"La mia rinascita la devo alle Scotte e ai medici senesi"

"La mia rinascita la devo alle Scotte e ai medici senesi"

La storia di un trapiantato di cuore salvato dall'equipe del policlinico

22.12.2012 - 10:26

0

Il mio grazie al policlinico le Scotte di Siena e a quanti trovandosi nella mia stessa situazione possano trarre qualche pur piccolo suggerimento dalla mia straordinaria esperienza. Probabilmente perché condizionato dagli organi d'informazione che hanno sempre offerto un'immagine devastante della sanità pubblica che io ho sempre cercato di tenermi lontano dal mondo della donazione. Penso che la gente non sia tanto predisposta a sentir parlare di sofferenze. Poi la mattina del 4 gennaio 2009 è capitato anche a me l’arresto cardiaco. Voglio raccontare la mia straordinaria esperienza a quanti come me si sono trovati davanti al baratro senza sapere a chi rivolgersi per cercare una soluzione al proprio problema e perché convinto che il mondo dei trapianti è come un crocevia dove si incontrano persone straordinarie. Io ho avuto comunque la possibilità di consultare vari centri ospedalieri cardiologici di varie città dove mi sono state proposte soluzioni da me considerate inaccettabili perché convinto che un uomo prima di essere accettato dalla società in cui è inserito deve accettarsi lui stesso e perché convinto che non sia poi necessario vivere "per forza". Poi, finalmente, ho deciso di rivolgermi all'Azienda ospedaliera universitaria senese e qui il 12 settembre 2012 sono stato sottoposto al trapianto di cuore. Qui ho conosciuto medici privi di quell'odiosa spocchia tipica di tanti "signori del potere". Tutti si sono dimostrati professionali, affabili, sensibili a volte tesi e nervosi per non poter fare tutto quello che avrebbero voluto. Sono stato testimone diretto di carichi di lavoro massacranti dell'equipe cardiologica e cardiochirurgica sostenuti solo dalla propria etica professionale e umanità. Forse non ci rendiamo conto di quanti danni arrechiamo all'immagine della sanità pubblica alimentando scenari catastrofici e falsi che ci allontanano ad esempio dal mondo delle donazioni ancora troppo piccolo e lontano dalla coscienza civile. Io credo che così come avviene per i casi di mala-sanità sia giusto raccontare anche i successi che la stessa Sanità raggiunge quotidianamente. Conosco bene il rischio di apparire "schierato" per gratitudine perché a me è "andata bene". 

Servizio integrale nel Corriere di Siena del 19 dicembre

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"

Barcellona (askanews) - Quella delle feste rionali estive è una delle tradizioni più sentite di Barcellona, ed è stata travolta dall'attentato della Rambla, come tutta la vita della metropoli catalana. Nel quartiere di Gràcia quest'anno si celebra il 200mo anniversario delle "Festes" più antiche e scenografiche della città, che durano un'intera settimana e cominciano a Ferragosto. Dopo l'attacco ...

 
Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli

Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli

Milano (askanews) - "Ci stiamo concentrando sulla zona del Duomo, della Galleria Vittorio Emanuele II e delle zone più visitate in questo momento, e stiamo facendo una verifica per rafforzare il posizionamento dei 'new jersey' in Darsena e sui Navigli". A Milano spuntano nuove barriere di cemento armato antiterrorismo per impedire l'accesso ai veicoli nelle zone pedonali più frequentate da ...

 
I musulmani di Barcellona: "Ora noi soffriamo due volte"

I musulmani di Barcellona: "Ora noi soffriamo due volte"

Barcellona (askanews) - A nemmeno un chilometro dalla grande Rambla di Barcellona c'è un'altra Rambla, quella del Raval. Ma è una Rambla molto diversa: questo è il quartiere più "multietnico" di Barcellona e quello con la più alta concentrazione di musulmani del centro storico, con ben cinque piccole moschee. L'attacco sulla Rambla rivendicato dallo Stato islamico suscita sgomento, rabbia e ...

 
Venezuela, la costituente pro-Maduro assume potere legislativo

Venezuela, la costituente pro-Maduro assume potere legislativo

Caracas (askanews) - L'assemblea costituente legata al presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato di aver assunto i poteri dal parlamento, che è invece controllato dall'opposizione al presidente. In una riunione, l'assemblea ha adottato un decreto che autorizza ad "assumere tutte le funzioni per legiferare su materie direttamente collegate con la garanzia della pace, della sicurezza, ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017