Mens Sana, la finalissima contro Roma come 5 anni fa

Mens Sana, la finalissima contro Roma come 5 anni fa

Il pensiero ritorna allo splendido 2008. In un lustro sono cambiate molte cose

10.06.2013 - 11:54

0

L’orologio torna indietro di cinque anni ma il quadrante e le lancette sono cambiate, quella che sta per scriversi è tutta un’altra storia. Di nuovo Siena contro Roma(anzi, stavolta per il fattore campo si deve scrivere Roma contro Siena), come già nel 2008, anno secondo della dinastia Mens Sana, eppure la finale del 2013 che scatta fra due giorni ha ben pochi legami con quella portata a casa, 4-1, dal club di viale Sclavo esattamente un lustro fa: passi per Ferdinando Minucci al timone, una costante negli ultimi 21 anni, passi per un Carraretto ed un Ress decisamente più giovani (il secondo anche abbastanza ai margini, viste le gerarchie dell’epoca), oltre ad un Eze che fisicamente stava molto meglio, tutto il resto è una novità, Luca Banchi compreso se è vero che gli assistenti si fanno il mazzo dietro le quinte ma il nome che finisce sugli almanacchi è sempre, giustamente, quello del capo- allenatore.
Sfida nuova in tutto e per tutto, con Daniel Hackett, l’eroe di Assago e di Masnago, che ha 48 ore per studiare il proprio debutto in una serie scudetto, chiedendo magari un consiglio all’altro dioscuro con le treccine, David Moss, che di finali ne ha giocate due in fila ma che leader umorale, difensivo e offensivo della Montepaschi è diventato solo in questi ultimi otto mesi di militanza biancoverde. Proprio nell’anno della ripartenza, quello dei nove-dieci giocatori nuovi (nel novero vanno messi Christmas, che in questi giorni fa il tifoso ma rimane a disposizione, e Kasun, che se n’è andato da un pezzo), quello iniziato col “viviamo alla giornata” e poi trascorso vincendo una coppa (Italia), stupendo a lungo in un’altra(Europa) e poi arrivando alla difesa del titolo partendo da dietro, molto da dietro, come in Italia non succedeva da tempo.
E’ nuova pure Roma, ed è una bella sfida quella del club capitolino: sogna di spolverare la bacheca, sostanzialmente vuota dagli anni di Larry Wright (con l’eccezione della Super coppa nel 2000, vinta proprio a Siena e con Calvani in panca), dopo aver seriamente rischiato di chiudere l’estate scorsa, salvata da qualche sacrificio imprenditoriale, da gesti che fanno bene al basket e non solo (la scelta di Datome di rimanere in giallorosso e rinunciare al mucchio di soldi che altri gli offrivano assomiglia un po’ al “no, grazie” di Hackett alle proposte di Milano, anche se davanti al giocatore sardo, l’estate scorsa, c’era un salto nel buio e non un progetto come quello mensanino), da un coach messo alla porta in maniera troppo sbrigativa per inseguire grandi nomi e zero titoli (vedi alla voce Pesic, oppure Repesa), oggi meritevole di condividere con Banchi quel titolo, ormai solo virtuale, di miglior allenatore dell’anno che Lega basket, in tutta onestà, potrebbe evitare di decidere prima del playoff.

Servizio integrale nel Corriere di Siena del 9 giugno
a cura di Matteo Tasso

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa delle Donne, Jasmine Trinca:Roma ha un debito non un credito

Casa delle Donne, Jasmine Trinca:Roma ha un debito non un credito

Roma, (askanews) - Il Comune di Roma ha un debito, non un credito nei confronti della Casa Internazionale delle Donne, sotto i riflettori per il contenzioso politico ed economico con la giunta capitolina guidata da Virginia Raggi. Lo ha affermato oggi l'attrice romana Jasmine Trinca, intervenuta a una conferenza stampa tenuta dal direttivo della storica istituzione del femminismo della capitale ...

 
Green economy, Airi: l'innovazione al servizio dell'ambiente

Green economy, Airi: l'innovazione al servizio dell'ambiente

Roma, (askanews) - "Oggi è una giornata importante per noi perché rappresenta la giornata dell'innovazione tecnologica, che facciamo ogni anno e che quest'anno è dedicata all'economia circolare". Così Lucio Pinto, vicepresidente dell'Airi, l'associazione per la ricerca industriale, ha presentato l'iniziativa che si è svolta all'università La Sapienza di Roma. Una giornata dedicata a un tema di ...

 
Sport e Scuola, Magnini tra i banchi per "Vinci In Salute"

Sport e Scuola, Magnini tra i banchi per "Vinci In Salute"

Roma, (askanews) - L'Italia è tra i Paesi europei con i più elevati livelli di obesità infantile: il 21% dei bambini tra i 6 e i 10 anni è in sovrappeso e quasi il 10% sono obesi. E c'è poi l'allarme sedentarietà, con poco più di 3 bimbi su 10 che svolgono un livello di attività fisica raccomandato per la loro età e ben un 40% che trascorre più delle 2 ore consigliate come tempo massimo davanti a ...

 
Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia
Lo stop a Paolo Savona

Mattarella non può scegliere il ministro dell'Economia

Con un comunicato ufficioso il Quirinale ha fatto sapere di non accettare diktat sul ministero dell'Economia da parte di Matteo Salvini e Luigi Maio, di fatto sbarrando la porta al professore Paolo Savona. Verto che la Costituzione prevede un confronto fra il premier incaricato (il professore Giuseppe Conte) e il capo dello Stato (Sergio Mattarella) sulla squadra ministeriale. E per i compiti del ...

 
Torna a Siena In-Box dal vivo: un "bacio" per gli artisti emergenti

Siena

Torna a Siena In-Box dal vivo: un "bacio" per gli artisti emergenti

Per il terzo anno consecutivo è Siena ad ospitare le finali "live" del progetto ideato da Straligut Teatro e volto a scovare talenti emergenti nella scena teatrale ...

13.05.2018

Il Coro di Voci Bianche dell’Accademia Chigiana alla Micat in Vertice

Spettacoli

Il Coro di Voci Bianche dell’Accademia Chigiana alla Micat in Vertice

La Chiesa di Sant’Agostino (a Siena in Prato Sant’Agostino) ospita venerdì 4 maggio alle ore 21 un concerto del Coro di Voci Bianche Chigiana Children’s Choir diretto da ...

03.05.2018

È morto Fabrizio Frizzi

LUTTO NELLO SPETTACOLO

È morto Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi è morto nella notte per una emorragia cerebrale. Il popolare conduttore televisivo aveva 60 anni.

26.03.2018