Uffici postali periferici a rischio: Provincia e Comuni si scagliano contro la Regione

Uffici postali periferici a rischio: Provincia e Comuni si scagliano contro la Regione

L'assessore Macchietti e il sindaco Boscagli strigliano la Toscana dopo l'accordo con Poste Italiane: "Non ci soddisfa e non ci tutela. Mercoledì 12 dicembre manifestazione in piazza Matteotti, a Siena"

06.12.2012 - 16:39

0

Dici ufficili postali e succede di tutto. Polemiche comprese. Eccone un esempio. Primo: "Il confronto fra la Regione e Poste Italiane per definire la riorganizzazione degli uffici postali ha escluso un coinvolgimento diretto dei Comuni e della Provincia di Siena".  Secondo: "Il risultato raggiunto ci soddisfa solo parzialmente". Parola di Marco Macchietti, assessore provinciale alla pianificazione territoriale e Michele Boscagli, sindaco di San Giovanni d’Asso e coordinatore dei sindaci impegnati nella difesa degli uffici postali periferici.
Giù in piazza La musica è appena cominciata. Ancora Macchietti e Boscagli a condurre: "Rimangono ancora forti incertezze sui termini e sulla durata dell'accordo, che continua a penalizzare alcuni territori, privati di un servizio essenziale da scelte basate su criteri a noi sconosciuti. Chiediamo maggiore chiarezza e più concertazione. Mercoledì 12 dicembre alle 10 organizzeremo una manifestazione in piazza Matteotti, a Siena, davanti alla sede centrale provinciale di Poste Italiane, a cui invitiamo a partecipare tutti i sindaci della provincia e tutti coloro che vorranno unirsi per far sentire la voce coesa del nostro territorio a tutela dei cittadini". Ma non è finita qui.
Ascoltati e messi di parte "La Regione - continuano Macchietti e Boscagli - è stata sensibilizzata sul tema dalla Provincia e dai Comuni interessati, che, poi, sono stati esclusi da ogni ulteriore coinvolgimento. Le istituzioni locali non sono state coinvolte neppure dalle organizzazioni sindacali di categoria che hanno sottoscritto l’accordo. In un primo incontro, la Regione e Poste Italiane aveva ipotizzato una sospensione della riorganizzazione fino a giugno 2013".
Conclusione: "Oggi abbiamo appreso di una nuova decisione che salva gran parte degli uffici, ma continua a penalizzare altri territori. Un risultato che ci tranquillizza relativamente, perché non è chiara la durata dell’accordo raggiunto e il rischio della chiusura potrebbe paventarsi nuovamente nei prossimi mesi. Inoltre, non comprendiamo i criteri adottati per la riorganizzazione, che continuano a danneggiare territori e comunità, anche abbastanza popolose, che vivono in zone periferiche". 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

Roma, (askanews) - E' stato arrestato il presunto responsabile dell'omicidio di una donna a Roma; si tratta del fratello della vittima il cui cadavere fatto a pezzi era stato distribuito in vari cassonetti dei quartieri Parioli e Flaminio. I due abitavano assieme in un appartamento di via Guido Reni e avrebbero spesso litigato per questioni di soldi. La prima macabra scoperta è avvenuta la sera ...

 
Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Londra (askanews) - Ha cambiato il look alla monarchia inglese, ma non solo, è stata un'icona di eleganza e un simbolo del suo tempo. Vent'anni dopo la tragica morte di Lady Diana, il ricordo della "principessa del popolo" è ancora vivissimo. Per comprenderne meglio la figura a Londra è stata allestita a febbraio una mostra a Kensington Palace sulla sua personale concezione di stile. ...

 
La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

Roma, (askanews) - Ha partorito un leoncino Dana, uno dei tredici animali dello zoo "Magic World" di Aleppo trasferiti dalla città semidistrutta a cura dell'associazione Four Paws. Dana si trova ora in una riserva vicino ad Amman, in Giordania, assieme agli altri animali trasferiti (altri quattro leoni, due tigri, due orsi neri asiatici, due iene e due cani). Poche ore dopo il trasferimento, il ...

 
Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Baltimora (askanews) - L'America ancora una volta divisa tra tolleranza e razzismo. Le statue dedicate ai principali protagonisti degli Stati Confederati d'America sono state velocemente rimosse dalle strade e dai parchi di Baltimora, in Maryland, pochi giorni dopo le violenze scoppiate nella vicina Virginia per la rimozione di monumenti simili. Le operazioni della polizia sono state seguite da ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Arezzo

Malore per Pupo, ricoverato a Grosseto. Tour sospeso

Pupo ha accusato un malore nella notte tra sabato 5 agosto e domenica 6 dopo un concerto a Castiglione della Pescaia ed è stato accompagnato all'ospedale Misericordia di ...

07.08.2017