In ricordo di Erica Angelini

In ricordo di Erica Angelini

Una dedica particolare ad una giovane piena di talento, scomparsa prematuramente

02.12.2012 - 00:10

0

Un anno fa, il 30 novembre 2011,  Erica Angelini, la dottoressa di Buonconvento si spense improvvisamente alle Scotte. Si era ricoverata per accertamenti, ma nulla che facesse presagire l’irreparabile. In poche ore la situazione precipitò lasciando i famigliari, gli amici più cari, la comunità buonconventina nel dolore e nello sconcerto più profondi. Avevo conosciuto Erica  a Dimaro perché, tifosissima del Siena, era salita nel ritiro  per seguire da vicino il lavoro di Antonio Conte e dei nuovi bianconeri. La incontravo, in compagnia dei genitori, la sera dopo cena  e l’argomento era la Robur. Ovviamente. L’anno dopo ci siamo incontrati di nuovo a Racines, addirittura alloggiavamo nello stesso albergo, e fu quella l’occasione per chiederle se volesse far parte della redazione del Bianconero, il mensile edito dal Siena club "Enrico Chiesa". Disse subito di sì non potendo certamente andare contro la sua insaziabile voglia di capire, argomentare, conoscere, dialogare, scrivere, dibattere, partecipare. Aveva un’intelligenza vivissima, una sorridente vena ironica che esercitava anche su se stessa, soprattutto la capacità di esprimere attraverso la sua poesia, sensazioni, sentimenti, fantasie, capace di aprire il suo cuore all’amore per tutto ciò che la facesse sentire viva, partecipe. Era il modo impetuoso di vivere la sua disabilità, di sentirsi come gli altri, convinta com’era di poter dare tanto a tutti quelli che le erano vicini, che la consideravano amica. Ed il pudore dei suoi sentimenti che pure confessava, dei desideri più intimi che affidava ai versi delle sue poesie“Ricorda non ti ama solo chi dimostra amore/può esserci  qualcuno che ti ama/ anche se non lo sa dire…”. Il sogno impossibile di poter camminare sulla sabbia, poi il mare il suo confidente segreto che la capisce, l’accarezza nei momenti tristi.

Ma Erica non era solo una poetessa, era “donna dei nostri giorni”, capace di trovare il suo spazio nel mondo del lavoro. Aveva brillantemente acquisito la laurea di primo e secondo livello in Scienze Politiche nel nostro Ateneo. Sostenuto e vinto il concorso bandito dall’Università di Siena per un impiego a tempo indeterminato per il settore accoglienza agli studenti disabili. Faceva parte del Laboratorio dell’Accessibilità Universale con sede a Buonconvento dove risiedeva. Docenti e colleghi  la ricordavano per la sua intelligenza, la determinazione nel condurre prima gli studi, poi il lavoro. Mi aveva chiesto se fosse possibile trovare nella pagine del Corriere di Siena un po’ di spazio per la poesia e la cultura. Aveva pubblicato un libro di poesie “Dall’anima alle parole”. Me lo inviò, ne scrissi la recensione che fu pubblicata. Il libro fu ufficialmente presentato il 21 settembre  a Buonconvento al palazzo Grisaldi del Taja. Erica mi invitò. Il sindaco Mariotti, l’assessore alla cultura Elisabetta Borgogni, Annalisa Giovani, assistente del suo corso di laurea ed assessore alla cultura di Castelnuovo, io stesso leggemmo e commentammo alcune poesie. Erica era raggiante. Rimane in me, ma in tutti quelli che la conobbero, la dedica del suo lavoro. “A tutti coloro che credono alla forza dei propri sogni”. A mamma Marisa, a babbo Quinto, alla sorella Elena un abbraccio forte nel ricordo della “stellina” quale si sentiva di essere Erica.

A cura di Piero Ruffoli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Elezioni, Lupi: puntiamo su cultura, famiglia e lavoro

Elezioni, Lupi: puntiamo su cultura, famiglia e lavoro

Roma, (askanews) - Maurizio Lupi, coordinatore nazionale di Noi con l'Italia, candidato alla Camera dei Deputati per la coalizione di centro destra in Lombardia nel collegio di Merate, spiega in una intervista ad askanews il programma di Noi con l'Italia per le prossime elezioni politiche. "Ci sono quattro proposte politiche all'interno della coalizione del centro destra. C'era bisogno di una ...

 
Distrugge fucile con la motosega, il video è virale. #Onelessgun

Distrugge fucile con la motosega, il video è virale. #Onelessgun

Roma, (askanews) - É diventato virale sul web il video pubblicato su Facebook da Scott-Dani Pappalardo, un uomo di New York che fa a pezzi il suo fucile con una motosega dopo aver rivolto a tutti un messaggio: "Ho preso una decisione, voglio essere certo che la mia arma non sarà mai in grado di uccidere una vita". Lui, da appassionato di tiro al bersaglio, dopo l'ennesima strage, quella di ...

 
Altro

EagleRay, il sottomarino aereo

Un drone o un areo? Un sottomarino aereo. Parliamo del primo veicolo senza pilota e ad ala fissa in grado di viaggiare sia nell'aria che sott'acqua, passando ripetutamente dall'una all'altra. Come si chiama? EagleRay XAV. A realizzarlo i ricercatori della North Carolina State University. Le applicazioni di questo originale veicolo a guida autonoma sono veramente molte. "Ad esempio - spiegano i ...

 
Premio Chigiana sbarca a New York

Siena

Premio Chigiana sbarca a New York

Il Premio Chigiana sbarca a New York, dove tiene la prima sessione di audizioni internazionali dell’edizione 2018, dedicata alla nuova generazione di cantanti lirici, in ...

17.02.2018

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Siena

Blitz a Cacio e Pere: arrivano dieci agenti

Stava per iniziare l'esibizione di un gruppo senese quando, sabato sera, dieci agenti si sono presentati nel bar Cacio e Pere, hanno passato al setaccio la documentazione ed ...

11.02.2018

Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018