In ricordo di Erica Angelini

In ricordo di Erica Angelini

Una dedica particolare ad una giovane piena di talento, scomparsa prematuramente

02.12.2012 - 00:10

0

Un anno fa, il 30 novembre 2011,  Erica Angelini, la dottoressa di Buonconvento si spense improvvisamente alle Scotte. Si era ricoverata per accertamenti, ma nulla che facesse presagire l’irreparabile. In poche ore la situazione precipitò lasciando i famigliari, gli amici più cari, la comunità buonconventina nel dolore e nello sconcerto più profondi. Avevo conosciuto Erica  a Dimaro perché, tifosissima del Siena, era salita nel ritiro  per seguire da vicino il lavoro di Antonio Conte e dei nuovi bianconeri. La incontravo, in compagnia dei genitori, la sera dopo cena  e l’argomento era la Robur. Ovviamente. L’anno dopo ci siamo incontrati di nuovo a Racines, addirittura alloggiavamo nello stesso albergo, e fu quella l’occasione per chiederle se volesse far parte della redazione del Bianconero, il mensile edito dal Siena club "Enrico Chiesa". Disse subito di sì non potendo certamente andare contro la sua insaziabile voglia di capire, argomentare, conoscere, dialogare, scrivere, dibattere, partecipare. Aveva un’intelligenza vivissima, una sorridente vena ironica che esercitava anche su se stessa, soprattutto la capacità di esprimere attraverso la sua poesia, sensazioni, sentimenti, fantasie, capace di aprire il suo cuore all’amore per tutto ciò che la facesse sentire viva, partecipe. Era il modo impetuoso di vivere la sua disabilità, di sentirsi come gli altri, convinta com’era di poter dare tanto a tutti quelli che le erano vicini, che la consideravano amica. Ed il pudore dei suoi sentimenti che pure confessava, dei desideri più intimi che affidava ai versi delle sue poesie“Ricorda non ti ama solo chi dimostra amore/può esserci  qualcuno che ti ama/ anche se non lo sa dire…”. Il sogno impossibile di poter camminare sulla sabbia, poi il mare il suo confidente segreto che la capisce, l’accarezza nei momenti tristi.

Ma Erica non era solo una poetessa, era “donna dei nostri giorni”, capace di trovare il suo spazio nel mondo del lavoro. Aveva brillantemente acquisito la laurea di primo e secondo livello in Scienze Politiche nel nostro Ateneo. Sostenuto e vinto il concorso bandito dall’Università di Siena per un impiego a tempo indeterminato per il settore accoglienza agli studenti disabili. Faceva parte del Laboratorio dell’Accessibilità Universale con sede a Buonconvento dove risiedeva. Docenti e colleghi  la ricordavano per la sua intelligenza, la determinazione nel condurre prima gli studi, poi il lavoro. Mi aveva chiesto se fosse possibile trovare nella pagine del Corriere di Siena un po’ di spazio per la poesia e la cultura. Aveva pubblicato un libro di poesie “Dall’anima alle parole”. Me lo inviò, ne scrissi la recensione che fu pubblicata. Il libro fu ufficialmente presentato il 21 settembre  a Buonconvento al palazzo Grisaldi del Taja. Erica mi invitò. Il sindaco Mariotti, l’assessore alla cultura Elisabetta Borgogni, Annalisa Giovani, assistente del suo corso di laurea ed assessore alla cultura di Castelnuovo, io stesso leggemmo e commentammo alcune poesie. Erica era raggiante. Rimane in me, ma in tutti quelli che la conobbero, la dedica del suo lavoro. “A tutti coloro che credono alla forza dei propri sogni”. A mamma Marisa, a babbo Quinto, alla sorella Elena un abbraccio forte nel ricordo della “stellina” quale si sentiva di essere Erica.

A cura di Piero Ruffoli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Domestikator, la polemica scultura al Centre Pompidou di Parigi

Domestikator, la polemica scultura al Centre Pompidou di Parigi

Roma, (askanews) - Dodici metri di altezza, una struttura che ricorda le costruzioni Lego o dei container, così grande che ci si può camminare dentro, ma a guardarla un po' più da lontano non sembrano esserci dubbi: la macroscultura "Domestikator", dell'artista olandese Joep Van Lieshout, evoca un gigantesco rapporto sessuale "a terga". L'opera è stata oggetto di un'accesa polemica a Parigi, dove ...

 
Tanti vip alla prima di "Un borghese piccolo piccolo" all'Eliseo

Tanti vip alla prima di "Un borghese piccolo piccolo" all'Eliseo

Roma, (askanews) - Per la prima di "Un borghese piccolo piccolo", tratto dal romanzo del 1976 di Vincenzo Cerami per la regia di Fabrizio Coniglio e le musiche di Nicola Piovani, con Massimo Dapporto protagonista, sono intervenuti in molti al Teatro Eliseo di Roma. Tra i vip Aisha Cerami, le attrici Paola Quattrini, Anna Kanakis, Maria Rosaria Omaggio, gli attori Giorgio Pasotti, Blas Roca Rey e ...

 
Digital Twin, una tecnologia strategica per le imprese del futuro

Digital Twin, una tecnologia strategica per le imprese del futuro

Modena (askanews) - Una tecnologia strategica, che nei prossimi anni si stima diventerà sempre più rilevante sullo scenario globale. Il Digital Twin, letteralmente il gemello digitale di un prodotto reale, è stato l'oggetto di un workshop tecnico che CNH Industrial ha organizzato al Museo Enzo Ferrari di Modena. A dare il benvenuto ai partecipanti Gennaro Monacelli, Design Analysis & Simulation ...

 
Renzi: su banche è successo di tutto, pagina nuova in Bankitalia

Renzi: su banche è successo di tutto, pagina nuova in Bankitalia

Roma, (askanews) - "Se qualcuno vuol raccontare agli italiani che in questi anni sul settore delle banche non è successo niente, quel qualcuno non sarò certo io. In questi anni nel settore delle banche è accaduto di tutto. È mancata evidentemente una vigilanza efficace". Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, parlando a Recanati della questione Bankitalia, ribadendo che in via Nazionale ...

 
Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

Don Matteo, ecco quanto sono costate le riprese al Comune

Spoleto

Don Matteo, ecco quanto sono costate le riprese

E' ormai agli sgoccioli il secondo blocco di riprese dell’undicesima stagione di “Don Matteo”. La troupe della Lux Vide e il cast della fortunata fiction, che dovrebbe ...

07.10.2017

Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017