l'imbarcata, Scazzola inserisce Stankevicius sacrificando Grillo. Qui esce fuori l'orgoglio bianconero. Iapichino al 16' porta avanti un pallone e lo serve al centro, dove Marotta in "estirada" la mette dentro dopo un rimpallo favorevole: 3-2.

Terzo "gol dell'ex" di serata. l'esultanza troppo sfrenata costa a Marotta il cartellino giallo. Intanto il Siena gioca tutto per tutto: dentro Bunino, al posto di Vassallo. Squadra molto sbilanciata, che rischia al 25' (para Moschin sulla botta da lontano di Merlonghi) e soprattutto al 26', quando Fanucchi sotto misura fallisce il poker. Ma anche Marotta ha l'opportunità del pari (29'): Nobile è bravo a respingere, sia pure con qualche affanno. La Robur ci crede fino all'ultimo, ma il pari non arriva.

Andrea Albertelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Parigi, (askanews) - Tra i capi di Stato e di governo di tutto il mondo, sono intervenuti a Parigi per il One Planet Summit anche l'ex governatore della California Arnold Schwarzenegger e l'attrice francese Marion Cotillard. Il summit rappresenta una "sfida immensa" dopo la firma degli accordi di Parigi e punta a velocizzare i finanziamenti per la lotta contro i cambiamenti climatici. Nel corso ...

 
Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Gallant (Alabama), (askanews) - E' arrivato a cavallo al seggio elettorale di Gallant, in Alabama, Roy Moore, controverso candidato repubblicano, che punta ad ottenere la poltrona al Senato lasciata libera da Jeff Sessions. I cittadini dello Yellowhammer State dovranno scegliere tra lui, uomo fortemente appoggiato dalla destra capeggiata da Steve Bannon, e il democratico Doug Jones, che secondo ...

 
Macron dal One Planet Summit: "Stiamo perdendo la battaglia"

Macron dal One Planet Summit: "Stiamo perdendo la battaglia"

Parigi, (askanews) - "Stiamo perdendo la battaglia, non ci si deve ingannare. Stiamo avendo un buon momento, tutto è fantastico perché stiamo insieme, c'è molta gente che si stima o sta imparando l'uno dall'altro e ciò può apparire un buon momento, ma stiamo perdendo la battaglia. Chi è venuto prima di noi, aveva un vantaggio, potevano dire 'non sappiamo', ed è vero. Ma negli ultimi vent'anni ...

 
Facebook: ricavi pubblicitari nei Paesi dove sono realizzati

Facebook: ricavi pubblicitari nei Paesi dove sono realizzati

Milano, (askanews) - I ricavi pubblicitari di Facebook non saranno più contabilizzati dal quartier generale internazionale ma dalle società locali che operano nei singoli Paesi: l'annuncio della svolta storica, con l'obiettivo dichiarato della "trasparenza" per la società, è arrivato con un post nella newsroom del social network fondato da Mark Zuckerberg firmato dal Cfo Dave Wehner. Il social ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

Fabrizio Frizzi torna in tv

Il fatto

Fabrizio Frizzi torna in tv

"Tornerò a condurre L'Eredità il 15 dicembre, prima insieme a Carlo Conti, poi continuerò da solo". E' stato lo stesso Fabrizio Frizzi a confermarlo, durante la puntata di ...

06.12.2017

Gisele Bündchen da capogiro a New York

Gossip

Gisele Bündchen da capogiro a New York

Impossibile non notarla durante questo photoshoot a Brooklyn. Scollo esagerato, mini-abito e stivali altissimi, Gisele Bundchen è mozzafiato con questo look newyorkese. ...

05.12.2017